dal-2022-si-paghera-meno-per-i-rifiuti
(Ti-Press)
27.09.2021 - 09:13
Aggiornamento: 15:56

Dal 2022 si pagherà meno per i rifiuti

Ridotti i costi di smaltimento dei rifiuti solidi urbani, le tariffe minime e massime sul quantitativo (tassa sul sacco o sul peso) vengono riviste al ribasso

Dall’1 gennaio 2022 la tassa sul sacco o sul peso dei rifiuti verrà calcolata su importi minimi e massimi più bassi. Ciò perchè, come comunica il Consiglio di Stato, la tassa per lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani (RSU) applicata dall’Azienda Cantonale dei Rifiuti nei confronti dei Comuni ticinesi passerà dagli attuali 160.- ai 150.- franchi alla tonnellata (IVA esclusa). Tale tassa copre in particolare i costi di esercizio, degli investimenti, della consulenza, dell’informazione, della sensibilizzazione e dello smaltimento dei rifiuti speciali provenienti dalle economie domestiche. I Municipi potranno quindi diminuire e fissare tale tassa entro un minimo di 0.90 e un massimo di 1.20 franchi per ogni sacco da 35 litri (corrispondenti a 0.18 e 0.24 franchi al kg nei Comuni con la tassa sul peso), importi che andranno adattati proporzionalmente a seconda del volume dei sacchi. Tale diminuzione dei costi andrà dunque a beneficio dei cittadini stessi.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
rifiuti solidi urbani smaltimento rifiuti
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved