l-impegno-di-raiffeisen-per-il-territorio
La consegna degli assegni
Ticino
21.10.2021 - 14:060

L’impegno di Raiffeisen per il territorio

Donati 12mila franchi a tre organizzazioni non profit della Svizzera italiana: Telefono amico, Ridere per vivere e Fondazione Damiano Tamagni

Da diversi anni Raiffeisen persegue attivamente un modello d’impegno filantropico in Svizzera sostenendo fondazioni e progetti di pubblica utilità. Anche in questa situazione straordinaria e di crescente complessità il Gruppo ricreativo Raiffeisen Ticino e Moesano e la Sede Svizzera italiana di Raiffeisen Svizzera a Bellinzona continuerà a dare risposte concrete ed efficaci nei confronti dei bisogni sociali del contesto territoriale di riferimento. Con questo spirito, a forte supporto delle esigenze della comunità Svizzera italiana il gruppo bancario è orgoglioso di sostenere le associazioni 141-Telefono Amico, Ridere per Vivere, Fondazione Damiano Tamagni, mediante tre assegni del valore complessivo di 12mila franchi finalizzati a supportare e riconoscere concretamente l’impegno di tre organizzazioni da sempre attive nell’interesse della collettività.

Gli importi a favore sono stati consegnati e devoluti ai rispettivi responsabili delle fondazioni da Luca Cimasoni Responsabile di Raiffeisen per la Svizzera italiana e da Claudio Soncini già coordinatore del Gruppo ricreativo Raiffeisen Ticino e Moesano.

Da 47 anni 143 Telefono Amico, attivo in Ticino e Grigioni italiano, si conferma una prima importante risposta ai disagi di varia natura presenti nel nostro contesto sociale. È attivo infatti 24 ore su 24 tutti i giorni dell’anno garantendo colloqui d’aiuto in assoluto anonimato.

L’associazione Ridere per Vivere si occupa di portare la risata e le emozioni positive nei contesti sociosanitari, attraverso la figura del Clown Dottore e favorisce il processo di umanizzazione all’interno dei luoghi di cura.

Da anni La Fondazione Damiano Tamagni costituita per onorare la memoria di Damiano ha come scopo prevenire un tema purtroppo di forte attualità come quello della violenza giovanile e l’aiuto alle famiglie coinvolte.

“L’attuale contesto di crisi economico-sociale che stiamo attraversando sta mettendo in evidenza l’importanza di un valore come quello della maggiore attenzione verso il prossimo”, commenta Luca Cimasoni. “Abbiamo pertanto voluto supportare con un piccolo gesto simbolico l’operato di alcune tra le tante realtà che operano nell’interesse del bene comune territoriale”.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved