aumento-dei-premi-casse-malati-il-guastafeste-non-ci-sta
Ti-Press
Ticino
17.10.2021 - 15:100

Aumento dei premi Casse malati: il Guastafeste non ci sta

Ghiringhelli: ‘Per l’anno 2022 si parlava di una leggera diminuzione e invece, pur mantenendo lo stesso modello, mi ritrovo a dover pagare di più’

a cura de laRegione

“Negli scorsi giorni la stampa nazionale ha dato gran risalto al fatto che, per la prima volta dopo molti anni, i premi per l’assicurazione di base delle Casse malati per il 2022 avrebbero subito mediamente una leggera diminuzione”, scrive il Guastafeste. “Anche se la parola ‘mediamente’ poteva lasciare intendere che qualche cassa malati avrebbe aumentato i premi anziché diminuirli, non mi sarei mai aspettato che proprio nell’anno dello ‘storico’ annuncio di un ribasso generalizzato, la mia cassa malati avrebbe proceduto a un aumento di proporzioni mai viste negli ultimi anni del premio di base”.

Dai conteggi ricevuti, Giorgio Ghiringhelli ha potuto constatare che rispetto al 2021 – mantenendo le stesse franchigie e lo stesso modello assicurativo – il suo premio mensile salirà da 468,7 a 492,8 franchi (ossia+ 5,14%). “Se questa non è una vera e propria stangata, sia in termini percentuali e sia in termini assoluti, non saprei come definirla”, ribadisce.

E questo nonostante una lettera del presidente, allegata ai conteggi, nella quale veniva detto che “gli assicurati sarebbero rimasti al riparo da grandi aumenti dei premi. Come si fa a raccontare simili bugie?”.

La replica

Interpellata da Ghiringhelli, la cassa malati in questione ha risposto che “la riduzione media nazionale dei premi dello 0,2 % per l’anno 2022 è calcolata sulla base dei circa 250’000 premi presentati da tutti gli assicuratori sanitari. Tuttavia, solo circa la metà dei cantoni beneficia di una riduzione del premio. Nei restanti, vi è un aumento moderato. I premi individuali possono quindi deviare da questo valore medio, sia verso l’alto sia verso il basso”. Il dato percentuale comunicato dal Consiglio federale si riferisce “anche a tutte le fasce d’età (bambini, giovani adulti e adulti), alle assicurazioni con franchigie opzionali e con scelta limitata del fornitore di prestazioni (i cosiddetti modelli opzionali o modelli assicurativi alternativi), nonché alla quota di premio per la copertura degli infortuni. Il premio medio non è quindi applicabile al singolo caso”.

Oltre al Ticino, vi sono anche altri cantoni che nonostante l’annuncio di una riduzione dei premi hanno invece ricevuto un aumento. “Purtroppo negli ultimi 2 anni la Svizzera e il mondo intero stanno affrontando una situazione di pandemia che nessuno un paio di anni fa avrebbe mai immaginato”, prosegue la mail della cassa malati. “Ormai non si può più prevedere statisticamente il futuro, in quanto la situazione sanitaria mondiale cambia di giorno in giorno”.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved