Cagliari
1
Sampdoria
0
1. tempo
(1-0)
case-anziani-restrizioni-allentate-dal-1-di-marzo
(Ti-Press)
Ticino
26.02.2021 - 15:400
Aggiornamento : 18:28

Case anziani, restrizioni allentate dal 1° di marzo

Da lunedi consentite visite in camera ai residenti, uscite temporanee e attività socializzanti. Allentamenti anche in strutture per invalidi e psichiatriche

Da lunedì primo marzo nelle case anziani, nelle strutture per invalidi e nelle cliniche psichiatriche verranno allentate le misure di sicurezza in vigore finora. Lo annuncia il Dss in un comunicato che anticipa l'uscita della nuova Direttiva del medico cantonale. L'allentamento delle restrizioni, sottolinea il Dss, è dovuto all'ottimo grado di adesione dei residenti delle case anziani alla campagna di vaccinazione (oltre l'85%), in combinazione con l'evoluzione favorevole della situazione epidemiologica in Ticino, con un solo caso positivo registrato nel mese di febbraio in una struttura per anziani.

Nel dettaglio, nelle strutture per anziani vengono nuovamente consentite le visite ai residenti nelle loro camere (la Direzione continua a mantenere la gestione e la programmazione degli accessi alla casa), le uscite temporanee (anche prolungate) e le attività socializzanti e di gruppo negli istituti. Questi allentamenti sono accompagnati da specifiche misure di protezione, come l’obbligo per i visitatori di indossare la mascherina (e il camice in caso di contatto fisico) e il test antigenico rapido al rientro dai soggiorni esterni.

L’attuale situazione epidemiologica permette pure di rivedere le direttive che concernono le attività negli istituti per invalidi. Anche in questo settore, le uscite vengono alleggerite e al rientro dai soggiorni di breve durata in esterno (come il fine settimana con pernottamento) vengono a cadere le misure igieniche rinforzate.

Allentamenti per le attività socializzanti sono anche previsti per le strutture psichiatriche.

Le citate direttive entrano in vigore il 1° marzo e saranno reperibili a partire da lunedì al sito www.ti.ch/coronavirus.

© Regiopress, All rights reserved