Slovacchia
Spagna
18:00
 
Svezia
Polonia
18:00
 
GRANOLLERS M./ZEBALLOS H.
1
DJOKOVIC N./HERRERA C.
0
2 set
(6-4 : 1-2)
GOLUBIC V. (SUI)
2
BENCIC B. (SUI)
0
fine
(6-4 : 6-4)
sirica-il-plr-ha-pagato-una-sua-certa-arroganza
Fabrizio Sirica e Alessandro Speziali (foto Ti-Press)
ULTIME NOTIZIE Cantone
Luganese
9 min

Ex Macello, risposte parziali e discussioni negate

L'autogestione e la demolizione sul tavolo del Gran Consiglio. Tanti gli interventi ma poco emerge dalle interpellanze e dall'ampio dibattito
Locarnese
13 min

Losone, sentenza ex Caserma: ‘È una vittoria di Pirro’

Il Municipio reagisce amareggiato alla decisione del Tram di "sfrattare" dal comparto diversi protagonisti di punta del settore culturale
Bellinzonese
32 min

Bellinzona, ecco i primi film all'aperto di Estate in Città

Il 24 giugno a Preonzo sarà proiettato 'Sing', mentre il 28 giugno 'The Blues Brothers' a Giubiasco
Locarnese
1 ora

Tiri in campagna e obbligatorio allo stand di Brissago

Sabato si spara al bersaglio al poligono di Piodina con la Società tiratori delle Isole
Bellinzonese
1 ora

Biasca, incrocio chiuso al traffico per lavori

Dal 5 al 16 luglio è previsto un intervento all’acquedotto e alla pavimentazione stradale: l'incrocio fra via S. Franscini e via Quinta sarà sbarrato.
Luganese
1 ora

Bus della Tpl, 2020 da dimenticare: disavanzo di 1,5 milioni

La pandemia ha scalfito l'esercizio, che ha visto una flessione dei passeggeri, inferiori ai 10 milioni. Angelo Jelmini lascia la presidenza del CdA
Bellinzonese
1 ora

Centro professionale di Biasca, Davide Pedretti nuovo direttore

È stato nominato dal Consiglio di Stato e sostituisce Andrea Galbusera, a capo dell'istituto durante l'ultimo quadriennio
Locarnese
1 ora

Bosco Gurin, la slittovia è finalmente pronta

Completato il collaudo dell'alpin bob della località turistica, inaugurazione il weekend del 3-4 luglio. Costi lievitati, sicurezza aggiornata ai nuovi standard
Luganese
3 ore

Emanuele Dati a capo dell'ospedale regionale di Lugano

L'Eoc ha nominato il nuovo direttore "chiamato alle impegnative sfide del dopo pandemia e in un contesto di continuo sviluppo"
Bellinzonese
5 ore

Esplodono di 17 milioni i costi per il Liceo di Bellinzona

La sede provvisoria completa ne richiederà 6,5 in più di quella inizialmente prevista, e quasi 11 in più l'edificio da risanare completamente
Bellinzonese
5 ore

Bellinzona e Valli, prodotti turistici acquistabili online

Lanciato un mercato digitale dove sarà possibile prenotare biglietti, prodotti e servizi dei principali attrattori del comprensorio
Luganese
5 ore

Medie di Barbengo, nuova palestra da 3,7 milioni

Il Consiglio di Stato ha licenziato il credito per sostituire la struttura provvisoria edificata nel 2011 dopo l'incendio doloso dell'anno prima
Luganese
6 ore

Processo per furti con scasso, condannati due giovani Rom

Tra le vittime pure un noto avvocato penalista. Inflitte condanne sospese con la condizionale in virtù della loro confessione. Espulsi dalla Svizzera
Locarnese
6 ore

Centovalli, annullate anche quest’anno le feste di Comino

Le tradizionali manifestazioni sui monti non si terranno a causa delle difficoltà logistiche-organizzative legate alla pandemia
Ticino
16.05.2021 - 18:400
Aggiornamento : 20:37

Sirica: il Plr ha pagato una sua certa arroganza

'Opportuno il ballottaggio a Bellinzona e la nostra è stata una campagna corretta', ribatte il presidente dei liberali radicali Speziali all'omologo socialista

«È andata alla grande, al di là delle attese. Una vittoria su tutta la linea!». Gongola Fabrizio Sirica nel commentare la riconferma del socialista Mario Branda alla carica di sindaco di Bellinzona nella sfida con il municipale liberale radicale Simone Gianini. Un responso delle urne così chiaro, il copresidente cantonale del Ps non se l'aspettava. «Nessuno se lo aspettava. I più ottimisti fra i sostenitori di Branda - aggiunge Sirica - prevedevano uno scarto di 1'500 voti. Invece Branda ne ha ottenuti oltre 3mila in più di Gianini. Un risultato netto. È un successo davvero notevole per Mario. Che per giunta ha vinto praticamente ovunque nei quartieri, anche nelle roccaforti liberali degli ex Comuni».

Il ballottaggio a Bellinzona: fra quelli svoltisi in Ticino, il più importante politicamente, pensando anche alle elezioni cantonali del 2023. «Mi dicono che ho poco 'fair play'. Sarà. Tuttavia la mia analisi è questa: il Plr, secondo me, ha pagato una certa arroganza - riprende il copresidente dei socialisti ticinesi -. I liberali radicali hanno voluto il ballottaggio, ma non si è mai capito bene il senso politico di questa mossa. Nelle loro proposte non c'è stata discontinuità rispetto al passato». Un passato in cui Branda «si è sempre comportato in maniera responsabile», in cui «ci ha messo sempre la faccia come sindaco, anche per errori o manchevolezze da parte del Municipio, sebbene fossero attribuibili non al Ps bensì ad altri partiti», osserva Sirica alludendo in particolare alla vicenda dei sorpassi di spesa. E allora quella del Plr, rincara, «è stata una mossa dettata dalla voglia di potere, finalizzata unicamente a riconquistare la poltrona di sindaco persa anni fa».

Speziali: avremmo forse dovuto profilarci maggiormente

Nessuna arroganza, ribatte Alessandro Speziali. «Ho già sentito un sacco di reazioni provenienti dal nostro partito e da fuori che smentiscono l'aggettivo usato da Sirica - sostiene il presidente cantonale del Plr -. Ci siamo buttati nel ballottaggio con coraggio e in tanti all'interno e all'esterno del partito ritenevano opportuno questo passo. Peraltro la campagna di Simone è stata corretta, tutt'altro che arrogante». Le urne hanno comunque premiato Branda. Una domenica avara di sole e politicamente amara per Gianini e il suo partito. «Ci aspettavamo qualche punto percentuale in più per il nostro candidato alla carica di sindaco, pur essendo consapevoli - puntualizza Speziali - dell'estrema difficoltà dell'impresa, dato che Mario Branda, va riconosciuto, è stato ed è un bravo sindaco, è riuscito a intercettare il consenso dei quartieri e anche delle cosiddette roccaforti liberali: quello odierno è stato un voto di stima per la sua conduzione del Municipio. Insomma, nei prossimi tre anni a Bellinzona dovremo come Plr lavorare ancor di più e meglio». Stiamo al presente, scontata la domanda: cosa non ha o non avrebbe funzionato in casa liberale radicale nell'elezione per il sindaco? «Ho visto un partito compatto, che ha lavorato molto. Però non è bastato. Forse - continua il presidente del Plr - avremmo dovuto profilarci maggiormente nel proporre una visione alternativa di Bellinzona, con qualche progetto forte per la Città. Ma col senno di poi siamo tutti allenatori». 

Sirica sulle 'cantonali' 2023: quello di Branda è uno dei nomi da considerare

Dal presente al futuro. Al rinnovo dei poteri cantonali del 2023 e in particolare alla corsa per il Consiglio di Stato. Nel Ps c'è l'annunciata non ricandidatura del titolare del Dipartimento educazione cultura e sport Manuele Bertoli. Ma c'è anche questa brillante rielezione di Branda a sindaco.... «Adesso cogliamo e ci godiamo il momento, cioè la bella vittoria di oggi - afferma un diplomatico Sirica -. Come Direzione e come Ufficio presidenziale non abbiamo ancora abbozzato la discussione per il 2023. È però chiaro - precisa - che quello di Mario Branda, la cui forza politica è ulteriormente aumentata con il voto odierno, è uno dei nomi che non si potrà non prendere in considerazione nella composizione della lista per il governo. Una riflessione su di lui e con lui andrà quindi sicuramente fatta. Ora però le sue priorità sono altre. Il lavoro in Municipio e come sindaco non gli mancherà davvero. Saprà ripagare la fiducia accordatagli dagli elettori. Nel partito inizieremo ad affrontare il tema delle elezioni cantonali - argomenti, nomi ed eventuali alleanze - a breve, medio termine: nel giro di un anno bisognerà infatti avere in chiaro gran parte delle idee. Il 2023 non è lontano». Nel Plr, fa sapere Speziali, «non si sta ancora pensando alle persone da mettere in lista per le 'cantonali', il vivaio comunque lo abbiamo. Stiamo però già coltivando i temi e le proposte sui quali concentrare l'azione del partito: preferisco che il Plr ragioni prima di tutto sui contenuti». 

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved