app-covid-certificate-in-ticino-pronti-per-fine-giugno
Keystone
ULTIME NOTIZIE Cantone
Ticino
19 min

Nelle casse dei benzinai ticinesi manca il pieno dei frontalieri

Conti alla mano, l’assenza dei frontalieri pesa di più rispetto a quella dei ticinesi che preferiscono fare il pieno in Italia
Locarnese
26 min

Il ‘Carnage’ del Piccolo Teatro al Centro S. Antonio

L’adattamento della commedia di Yasmina Reza torna in scena mercoledì a Locarno per la regia di Katya Troise
Luganese
34 min

Melide-Gentilino, si pavimenta l’A2. Sarà a prova di rumori

Il cantiere interessa l’ultimo tratto autostradale nell’ambito delle opere di risanamento globale
Gallery
Luganese
1 ora

Reti alte 9 metri a protezione delle Ffs a Capo San Martino

Il progetto sarà ultimato nel 2023 a tutela della tratta ferroviaria fra Lugano e Melide. L’investimento è di 18 milioni
Ticino
1 ora

Coronavirus, da venerdì nuovo allentamento delle misure

Cadono le restrizioni per accedere a istituti per invalidi, centri terapeutici e centri diurni. Il punto sui contagi si fa settimanale
Grigioni
1 ora

Buseno, escursione botanica con il Parco Val Calanca

Domenica 5 giugno sarà possibile andare alla scoperta di fiori ed erbe con la guida Antonella Borsari nella zona fra i Monti di San Carlo e Mazzucan
Mendrisiotto
3 ore

Al Centro diurno di Chiasso si fa prevenzione

In programma per venerdì misurazione di pressione e glicemia. L’appuntamento è in via Franscini
Bellinzonese
3 ore

Gite di natura sociale e culturale per i pensionati statali

Le attività rivolte ai 3’300 associati vanno dai viaggi in località particolari, alle visite guidate nei musei, passando anche dal gioco delle bocce
Luganese
3 ore

‘Ti aiuto a fare la modella’, ma è una truffa: condannato

Un 43enne del Luganese si è intascato circa 375’000 franchi creando domini internet che promettevano collaborazioni con grandi marchi della moda
Luganese
4 ore

Capriasca capitale della mountain bike giovanile in agosto

In programma ci sono i Campionati europei. L’evento di livello internazionale è in fase di preparazione
Locarnese
4 ore

Locarno, comparto ex Macello: sì del Cantone alla variante

Il Dipartimento del territorio, fatte alcune considerazioni, giudica positivamente la visione futura dell’area, che avrà anche carattere sociale
Locarnese
4 ore

Rusca e Campagna, al via un’analisi del tessuto urbano

Pini: ‘Verso un Programma d’azione comunale, che servirà per definire lo sviluppo della Città e dei suoi quartieri’
07.06.2021 - 19:34
Aggiornamento : 26.03.2022 - 15:01

App ‘Covid Certificate’, in Ticino pronti per fine giugno

Sui certificati di vaccinazione e di test negativo verrà apposto un codice Qr scansionabile. I guariti potranno richiedere quest’ultimo lunedì

Da oggi è possibile scaricare l’applicazione ‘Covid Certificate’, che permette di memorizzare sul proprio dispositivo mobile l’attestazione di vaccinazione, guarigione o test negativo. Questo tramite la lettura di un codice Qr che si trova sui documenti rilasciati dagli organi autorizzati. Attualmente è disponibile solo per i sistemi operativi iOs, ma presto lo sarà anche per Android. I codici Qr non sono però ancora presenti sugli attestati che vengono consegnati. L’obiettivo è quello di rendere tutto funzionante entro fine giugno. Per il momento dunque l’applicazione non ha ancora nessuna utilità.

«La fase pilota iniziata oggi serve proprio a ‘rodare’ il sistema», ci spiega Paolo Bianchi, direttore della Divisione della salute pubblica e coordinatore del Dipartimento della Sanità e socialità (Dss). «Per quanto riguarda ad esempio i vaccinati, occorre verificare che l’interfaccia fra i sistemi informatici della presa di appuntamento e quello che gestisce la registrazione delle vaccinazioni funzioni in maniera automatizzata». E conferma: «Come detto dall’Ufficio federale dell’informatica, speriamo che il tutto avvenga il prima possibile, ma comunque sarà disponibile al momento in cui questo documento digitale avrà una sua rilevanza sia in Svizzera sia per l’espatrio, quindi alla fine di giugno».

Sui certificati di vaccinazione un codice Qr

Dunque a livello pratico cosa succederà quando tutto sarà disponibile? «All’uscita del centro di vaccinazione, dopo la seconda dose o la prima se si è fatta la malattia, si riceverà un documento ufficiale cartaceo che presenterà un codice Qr scansionabile con l’applicazione. Al Ticino compete dunque l’adeguamento del documento d’uscita dai centri di vaccinazione, nonché fornire il codice Qr, nella forma il più automatizzata possibile, alle oltre centomila persone che non l’avranno e che lo desiderano. Chi è passato tramite i centri cantonali verrà molto probabilmente contattato tramite sms. Per gli altri si sta valutando, anche a livello federale, una procedura informatizzata e semplice per ottenere il codice Qr».

Quest’applicazione non fa cadere la validità del documento cartaceo: «È una comodità in più – prosegue Bianchi –. Siamo coscienti che ci sono persone che possono avere delle difficoltà tecniche e per queste ci saranno gli ausili attraverso vie tradizionali come quella del numero verde: modalità a supporto della popolazione che abbiamo conosciuto e messo a disposizione già per gli appuntamenti per la vaccinazione».

Codice anche per test e persone guarite

Anche per quanto concerne i test rapidi o Pcr si sta lavorando «per fornire ai professionisti della salute la possibilità, tramite un sistema informatico, di apporre il codice Qr al certificato di tampone negativo», prosegue Bianchi. Per la terza categoria, cioè quella dei guariti, «si tratta di fornire loro un attestato cartaceo con apposito codice Qr scansionabile tramite l’app. In Ticino le persone che sono guarite negli ultimi sei mesi (cioè i registrati dal servizio di contact tracing), sono circa seimila. La Confederazione ha già dato una data che è il 14 di giugno. Quindi da lunedì prossimo i guariti potranno richiedere questo documento tramite la piattaforma cantonale www.ti.ch/certificato. La gestione sarà centralizzata a livello federale».

L’app ‘CheckCovid’ servirà invece per leggere i Qr

Accanto all’app ‘Covid Certificate’ c’è l’app ‘CheckCovid’, che è stata messa a disposizione oggi ed è quella che serve a leggere i codici Qr. Essa da delle informazioni "semplicemente ‘rosso o verde’. Ovvero non permettono all’organizzatore della manifestazione di vedere se una persona ha avuto la malattia o è stato vaccinato o ha fatto il test. Semplicemente attesta che sia stata adempiuta almeno una delle tre condizioni senza dire quale», precisa Bianchi. L’app CheckCovid la scaricano per esempio gli organizzatori di eventi e le forze di polizia.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
codice qr coronavirus paolo bianchi vaccinazione vaccino anti covid
Ti–Press
Ingrandisci l'immagine
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved