l-mps-interpella-sul-dipartimento-del-territorio
Ti-Press
Il consigliere di Stato e direttore del Dipartimento del territorio Claudio Zali
ULTIME NOTIZIE Cantone
Locarnese
22 min

San Nazzaro, annegamento al bagno pubblico

Si tratterebbe di un turista. Sul posto sono intervenuti i soccorritori e gli agenti della Polizia cantonale e lacuale.
Bellinzonese
22 ore

Lostallo, tamponamento sull’A13: due feriti

L’incidente è avvenuto ieri pomeriggio. Un 79enne e un 30enne sono stati trasportati in ospedale.
Bellinzonese
1 gior

Monte Carasso, auto colpisce un motociclista e si dà alla fuga

L’incidente è avvenuto poco prima delle 00.30 su via El Stradun. La Polizia cantonale cerca testimoni
Luganese
1 gior

Guerra in Ucraina, a Lugano storie di donne e del loro riscatto

Testimonianze di ucraine sopravvissute al conflitto e della loro forza in una conferenza tenutasi giovedì sera al Palazzo dei congressi
Locarnese
1 gior

Botte in stazione: commozione cerebrale per un 18enne

Il fatto di violenza è avvenuto a Muralto nel tardo pomeriggio di venerdì: un gruppetto di quattro giovani ha aggredito tre ragazzi senza motivo
Bellinzonese
1 gior

Torna l’evento ‘Belli di sera’

Appuntamento per mercoledì 25 maggio nel centro cittadino. L’orario di chiusura del mercato del mercoledì e dei negozi sarà posticipato alle 21
Luganese
1 gior

Unitas, il finanziamento cantonale non sarebbe in dubbio

In seguito alla denuncia di molestie, ma si valuterà l’esito dell’inchiesta
Bellinzonese
1 gior

‘No a Avs 21 e nel 2023 un nuovo sciopero femminista’

La presidente Vania Alleva è intervenuta alla Conferenza nazionale delle donne Unia che ha riunito a Bellinzona 150 delegate
Mendrisiotto
1 gior

‘Mettete il fotovoltaico sui tetti delle vostre imprese’

Il Cantone chiama a raccolta il mondo economico del Distretto per dare un’accelerata alla svolta energetica
01.08.2021 - 16:21

L’Mps interpella sul Dipartimento del territorio

Interrogativi sui grandi progetti bloccati e il personale in fuga alla sezione dello sviluppo territoriale

“Nelle scorse settimane i media hanno colto almeno tre eventi che hanno riportato di Dipartimento del territorio (Dt) alla ribalta e che necessitano, ancora una volta, chiarezza”. Inizia così un’interpellanza dei gran consiglieri dell’Mps Matteo Pronzini, Simona Arigoni e Angelica Lepori. 

“Negli scorsi anni il direttore del Dt, Claudio Zali, più volte aveva esternato che le sue priorità fossero tre progetti strategici legati alla mobilità. Il progetto tram/treno del Luganese, la nuova circonvallazione stradale della bassa Valle del Vedeggio (progetto in elaborazione dagli anni novanta!) e il collegamento autostradale del Locarnese con la rete autostradale nazionale. Oggi, anno domini 2021, siamo ancora alla fase di studio per tutti e tre i progetti”, si fa notare.

“A ciò, quasi se ne sentisse la necessità, la direzione del Dt ha aggiunto la costituzione di una nuova sezione (la prima dopo un decennio nell’amministrazione cantonale) basata sullo smembramento di una delle sezioni più importanti del cantone: la sezione dello sviluppo territoriale”.

Da qui una serie di domande al Consiglio di Stato. Per quanto riguarda la circonvallazione Agno-Bioggio “quando arriverà sui banchi del Parlamento il Messaggio per il credito d’opera? Il nuovo tracciato sarà sull’argine destro del fiume Vedeggio? Se sì perché non è stato considerato e ripreso il tracciato proposto dall’urbanista Pierino Borella a ovest dell’aeroporto?”

La variante della A2/A13, denominata bozza verde e “costata al contribuente ticinese dieci milioni di franchi in studi e valutazioni ambientali sarebbe al capolinea”. Il Cantone ha dall’inizio dello studio della bozza verde affermato che l’Ufficio federale dell’ambiente era coinvolto nel progetto. In che forma e quando aveva esternato questa sua apertura alla variante? Su quali argomentazioni si basa la comunicazione della Confederazione dello scorso mese di giugno?”

Infine sulla nuova sezione del Dt il gruppo politico Mps-Pop-Indipendenti chiede ”per quale ragione, a distanza di un decennio, la direzione del Dt ha deciso di costituire una nuova sezione?”.

E inoltre: 

“Considerato che i servizi “di peso” della nuova sezione erano finora nella Sezione dello sviluppo territoriale (Sst), sezione deputata a ponderare gli interessi territoriali in gioco perché si è proceduto in questo modo?”

”Perché il concorso del responsabile della neo sezione non è stato aperto anche a profili esterni all’amministrazione?”

”Come giustifica che il funzionario dirigente indicato nel bando di concorso quale referente per fornire informazione agli interessati, proprio nel periodo di pubblicazione è in vacanza e non risponde al numero di telefono indicato nel bando?

”Chi, per il DT, sarà il responsabile per i colloqui dei candidati che formalizzeranno il loro interesse?”

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
mps progetti sviluppo territoriale
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved