cambia-il-protocollo-per-la-gestione-dei-contagi-nelle-scuole
Ti-Press
30.03.2021 - 17:02

Cambia il protocollo per la gestione dei contagi nelle scuole

Le famiglie hanno ricevuto il formulario per il consenso preventivo per effettuare i test di depistaggio per il Covid–19

Una comunicazione inviata oggi alle famiglie contiene il formulario di consenso preventivo per effettuare i test di depistaggio per il Covid-19. Il Dipartimento dell'educazione, cultura e sport (Decs) e l'Ufficio del medico cantonale hanno messo a punto un nuovo protocollo, valido dal rientro delle vacanze scolastiche di Pasqua, che semplifica la procedura di gestione dei contagi nelle scuole medie e postobbligatorie.

“In presenza di un caso positivo in classe, una squadra mobile della Federazione ticinese servizi autoambulanza arriva sul posto ed esegue un test antigenico rapido a tutti gli allievi e docenti coinvolti che hanno dato il loro consenso. La risposa del test è data entro 20 minuti e chi risulta positivo deve sottoporsi a un test Pcr di conferma e fino all'esito deve rimanere isolato a casa, mentre tutti gli altri allievi possono tornare subito in classe, salvo se vengono scoperti più di due casi positivi, fatto molto raro”, si legge nel comunicato alle famiglie. “Gli allievi risultati negativi al primo test sono invitati a svolgere un secondo test antigenico rapido a partire dal quinto giorno presso una farmacia (fra quelle autorizzate) e a comunicare l'esito alla direzione”.

Per semplificare le operazioni, il Decs chiede ai detentori dell'autorità parentale dei minori di 16 anni di esprimere il consenso preventivo per poter far svolgere i test agli allievi, qualora se ne presentasse la necessità. Questo sottolineando che il consenso è libero. 

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
contagi coronavirus protocollo
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved