WAS Capitals
SJ Sharks
01:00
 
COB Jackets
CAL Flames
01:00
 
TOR Leafs
ANA Ducks
01:00
 
Detroit Red Wings
CHI Blackhawks
01:30
 
ma-la-commissione-non-diventi-il-sindacato-dei-detenuti
La casetta La Silva per gli incontri tra carcerati e familiari (Ti-Press)
ULTIME NOTIZIE Cantone
Ticino
32 min

Sì al congedo ai dipendenti pubblici per famigliari malati

Il Gran Consiglio approva le 14 settimane pagate per chi ha un figlio o un partner con gravi problemi di salute. Sì anche all’appello per India
Ticino
1 ora

Pierfranco Longo: ‘Tantissima delusione’

No superamento livelli, il presidente della Conferenza genitori: sconfortante che le istituzioni non siano riuscite a trovare un compromesso minimo
Ticino
1 ora

Superamento dei livelli, bocciata la sperimentazione

Con 42 contrari (Plr, Lega, Udc, Mps) e 40 favorevoli (Ppd, Ps, Verdi, Pc, Più donne) cala il sipario sulla proposta di Bertoli: ‘Deluso per la scuola’
Mendrisiotto
2 ore

Droni e galline fra i vigneti. Viticoltori ecosostenibili

Tanti esempi nel Mendrisiotto. Andrea Conconi, direttore di Interprofessione della vite e del vino ticinese: ’Progressi nella produzione biologica’
Bellinzonese
2 ore

Sì ai 2,72 milioni per il Parco del Piano di Magadino

Il Gran Consiglio in notturna approva i due crediti a favore degli investimenti e per la gestione nel periodo 2021-2024
Ticino
2 ore

Sul decreto taglia spese si voterà il 15 maggio

Il Consiglio di Stato ha fissato la data della votazione popolare
Luganese
4 ore

Campione d’Italia? ‘Non sarà più casinò-centrico’

Dopo tre anni e mezzo, oggi la casa da gioco ha riaperto. E adesso? ‘Bisogna continuare a rimboccarsi le maniche’: intervista al sindaco Roberto Canesi.
Ticino
4 ore

Ecco perché il Tf non ha annullato la legge negozi

I giudici: cancellarla unicamente a causa delle (discutibili) modalità con cui è entrata in vigore sarebbe eccessivo e non appare quindi opportuno
Bellinzonese
4 ore

La musica come ponte tra Bellinzona e una scuola in Israele

Premio Spitzer all’istituto musicale Hmi per il progetto con la scuola del villaggio Neve Shalom dove convivono pacificamente ebrei e palestinesi
Grigioni
6 ore

Grono conta 47 abitanti in più

L’aumento riguarda tutte le frazioni. Al 31 dicembre 2021 nel Comune grigionese vivevano 1’427 persone.
Luganese
6 ore

Cerimonia per la maggiore età a Vernate e Neggio

Presenti oltre i neo diciottenni anche le autorità dei due comuni malcantonesi
Locarnese
7 ore

Società bocciofila Brissago in assemblea

Soci convocati venerdì prossimo, dalle 20, al bocciodromo comunale
Bellinzonese
7 ore

Due nuovi defibrillatori automatici esterni a Biasca

Gli apparecchi sono stati posati in prossimità dell’entrata della Scuola dell’infanzia Nord e dell’entrata sud-ovest del Palazzo scolastico
22.06.2021 - 19:000
Aggiornamento : 23:24

'Ma la commissione non diventi il sindacato dei detenuti'

Così Gobbi dopo l'intervento di Pagani (Ppd) sulla necessità di ristrutturare La Silva, la casetta 'dell'amore'. Schnellmann (Plr): urge un carcere femminile

La commissione parlamentare preposta alla sorveglianza delle condizioni carcerarie in Ticino «non diventi però il sindacato dei detenuti». Con queste parole pronunciate oggi in Gran Consiglio in occasione del dibattito sul rapporto d'attività della commissione negli ultimi dodici mesi, il direttore del Dipartimento istituzioni Norman Gobbi alludeva soprattutto all'intervento del deputato popolare democratico Luca Pagani. Per il quale tra le condizioni detentive da migliorare al penitenziario della Stampa ci sarebbero quelle in cui si trova la casetta La Silva: la casetta 'dell'amore', come viene definita, situata nei pressi del carcere, all'interno comunque del perimetro di sicurezza, destinata agli incontri fra il recluso e i propri famigliari. «Incontri intimi» con moglie o fidanzata, ma anche «incontri non intimi», ha ricordato Pagani.

Luca Pagani: il problema sono gli incontri non intimi

Il problema, stando al granconsigliere, sono gli incontri non intimi, quelli a cui partecipano anche bambini in visita al genitore finito dietro le sbarre. La casetta, secondo il granconsigliere, va messa a posto o sostituita con una nuova struttura «in modo da permettere ai bambini o ad altre persone in visita di usufruire anche del giardino, di spazi esterni». Gobbi ha assicurato che - anche - il futuro de La Silva è sotto la lente del Dipartimento. Ciò detto, ha aggiunto Gobbi, «tutto si può migliorare, ma non dobbiamo dimenticare che parliamo comunque di persone che hanno commesso reati, che per questo sono state giudicate e condannate a una pena privativa della libertà. E non pochi sono gli sforzi che come Cantone stiamo facendo per il loro reinserimento nella società». Pagani ha a sua volta assicurato che la commissione carceri, della quale è neo-presidente, non vuole essere il sindacato dei detenuti, i quali «hanno però anche loro una dignità che va rispettata». D'accordo con il consigliere di Stato, Maruska Ortelli, dello stesso movimento (la Lega) di Gobbi, e pure lei nella commissione: «La Silva è una concessione ai detenuti. Va bene, va risistemata. Ma non possiamo pretendere che nella casetta vengano anche servite bevande da camerieri...».

Il rapporto commissionale

Quello discusso nel pomeriggio in parlamento era il rapporto della Commissione di sorveglianza sulle condizioni di detenzione relativo al periodo maggio 2020/maggio 2021, rapporto stilato da chi in quei dodici mesi ha presieduto l'organo parlamentare, cioè Fabio Schnellmann (Plr). Da parte sia del relatore sia dei deputati intervenuti a nome dei rispettivi gruppi è stata evidenziata la necessità di una collocazione appropriata delle detenute in espiazione di pena o in esecuzione anticipata. Ora quest’ultime, dopo la chiusura nel 2006 della sezione femminile all’interno del Penitenziario della Stampa data l’assenza all'epoca di donne detenute, vengono rinchiuse nell’attiguo carcere giudiziario La Farera, che dovrebbe essere però riservato unicamente alle persone in attesa di giudizio o rinchiuse per motivi di inchiesta. Le donne condannate in Ticino a pene di lunga durata vengono trasferite in carceri femminili di altri cantoni: a La Tuilière nel Canton Vaud o a Hindelbank nel Canton Berna, si rammenta nel rapporto. «Questa situazione non riguarda solo le donne condannate in Ticino, ma anche quelle a cui negli altri cantoni è stata inflitta una pena detentiva di lunga durata», ha puntualizzato Gobbi, riconoscendo che c’è stato sì un aumento di detenute alla Farera, ma «la maggior parte di loro in preventiva», in attesa di giudizio.  In ogni caso «auspichiamo che venga edificato quanto prima un carcere femminile in Ticino per chi è in espiazione di pena», ha dichiarato Schnellmann.

Il direttore delle strutture detentive: otto celle più una per detenuta con bambino

Nel frattempo il Dipartimento istituzioni ha in cantiere delle soluzioni. «L’intenzione è di dedicare una sezione del Penitenziario alle detenute in espiazione di pena o in esecuzione anticipata della stessa, ricavando otto celle, più una cella per detenuta con bambino, e realizzando spazi comuni confortevoli - spiega il direttore delle Strutture carcerarie cantonali Stefano Laffranchini, interpellato dalla 'Regione'. Il tutto dovrebbe essere pronto per gli inizi del 2023, nel frattempo occorrerà reclutare e formare personale, dunque agenti di custodia, di sesso femminile». Non è tutto. «Forse entro la fine dell’anno - riprende Laffranchini - riusciremo a dedicare un’altra sezione del Penitenziario, questa a pianterreno, ai detenuti anziani, mettendo a disposizione fino a dodici celle e servizi adeguati all’età delle persone».

 

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved