ULTIME NOTIZIE Cantone
Bellinzonese
4 ore

Pedone investito sulle strisce a Bellinzona. Ferite serie

L’uomo è stato travolto da un’auto su un passaggio pedonale di viale Portone. Chiuso un tratto di strada
Mendrisiotto
7 ore

Intercity, un treno chiamato desiderio. Oggi esaudito

Il via libera della Camera alta alle fermate nel Distretto fa gioire i sindaci di Chiasso e Mendrisio. Che rinviano il confronto sulle stazioni
Luganese
8 ore

Lugano Region: ‘Risultati migliori del previsto’

I pernottamenti del 2022 superano quelli degli anni prepandemici, ma si guarda al 2023 con prudenza. Spaventa in particolare l’inflazione.
Mendrisiotto
8 ore

Arzo: fu tentato omicidio, inflitti sei anni e mezzo di carcere

La Corte di appello e di revisione penale pronuncia una nuova sentenza nei confronti dell’uomo che strinse il collo della moglie fino a farla svenire
Ticino
9 ore

Casse malati, 11mila firme per gli sgravi. E un asino che raglia

La Lega consegna in governo le sottoscrizioni all’iniziativa per la deducibilità integrale dei premi. Poco dopo la sinistra porta i regali per i ricchi
Ticino
9 ore

‘No a qualsiasi scenario che impedisca al popolo di votare’

Marina Carobbio e il (molto probabile) seggio vacante al Consiglio degli Stati post Cantonali, il presidente cantonale dell’Udc pianta già qualche paletto
Luganese
10 ore

Pregassona, riproposto il Natale insieme

Aperte le iscrizioni per il pranzo in compagnia organizzato al capannone dal Kiwanis Club Lugano, dopo due anni di pausa dovuti alla pandemia
Luganese
10 ore

Lugano celebra i suoi volontari

In occasione della Giornata internazionale del volontariato indetta dalle Nazioni Unite, il Municipio ha ringraziato i settecento presenti
Bellinzonese
10 ore

Bella prova degli schermidori turriti in quel di Küssnacht

Associazione Bellinzona scherma soddisfatta dei propri atleti che hanno partecipato alla prima gara a livello nazionale dopo il lungo stop dovuto al Covid
Luganese
10 ore

Cureglia, dopo due anni torna il pranzo per le persone in Avs

Al tradizionale appuntamento hanno partecipato centinaia di cittadini e il Municipio al completo guidato dalla sindaca Tessa Gambazzi Pagnamenta
Locarnese
11 ore

La ‘trappola’ in via Arbigo: ‘Il mio cane poteva morire’

Brutta esperienza per una giovane di Losone, che portando a spasso l’amico a 4 zampe ha evitato per poco che ingoiasse una penna ‘travestita’ da boccone
Bellinzonese
11 ore

Riduzione della sofferenza psicofisica o stress con l’Atte

Il corso di Mindfulness (otto incontri e una giornata intensiva) si terrà a partire dal 18 gennaio al Centro diurno a Bellinzona
18.04.2021 - 20:11
Aggiornamento: 20:36

Elezioni comunali 2021, 'voto per corrispondenza oltre il 90%'

Il cancelliere Coduri: ‘Spoglio prosegue regolare’. Della Santa (Enti locali): 'Nessuna irregolarità'. Dafond (Act): 'C'è ricambio tra gli eletti'

elezioni-comunali-2021-voto-per-corrispondenza-oltre-il-90
Ti-Press

«Il voto per corrispondenza supererà sicuramente il 90 per cento». È questa la sola certezza che ha il cancelliere dello Stato Arnoldo Coduri quando lo raggiungiamo all'ora di cena. Sui dati di dettaglio riguardanti la partecipazione degli elettori al rinnovo dei poteri comunali, Coduri rimanda a domani. «Eventuali aumenti o cali non li vediamo finché non scansioniamo tutte le schede, ma il voto per corrispondenza sembra in crescita - spiega il cancelliere -. Cinque anni fa si è attestato a circa l’85 per cento, ma era la prima volta che c’era la possibilità di votare per posta alle comunali e quindi non c’era ancora un’abitudine a farlo». Dati in crescita dovuti alla pandemia? Possibile, a spoglio completo se ne saprà di più. Ad ogni modo, e toccando ferro, le operazioni stanno andando a regola. «Già le premesse sono state ottime perché i primi collaboratori arrivati al Palasport di Bellinzona sono stati tamponati e sono risultati negativi, in questo modo lo spoglio è potuto partire in orario e con tranquillità», racconta Coduri. Le prime schede «sono arrivate poco prima di mezzogiorno dal comune di Minusio, ciò ci ha permesso di iniziare presto. In seguito sono arrivate alcune schede per corrispondenza di Bellinzona e Lugano e abbiamo iniziato a controllarle. Poi è stata la volta dei piccoli comuni, dei quali a mano a mano abbiamo cominciato a pubblicare i risultati». Le operazioni andranno avanti fino alle 23 e riprenderanno alle 7 di domani. Entro mezzogiorno dovrebbero essere comunicati anche i risultati dei municipi delle città: Bellinzona, Lugano, Locarno e Mendrisio.

Della Santa (Enti locali): ‘A mia conoscenza nessuna irregolarità’

«La macchina sta funzionando: al momento (le 19, ndr) le operazioni procedono bene e a mia conoscenza non vi sono state irregolarità o presunte tali - afferma a sua volta Marzio Della Santa, responsabile al Dipartimento istituzioni della Sezione enti locali -. La raccomandazione di far capo al voto per corrispondenza è stata raccolta. Non sono comunque mancati gli affezionati del voto al seggio, segno anche questo della voglia di tornare a vivere una certa normalità. Domani si potranno tirare le prime vere conclusioni sulle operazioni elettorali di questa domenica, dato che si avrà un quadro preciso, anche sulla partecipazione al voto». 

Dafond (Act): ‘Ricambio generazionale’

Si dovrebbe essere in linea con le precedenti comunali. «Temevo una partecipazione inferiore, invece, da quanto perlomeno si sa finora, è stata buona, anche se la situazione a livello cantonale è a macchia di leopardo - osserva il presidente dell'Associazione comuni ticinesi Felice Dafond -. Questa buona partecipazione al voto in tanti comuni conferma il bisogno dei cittadini, un bisogno che si è manifestato soprattutto in questo periodo pandemico, di avere un interlocutore istituzionale di prossimità, un‘autorità che sentono vicina, che considerano un punto di riferimento e che quando si rivolgono ad essa sanno di essere ascoltati. Questa autorità è appunto il Comune». Inevitabile il cenno al progetto di riforma denominato ‘Ticino 2020’. Una riforma, riprende Dafond, «che non è solamente una ridefinizione dei flussi finanziari, ma anche delle competenze tra Cantone e Comuni. È la riforma che darà un senso al Comune, che altrimenti rischia di perdere di incisività e di progettualità». Aggiunge il responsabile dell’Act: «È inutile fare aggregazioni su aggregazioni e poi ritrovarsi con le stesse competenze di prima. E il Comune non è lo sportello del Cantone. È allora basilare che il Comune, che è l’autorità di prossimità per il cittadino, possa svolgere al meglio i propri compiti». Tornando alle elezioni, Dafond, sindaco di Minusio riconfermato in Municipio, rileva anche un altro aspetto: «Dai risultati sin qui noti riguardanti gli esecutivi, in alcune realtà locali, quindi non dappertutto e non in tutti i partiti, c’è stato un ricambio generazionale». Giovani volti.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved