02.05.2022 - 18:56

Materie prime e lupo, dall’Udc due interpellanze

Tiziano Galeazzi chiede lumi al governo sulle conseguenze per il Ticino per l’imminente mancanza di alcuni materiali e una strategia per gli allevatori

materie-prime-e-lupo-dall-udc-due-interpellanze
Ti-Press
Il primo firmatario Tiziano Galeazzi

L’Udc chiede lumi al Consiglio di Stato su due temi di pressante attualità: la crisi delle materie prime nel contesto della crisi globale e la gestione del lupo per tutelare i contadini di montagna. Lo fa con due interpellanze, per entrambe il primo firmatario è il deputato Tiziano Galeazzi. Con la prima "si chiede come il governo intenda affrontare l’imminente mancanza di alcune materie prime che si prospetta con la guerra e le sanzioni contro la Russia, se esistano degli studi e dei piani di emergenza per affrontare questo problema". L’interpellanza chiede pure "se il Cantone disponga già di dati economici e di stime sull’impatto della crisi sul Pil cantonale e sul mercato del lavoro, e come intenda eventualmente sostenere l’economia locale in caso di bisogno".

Con la seconda interpellanza, Galeazzi chiede al governo "di prendere posizione in modo pragmatico e deciso" sulla questione del lupo. "Dopo le recenti uccisioni di ovini a Cerentino e le proteste dei contadini a Bellinzona si chiede al governo come intenda tutelare gli interessi economici dei contadini, degli allevatori di montagna e dei turisti, e di adottare una chiara strategia a difesa di chi vive e opera nelle zone minacciate dal lupo".

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved