ULTIME NOTIZIE Cantone
Luganese
13 min

Pregassona, porte aperte dell’associazione Amélie

Appuntamento per sabato 1 ottobre dalle 10 alle 18 in via Ceresio 43. Durante l’incontro sarà presentato il nuovo programma delle attività
Locarnese
2 ore

Ascona, una conferenza tra fede e denaro

Relatore sarà Markus Krienke, teologo e filosofo
Locarnese
5 ore

‘Le Corti inCanto’: offriamo delicatezza in cambio di passione

Dopo 15 edizioni il Gruppo Centro Storico di Locarno vuole cedere il testimone a chi intenda dare continuità alla manifestazione
Ticino
7 ore

Divertimento, pregiudizi, didattica, ricerca... cos’è il gaming?

Chiacchierata a tutto tondo col ricercatore Supsi Masiar Babazadeh: ‘Non è solo Super Mario, ci sono programmi usati anche dalle aziende per i neoassunti’
Bellinzonese
7 ore

Una Bellinzona più pulita val bene una fredda giornata di vento

Clean Up Day: oltre alle scuole si è attivato anche un gruppo di volontari capitanato dall’amministratrice di un profilo Facebook dedicato alla città
Luganese
15 ore

Orti familiari comunali a Lugano, ‘tutti devono concorrere’

Il bando scade il 14 ottobre. La municipale Cristina Zanini Barzaghi: ‘Gli anziani i più interessati, già passati attraverso altre crisi economiche’
GALLERY
Mendrisiotto
16 ore

Mendrisio, ‘Sagra del Borgo riuscita al 100 per cento’

Nella tre giorni di festa che ha caratterizzato il nucleo storico non ci sono stati interventi per risse o violenze. Sam sollecitato in due occasioni.
Mendrisiotto
18 ore

Chiasso, natura e paesaggio per il ‘nuovo’ Faloppia

Il Municipio presenta al Consiglio comunale la richiesta di un credito di 300mila franchi per elaborare il progetto definitivo di riqualifica
Mendrisiotto
18 ore

‘ProgettoAmore’ e i fondi per l’emergenza in Ucraina

I proventi della manifestazione sono stati donati all’associazione Insieme per la pace che grazie a due volontari ha portato provviste a Nikolaev
Ticino
18 ore

Il governo dice sì al fondo per apprendisti in difficoltà

Accolta la proposta di Fonio ed Ermotti-Lepori. Sarà gestito dal Decs, rifornito da pubblico e privato, e servirà a rifondere le direzioni delle sedi
08.09.2021 - 23:30
Aggiornamento: 26.03.2022 - 15:20

Il Partito socialista prepara la campagna d’autunno

Il Comitato Ps torna a riunirsi dopo l’estate e tra salario minimo e prossimi appuntamenti traccia la propria agenda

il-partito-socialista-prepara-la-campagna-d-autunno
Ti–Press

"Lanceremo un’iniziativa popolare che fissi un salario minimo veramente dignitoso alla soglia di 21,50 franchi all’ora". Questo l’annuncio del copresidente del Partito socialista Fabrizio Sirica durante il Comitato cantonale. «È pure necessario eliminare la possibilità di deroghe sui Contratti collettivi di lavoro (Ccl)». Infatti, sulla scia del caso delle tre ditte del Mendrisiotto che hanno proposto ai propri lavoratori di mantenere la remunerazione attuale (in media 15–16 franchi l’ora lordi), afferma: «Lo scopo di questa manovra è stato di raggirare il salario minimo che entrerà in vigore a dicembre. Il partenariato sociale non è più sufficiente, occorre dunque uno Stato più presente, regole, vincoli e controlli. Inoltre la vicenda mostra l’estrema responsabilità della destra nella creazione di questa situazione».

Durante il suo intervento Sirica ha ricordato l’importanza di volgere lo sguardo al futuro dato che «nell’ultimo anno e mezzo la politica è stata come non mai chiamata alla gestione del presente, dell’emergenza». Il socialista afferma inoltre: «Contrariamente a quello che si ipotizzava, non stiamo avendo una crisi economica, ma è senz’altro vero che il Covid ha aggravato problemi strutturali già presenti in Ticino. Parlo del mercato del lavoro e dell’economia in larghissima parte non sostenibile a livello sociale e ambientale». Fra le conseguenze di questi problemi «la questione demografica, con un Ticino che invecchia e con i giovani costretti a fuggire per trovare un lavoro dignitoso». Per guardare al futuro il copresidente Ps ha annunciato che il 16 settembre verrà presentato alla direzione e al gruppo parlamentare un documento «composto da 23 misure concrete con un orizzonte al Ticino del 2030». In conclusione del suo intervento Sirica ha ricordato l’importanza di lavorare, oltre che sul piano parlamentare, su quello di partecipazione della popolazione invitando a prendere parte alle prossime manifestazioni in piazza, fra cui quella organizzata dal sindacato Vpod il 15 settembre.

Il capogruppo in Gran Consiglio Ivo Durisch ha poi preso la parola presentando i tre dossier principali in agenda in autunno: risanamento della cassa pensioni, finanze cantonali e riforma della magistratura. Per quanto riguarda i 700 milioni, che la Commissione della gestione si sta orientando a chiedere al Parlamento di investire come anticipo dei contributi per il risanamento, non dovrebbero esserci grosse difficoltà. Sulle finanze cantonali la linea del Ps è chiara: nessun taglio alla socialità, e no a sgravi fiscali. Riguardo al cantiere sulla giustizia, invece, i socialisti – come tutta la commissione ‘Giustizia e diritti’ – hanno appena ricevuto la seconda perizia dell’ex presidente del Tribunale federale Rouiller. I prossimi passi arriveranno dopo un’attenta analisi della stessa.

L’incontro è proseguito con le prese di posizione sui prossimi temi in votazione. L’assemblea ha approvato all’unanimità l’iniziativa popolare ‘Per cure infermieristiche forti’ e ha approvato (con un contrario e un astenuto) la modifica del 19 marzo 2021 della Legge Covid–19. Ultimo punto in scaletta l’iniziativa popolare ‘Per la designazione dei giudici federali mediante sorteggio’, meglio nota come Iniziativa sulla giustizia, che il comitato ha a maggioranza respinto.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved