rendite-vedovili-e-ipct-petizione-irricevibile
Ti-Press
05.07.2021 - 20:09

Rendite vedovili e Ipct, petizione irricevibile

Il Tribunale cantonale delle assicurazioni respinge la richiesta di due coniugi di annullare la decisione del Cda di taglio delle pensioni.

Il sindacato Vpd Ticino “prende atto con rammarico della sentenza del Tribunale cantonale delle assicurazioni dell’11 giugno scorso relativa alla petizione del’8 febbraio presentata da due coniugi, di cui uno pensionato dell’Istituto di previdenza del Canton Ticino (Ipct), rappresentati dall’avvocato Stefano Manetti e patrocinati dalla Vpod”.

La richiesta della petizione era di annullare la modifica dell’8 ottobre 2020 del Consiglio d’amministrazione Ipct concernente la riduzione delle rendite vedovili, che è entrata in vigore il 1° gennaio scorso. Da questa data per coloro che sono già in pensione o al beneficio delle garanzie transitorie del 2012 la rendita vedovile scende dal 67% al 50% del salario assicurato: la riduzione della rendita vedovile è quindi di ben il 25%.

La petizione è stata dichiarata irricevibile dal Tribunale cantonale, perché il caso concreto (decesso) non è ancora subentrato e non sussistono gli estremi per una decisione di accertamento: questo significa che l’interesse attuale dei coniugi a ottenere una decisione di merito non è sufficiente.

Il Tribunale non si è però confrontato con il fatto, sostenuto nella petizione, che i coniugi dovrebbero poter conoscere sin da ora la loro situazione finanziaria prima del decesso: questo per poter pianificare la loro vita.

La petizione – si precisa – è stata trasmessa dal Tribunale, come ricorso, all’Autorità di vigilanza sulle fondazioni e Lpp della Svizzera orientale per decisione. 

Non essendovi stata una decisione di merito del Tribunale cantonale e vista l’importanza della questione, il sindacato Vpod Ticino in ogni caso auspica di poter effettuare un altro ricorso al Tribunale cantonale a nome di una vedova o di un vedovo nella medesima situazione dei petenti: ossia di assicurati Ipct che hanno subito il decesso del coniuge a partire dal 1.1.2021. Il caso deve appartenere alle fasce salariali medio-basse. Si invitano gli assicurati in questa situazione a contattare il Sindacato Vpod Ticino.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
ipct rendite vedovili tribunale cantonale
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved