primo-ok-alla-designazione-del-giudice-supplente
Sabrina Aldi (Ti-Press)
ULTIME NOTIZIE Cantone
Bellinzonese
7 min

Festa di San Mamètt a Lumino

Appuntamento per domenica 21 agosto dalle 10 nella piazza della chiesa
Locarnese
18 min

Riprendono le attività dell’Atte sezione Locarnese e Valli

Gli appuntamenti dell’Associazione ticinese terza età riprendono il 29 agosto e il primo pranzo in comune (con tombola) è previsto giovedì 1 settembre
Bellinzonese
18 min

Da Sailor Moon a Naruto: due maestri al Japan Matsuri

Il 10 e 11 settembre saranno a Bellinzona anche Hisashi Kagawa e Mamoru Yokota: hanno lavorato alla creazione di animazioni giapponesi di successo
Locarnese
31 min

Alta Vallemaggia, due vitelline ferite dal lupo

Accertamenti in corso all’Alpe Sfille, ma l’attacco del predatore presente da mesi in zona, è dato per certo
Luganese
42 min

La Posta di Grancia cambia centro commerciale

La filiale si sposta di alcune decine di metri, dal Centrocentro (Grancia 2) al parco commerciale Grancia 1
Ticino
47 min

TicinoSentieri si rinnova grazie all’aiuto degli appassionati

La segnaletica lungo i sentieri è da rinnovare e con un’app gli escursionisti potranno censire i 5’470 cartelli lungo quasi 5mila chilometri di percorsi
Bellinzonese
1 ora

Alla scoperta del materiale tecnico del soccorso alpino

La stazione di soccorso di Bellinzona sostiene la campagna Montagne Sicure e propone una giornata di divertimento e sensibilizzazione a Curzútt
Bellinzonese
1 ora

Concerto di musica classica tra la Surselva e la Valle di Blenio

Domenica 21 agosto in programma due esibizioni: la mattina a Disentis e nel tardo pomeriggio a Leontica
10.01.2022 - 20:59
Aggiornamento: 11.01.2022 - 01:45

Primo ok alla designazione del giudice supplente

Giudici dei provvedimenti coercitivi, la commissione ‘Giustizia e diritti’ d’accordo con la designazione da parte del governo di un rinforzo provvisorio

La commissione parlamentare ‘Giustizia e diritti’ si dice d’accordo con la designazione da parte del Consiglio di Stato di un giudice supplente temporaneo per l’Ufficio dei giudici dei provvedimenti coercitivi. Il preavviso favorevole è stato espresso nella riunione commissionale di stamattina. «Anzitutto - afferma, contattata dalla ’Regione’, la presidente della ‘Giustizia e diritti’ Sabrina Aldi - abbiamo salutato positivamente il fatto che, come auspicato a suo tempo dal parlamento, il governo abbia interpellato il Gran Consiglio, che è l’autorità di nomina dei magistrati, prima di applicare l’articolo 24 della Legge sull’organizzazione giudiziaria. Detto questo, secondo la nostra commissione - aggiunge la deputata leghista - sono adempiute le condizioni per l’applicazione del 24“. Ovvero dell’articolo in base al quale il Consiglio di Stato “in caso di vacanza di qualsiasi seggio giudiziario o di impedimento di carattere durevole” può designare "un supplente a ricoprire l’ufficio fino alla sostituzione o alla cessazione dell’impedimento”.

Pini: ‘Sottoporrò a breve il preavviso ai colleghi dell’Up’

«Prendo atto del preavviso, che aspettavamo, della commissione e a breve lo sottoporrò ai colleghi dell’Ufficio presidenziale», dice da noi interpellato il presidente del Gran Consiglio Nicola Pini.

Come abbiamo riferito nell’edizione di venerdì 7, con lettera datata 30 dicembre l’Ufficio dei giudici dei provvedimenti coercitivi ha scritto al governo chiedendo che gli venga attribuito un rinforzo temporaneo: un giudice supplente fino all’entrata in funzione del quarto giudice ordinario, dopo la decisione del Gran Consiglio di (ri)portare da tre a quattro l’organico dei magistrati di garanzia. Il quarto gpc è stato eletto dal parlamento lo scorso novembre: si tratta di René Libotte, che sarà però operativo dal 1° di aprile, per via dei termini di disdetta dell’impiego precedente (procuratore pubblico del Canton Grigioni). Non solo, il 1° aprile il presidente dell’Ufficio dei giudici dei provvedimenti coercitivi Maurizio Albisetti Bernasconi cesserà la propria attività nella giurisdizione cantonale, dopo che l’Assemblea federale lo ha nominato giudice della Corte d’appello del Tribunale penale federale. Insomma “la posizione del quarto giudice rimarrebbe scoperta per i primi mesi del 2022”, sottolinea nella lettera l’Ufficio dei gpc, che propone quale giudice supplente temporaneo l’avvocata Krizia Kono-Genini, da oltre dieci anni segretaria giudiziaria in seno all’Ufficio. Della missiva dei gpc il Consiglio di Stato ha informato subito il Gran Consiglio, invitandolo a pronunciarsi in tempi brevi.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
consiglio giudice gran consiglio ufficio
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved