01.04.2022 - 21:33

Conferenza latina capi Giustizia e Polizia: trasferta ticinese

Nella due giorni organizzata dal consigliere di Stato Norman Gobbi si è parlato di minorenni e formazione degli agenti

conferenza-latina-capi-giustizia-e-polizia-trasferta-ticinese
I partecipanti (foto Cldjp)

Trasferta in Ticino per la Conferenza latina dei capi dei Dipartimenti di giustizia e polizia (Cldjp): si è riunita il 30 e il 31 marzo a Vico Morcote e Morcote. Organizzata dal direttore del Dipartimento istituzioni Norman Gobbi, la due giorni ha visto fra l’altro una serie di nomine. A cominciare da quelle dei consiglieri di Stato Alain Ribaux (Canton Neuchâtel) e Frédéric Favre (Canton Vallese): il primo è stato designato quale nuovo presidente della Conferenza, il secondo vice. Si segnala inoltre la nomina del consigliere di Stato Romain Collaud (Canton Friburgo) quale presidente del Concordato latino sulla detenzione penale degli adulti e dei giovani adulti, così come del Concordato latino sulla detenzione penale dei minori. È quanto indica una nota della stessa Conferenza latina dei capi dei Dipartimenti di giustizia e polizia.

Nel campo della polizia la Conferenza latina ha deciso di sviluppare il progetto di una "Ecole romande unique multi-sites" (Erm). La realizzazione di una scuola unica multisede romanda, che integrerà il Centro interregionale di formazione della polizia e l’Accademia di polizia, "è in linea con l’attuazione del nuovo concetto di formazione dell’Istituto svizzero di polizia, denominato Cgf 2020", si legge nel comunicato. In questo contesto, l’Erm "si posizionerà come un centro di eccellenza e una risorsa propositiva al servizio delle forze di polizia: un centro di eccellenza nel campo dell’approccio pedagogico (assicurando la sua uniformità, efficacia e coerenza) e nella sua capacità di sinergia delle migliori pratiche applicate nelle diverse forze di polizia", afferma ancora la Cldjp.
Nel campo della giustizia, la Conferenza latina ha deciso di portare avanti il progetto di riabilitazione parziale dell’ex centro educativo di Prêles. Di conseguenza "22 posti per il collocamento di minori francofoni potrebbero essere messi a disposizione dei giudici minorili latini - spiega la Conferenza latina dei capi dei Dipartimenti di giustizia e polizia -. Diversi approcci collaborativi con il Canton Berna, proprietario della struttura, dovranno essere fatti per affinare i contorni precisi di questo progetto".
Nell’ambito infine degli affari militari e della protezione civile, la Conferenza ha discusso con il nuovo comandante della divisione territoriale 1, il maggiore Mathias Tüscher, su "importanti questioni trasversali nella cooperazione tra i cantoni e la divisione".

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved