superamento-livelli-ppd-e-ocst-si-sfilano-dall-iniziativa
A pochi giorni dal no del Gran Consiglio al test (Ti-Press)
ULTIME NOTIZIE Cantone
Gallery
Bellinzonese
3 ore

Una raccolta fondi per scendere più in profondità

L’apneista bellinzonese Vera Giampietro chiede aiuto per partecipare ai Campionati del mondo previsti in Turchia a inizio ottobre
GALLERY
Mendrisiotto
3 ore

In Valle di Muggio gioielli del territorio a tutte le ore

A Caneggio e Muggio, all’esterno dei due negozi della Dispensa, sono stati posizionati due distributori automatici
Ticino
5 ore

Tf boccia lo sgravio del valore locativo. ‘Ora effetto domino’

Ghisletta (Ps): ‘basta svuotare le casse pubbliche’. Dura l’Udc: ‘Ps nemico di anziani e proprietari di case’. Vorpe (Supsi): ‘Altri cantoni seguiranno’.
Locarnese
5 ore

Gordola, furgone in una scarpata: recuperato con l’elicottero

L’intervento dell’Heli Tv si è reso necessario dopo che il carro attrezzi non era riuscito a rimuovere il mezzo. Nessuno si trovava a bordo
Ticino
6 ore

Inflazione, il Ps: salari e aiuti più alti. Gli altri: sgravi

I socialisti presentano le loro proposte, a livello federale e cantonale, per contrastare il carovita. Durisch: oggi i colpiti sono soprattutto i fragili
Luganese
6 ore

Viadotto Brentino a Lugano, ‘perché la Città non fa nulla?’

La consigliera comunale Sara Beretta Piccoli (Movimento Ticino&Lavoro) chiede al Municipio di attivarsi per una soluzione alla strada incompiuta
Luganese
6 ore

A2 Melide-Gentilino: concluso il grosso del risanamento fonico

Avviati nel 2019, agli sgoccioli i lavori sull’autostrada, L’Ustra: rispettata la tempistica e i costi preventivati
Locarnese
6 ore

Muralto Democratica fa le pulci ai conti (dopo la bocciatura)

Dieci domande al Municipio su temi che vanno dalle spese per il personale alla manutenzione riali, al rischio di non incassare le imposte arretrate
Locarnese
6 ore

‘Vento di vita vera’, la Bavona va sul grande schermo

Sabato sera in piazza a Moghegno la prima del film di Kurt Koller, realizzato in collaborazione con la Fondazione Valle Bavona
Luganese
7 ore

Sparatoria ad Agno, confermato l’arresto del padre del 22enne

Il 49enne di Rovio è accusato di tentato assassinio subordinatamente omicidio nonché infrazione alla Legge federale sulle armi
Luganese
7 ore

Casa Andreina alla scoperta dei fiori di Bach

Conferenza informativa il 16 agosto con la naturopata e floriterapeuta, Laura Neri
Luganese
7 ore

Lugano: figli maltrattati, condannati i genitori

Tredici mesi, interamente sospesi per lei e parzialmente da espiare per lui e divieto di contattare i bimbi per due anni. Madre espulsa dalla Svizzera.
Locarnese
7 ore

Locarno, stop alla musica a mezzanotte

In risposta a un’interrogazione il Municipio concede un’ora in più alle manifestazioni sonore negli esercizi pubblici tra aprile e ottobre
Mendrisiotto
8 ore

‘Ho perso la testa’, atelier fotografico al Museo Vela

Dal 22 al 26 agosto ragazze e ragazzi dai 10 anni lavoreranno con il fotografo e artista Matteo Fieni
Locarnese
8 ore

‘Anche dopo la variante il club continuerà (eccome) a vivere’

Terrre di Pedemonte, il Municipio tranquillizza l’Associazione sportiva Tegna, preoccupata per la nuova pianificazione ai Saleggi
Bellinzonese
8 ore

Letture animate in ucraino e italiano a Bellinzona

L’evento, organizzato dalla biblioteca interculturale BiblioBaobab, si terrà mercoledì 17 agosto alle 10 in piazza Buffi
Mendrisiotto
8 ore

Monte in festa per celebrare San Rocco

Giornata di festa, domenica 14 agosto, con uno spettacolo per bambini, la cena e il concerto dei The Guinnass
Locarnese
9 ore

Alto rappresentante Onu nel Libro d’oro di Locarno

Il direttore della Divisione che si occupa di cultura, Maher Nasser, ricevuto a Palazzo Marcacci da Alain Scherrer, Giuseppe Cotti e Marco Solari
Mendrisiotto
9 ore

La sagra del bue anima Rancate per tre giorni

La manifestazione si terrà dal 18 al 20 agosto al piazzale delle vecchie scuole con cucina, musica e degustazioni di vini
Bellinzonese
9 ore

Ricco weekend di Ferragosto a Ghirone

Maialino, grigliate, musica dal vivo, spettacolo di magia e tanto altro al Parco Saracino
Grigioni
10 ore

‘Minions’ 2 in anteprima a San Bernardino

La proiezione della pellicola d’animazione e per famiglie è in programma sabato 13 agosto alle 21.15
Luganese
10 ore

Vico Morcote, lavori di pavimentazione in zona Prea Béla

Tra le notti dal 18 al 20 agosto e dal 22 al 24 agosto la Strada da Vigh sarà chiusa al traffico e ai pedoni
31.01.2022 - 21:29

Superamento livelli, Ppd e Ocst si sfilano dall’iniziativa

Stasera l’incontro promosso dalla Vpod. Ghisletta: testo distribuito, ci ritroveremo il 24 febbraio per eventuali modifiche e decidere come proseguire

La volontà di superare nella scuola media i livelli A e B in matematica e tedesco c’è e anche se non è unanime, è certamente trasversale a partiti e associazioni vicini al mondo della scuola. La proposta del sindacato Vpod di lanciare un’iniziativa popolare conosce però già due defezioni: i rappresentanti di Ppd e Ocst docenti hanno detto, stasera nel primo incontro via Zoom, che non aderiranno al futuro comitato di iniziativa, semmai vedrà la luce. «La bozza di testo dell’iniziativa popolare è stata distribuita agli interessati e ci siamo dati tempo fino al 24 febbraio, quando ci sarà un’altra riunione – sempre online – per proporre eventuali modifiche e decidere come proseguire», afferma il segretario cantonale della Vpod, e granconsigliere socialista, Raoul Ghisletta, che si dice convinto che l’interesse attorno al tema dei livelli è forte «ed è il momento per cercare di canalizzare questo consenso, anche popolare, verso una proposta di riforma unitaria che parta dal basso».

Gli articoli di legge interessati

Il testo dell’iniziativa proposto dalla Vpod chiede la modifica della Legge sulla scuola media del 21 ottobre 1974. Quattro, dei trentasei di cui si compone la vigente normativa cantonale, gli articoli che si vuole ritoccare per abrogare i livelli.

All’articolo 6 si propone un nuovo capoverso secondo cui l’insegnamento “comprende lezioni ordinarie, lezioni e laboratori a metà classe per gruppi eterogenei, nonché giornate/settimane progetto“.

Per quanto riguarda l’articolo 7 si chiede di modificare il secondo capoverso e di abrogare il terzo. L’attuale articolo 7 afferma al primo capoverso che “Il ciclo d’orientamento si propone di dare agli allievi la possibilità di valutare le loro capacità e di definire i loro interessi scolastici e professionali”. “A tal fine - e siamo al secondo capoverso - l’insegnamento comprende: a) una parte comune a tutti gli allievi, composta di materie obbligatorie; b) una parte differenziata, composta di corsi a due livelli in alcune materie obbligatorie, di opzioni d’approfondimento e di opzioni d’orientamento. La parte differenziata può occupare al massimo metà del tempo scolastico; le opzioni e i livelli ivi compresi sono soggetti a scelte individuali tra loro indipendenti”. Al terzo capoverso si afferma che “Durante il ciclo d’orientamento è possibile modificare le scelte iniziali”. Ebbene, l’iniziativa chiede di cancellare il terzo capoverso e soprattutto di sostituire il secondo con uno del seguente tenore: “A tal fine l’insegnamento comprende lezioni ordinarie, lezioni e laboratori a metà classe per gruppi eterogenei, opzioni di approfondimento e di orientamento, nonché giornate/settimane progetto”.

Si propone poi di modificare l’articolo 15, che oggi recita: “L’allievo promosso dal ciclo d’osservazione è iscritto nel ciclo d’orientamento; le scelte concernenti la parte differenziata dall’insegnamento spettano all’allievo e ai genitori, sentito il parere del Consiglio di classe, salvo i casi previsti dal regolamento di applicazione”. Si suggerisce quindi un nuovo articolo 15: “L’allievo promosso dal ciclo d’osservazione è iscritto nel ciclo d’orientamento; le scelte concernenti le opzioni spettano all’allievo e ai genitori, sentito il parere del Consiglio di classe”.

Un altro articolo interessato dall’iniziativa è il 17. Quello vigente sostiene che: (primo capoverso) “L’allievo promosso alla fine della quarta classe ottiene la licenza dalla scuola media”; (secondo) “La licenza dalla scuola media consente l’iscrizione alle scuole professionali, riservate le prescrizioni relative alle singole scuole”; (terzo) “L’iscrizione alle scuole medie superiori senza esami d’ammissione è vincolata alla frequenza di determinati corsi a livelli e a opzione, nonché al profitto conseguitovi. Gli allievi che non soddisfano tali requisiti possono iscriversi alle scuole medie superiori previo esame d’ammissione”; (quarto capoverso) “La licenza della scuola media può essere ottenuta da allievi privatisti previo esame”. Il testo dell’iniziativa chiede di modificare l’articolo 17 come segue: (primo capoverso) “L’allievo promosso alla fine della IV classe ottiene la licenza di scuola media”; (secondo) “La licenza di scuola media consente l’iscrizione alle scuole postobbligatorie in base ai requisiti relativi alle singole scuole previsti dai regolamenti scolastici”; (terzo) “Gli allievi che non soddisfano i requisiti di iscrizione a una scuola postobbligatoria possono di regola iscriversi previo esame d’ammissione”; (quarto capoverso) ”La licenza di scuola media può essere ottenuta da allievi privatisti previo esame”.

L’iniziativa confezionata dalla Vpod prospetta anche una norma transitoria. Ovvero: “Il Consiglio di Stato stabilisce un piano per l’attuazione graduale della presente riforma della scuola media, che dovrà essere realizzato completamente entro 3 anni dall’accoglimento in votazione popolare della presente riforma”.

Il perché delle modifiche

I motivi delle modifiche proposte? Con il nuovo capoverso all’articolo 6, spiega il sindacato, “si specificano le forme didattiche possibili nel primo biennio di questo ordine scolastico: le lezioni ordinarie, che tutti conoscono, le lezioni e i laboratori a metà classe per gruppi eterogenei, che permettono di meglio differenziare l’insegnamento dal punto di vista pedagogico, e le giornate/settimane progetto, che riuniscono in momenti specifici contenuti scolastici disciplinari, interdisciplinari o di formazione generale”. Sarà poi il regolamento del Consiglio di Stato, scrive ancora la Vpod, “a dover stabilire per quali anni, per quali materie e con quale intensità si potrà ricorrere a queste forme didattiche”. Con questa disposizione “si conferma nella legge la situazione attuale”. La modifica del secondo capoverso e l’abrogazione del terzo dell’articolo 7 “propongono anche per il secondo biennio, d’orientamento, la medesima impostazione, aggiungendo però tra le forme didattiche anche le opzioni di orientamento e approfondimento”. Viene “abbandonato il sistema dei livelli, sostituito da lezioni ordinarie, lezioni e laboratori a metà classe per gruppi eterogenei, opzioni di approfondimento e di orientamento, giornate/settimane progetto”. Anche in questo caso “sarà poi il regolamento del Consiglio di Stato a dover stabilire per quali anni, per quali materie e con quale intensità si potrà ricorrere a queste forme didattiche”. In questo caso, osserva il sindacato, “vi è un sostanziale cambiamento, perché il sistema dei livelli viene a cadere e viene sostituito da una nuova modulazione delle quattro forme didattiche appena ricordate, nessuna delle quali prevede criteri d’entrata”. Anche le opzioni “saranno scelte dagli allievi e dalle loro famiglie, naturalmente consigliate dagli insegnanti e dagli altri professionisti della scuola”. La modifica dell’articolo 15, continua la Vpod, “è necessaria a togliere il riferimento ai livelli e a confermare la scelta di allievi e famiglie quanto alle opzioni”. Mentre quella dell’articolo 17 “serve a togliere il riferimento alla frequenza di corsi a livelli od opzioni per l’accesso alle scuole medie superiori senza esame di ammissione”. In base a questa disposizione, si evidenzia, “i criteri di accesso diretto alle diverse scuole postobbligatorie, siano esse medie superiori o professionali, saranno definite nei regolamenti scolastici relativi a queste scuole”. Viene “mantenuto” il principio secondo il quale gli allievi che non soddisfano i requisiti di iscrizione diretta a una scuola postobbligatoria “possono di regola iscriversi previo esame d’ammissione”. E viene “confermata una procedura per l’ottenimento della licenza di scuola media da privatisti”.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
classe livelli orientamento scuola media vpod
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved