tutte-le-incognite-del-congedo-parentale-votato-oggi
Ti-Press
ULTIME NOTIZIE Cantone
Ticino
1 ora

L’economia dei lavoretti da noi è ‘poco diffusa’

Lo rileva il Consiglio di Stato rispondendo a un’interrogazione di Sirica (Ps) in seguito al ‘caso Divoora’. Attesi approfondimenti a livello nazionale
Locarnese
2 ore

JazzAscona 2022, organizzatori molto soddisfatti

Sotto il segno del gemellaggio con New Orleans la maratona musicale ticinese, giunta alla 38esima edizione, ha registrato un ottimo successo
Locarnese
2 ore

Salvataggio Sub Gambarogno, dati due nuovi brevetti

 Mattia Ferrari e Roberto Plebani hanno ottenuto il brevetto per i salvataggi nelle acque libere
Locarnese
3 ore

Mortale di Broglio, ‘Daniele amava la valle e la sua libertà’ 

Il 20enne è deceduto nell’incidente stradale avvenuto stanotte. Nato al ‘piano’ ma col cuore fra le montagne. Il ricordo di parenti e amici.  
Gallery
Mendrisiotto
3 ore

Cavea Festival ad Arzo, grande musica e buoni numeri

Organizzatori soddisfatti. Alla manifestazione alle cave tutto è filato liscio anche sul fronte della sostenibilità e della sicurezza
Luganese
4 ore

Lugano, Harley Days di successo con... fuochi inattesi

Folta partecipazione all’evento che si chiude oggi. Ma a far discutere sono i fuochi d’artificio non annunciati di sabato sera. Badaracco: ‘Malinteso’.
Gallery
Luganese
5 ore

Ukraine Recovery Conference, Shmyhal atterrato ad Agno

Il Primo ministro, che guiderà la delegazione ucraina è arrivato in città. Accolto dal presidente Cassis e dal sindaco Foletti
Mendrisiotto
6 ore

Morta sull’A2, gli amici del ritrovo: ‘Una bellissima persona’

Nella regione ha lasciato increduli la morte della 36enne travolta nella notte a Rancate. La giovane donna era mamma di due bambine
Luganese
6 ore

Risparmio energetico, i Verdi: ‘Lugano faccia la sua parte’

Un’interrogazione ecologista chiede al Municipio di adeguarsi alle raccomandazioni dell’Agenzia internazionel dell’energia
Bellinzonese
7 ore

Diaporama di Giuseppe Brenna sugli alpi di Leventina

L’alpinista giovedì 7 luglio presso il Dazio Grande presenterà in conferenza la sua ultima fatica editoriale
Ticino
7 ore

Mafie in Ticino, ‘il pool cantonale non serve’

Risposta del Consiglio di Stato alla mozione di Quadranti (Plr). Il deputato insoddisfatto replica: ‘Porterò il dossier nella commissione competente’
laR
 
25.01.2021 - 20:00
Aggiornamento: 21:00

Tutte le incognite del congedo parentale votato oggi

I liberali radicali sulle barricate: ‘Contrario al diritto superiore, andrà solo ai dipendenti pubblici’. Ghisolfi (Ppd) replica: ‘Non è vero’

Il contenuto di questo articolo è riservato agli abbonati.
Per visualizzarlo esegui il login

È un via libero pieno di incognite quello che il Gran Consiglio ha dato alla proposta di istituire un congedo parentale di dieci giorni in aggiunta al congedo maternità già previsto dalla legge e al congedo paternità recentemente votato dal popolo. Dopo il pareggio di dicembre il parlamento ha respinto il rapporto di maggioranza di Giorgio Galusero (Plr) che chiedeva di bocciare l'iniziativa, per poi dare luce verde al rapporto prima di minoranza ma diventato vincente di Nadia Ghisolfi (Ppd). 43 a 37, il risultato finale. A sostegno del congedo parentale Ppd, Ps, Mps, Pc, Più donne e qualche battitore libero (i leghisti Sabrina Aldi e Giancarlo Seitz, le liberali radicali Natalia Ferrara e Giovanna Viscardi). Contrari Plr, Lega e Udc. Ma di incognite, e nemmeno poche, si parlava.

I dubbi

Il tam-tam è partito in mattinata, dove - dopo tante discussioni in seno alla Commissione parlamentare sanità e sicurezza sociale e dopo che il tema è stato del tutto assente in tutti gli interventi pronunciati in aula a dicembre - è emerso che questa misura potrebbe applicarsi solo al settore pubblico, poiché per questioni di diritto superiore la competenza per un eventuale congedo parentale sarebbe della Confederazione, e non dei Cantoni. In aula i liberali radicali non hanno potuto comunicarlo in un intervento poiché quella di oggi era una ripetizione di un voto già effettuato, quindi non era possibile prendere prima la parola. E quando si sono contate quelle 43 luci verdi sul tabellone finale il nervosismo è stato palpabile. Ad ogni modo, il principio è stato fissato e sarà compito del Consiglio di Stato fare i propri approfondimenti e tradurlo in un messaggio.

Speziali (Plr): ‘Solo per i dipendenti pubblici? Motivo in più per contestarlo’

A far capire l'aria che tira è il presidente del Plr Alessandro Speziali, che alla 'Regione' commenta che «se questo congedo si confermasse a beneficio solo degli impiegati pubblici, avremmo un motivo in più per contestarlo. E questo perché sarebbe una mancanza di sensibilità e di solidarietà nei confronti delle persone che lavorano nel privato, dove specie in questo momento le aziende hanno difficoltà finanziarie e organizzative. In questa pandemia l’impiegato pubblico era ed è al riparo da qualsiasi crisi occupazionale e salariale. Insomma, questo tipo di congedo sarebbe mal compreso dal Paese». La misura approvata dalla maggioranza del parlamento, aggiunge il granconsigliere, «andrebbe a pesare unicamente sulle casse statali che a causa del coronavirus registrano una contrazione delle entrate e un'esplosione delle uscite. Noi siamo per trasformare, a livello federale, le attuali quattordici settimane di congedo maternità e le due di congedo paternità in sedici settimane di congedo parentale, che peraltro è la posizione del partito federale».

Ghisolfi (Ppd): ‘Il servizio del Gran Consiglio ci ha dato via libera’

La replica di Nadia Ghisolfi non si fa attendere. Da noi interpellata afferma infatti che «abbiamo fatto le verifiche con il servizio del Gran Consiglio, e mi hanno detto che si poteva fare: ho un testo con scritto nero su bianco quale legge si può applicare. Adesso noi abbiamo approvato questo principio, il Consiglio di Stato deve metterlo in atto». E se il diritto superiore lo impedirà? «Si troverà un'altra soluzione, ma che si applichi solo al settore pubblico non esiste. Di possibilità ce ne sono». Quali lo dice subito: «Il congedo paternità deve essere ancora scritto nella Legge federale sull'indennità perdita di guadagno, cui sottostà il congedo maternità. Un cantone, poi, potrà estendere uno dei due congedi con la formula del congedo parentale. Il governo ha tutto il tempo di fare le sue valutazioni, ovviamente rispettando le leggi in vigore. Ma di possibilità, ripeto, ce ne sono».

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
alessandro speziali congedo parentale nadia ghisolfi
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved