mobilita-aziendale-licenziato-messaggio-per-credito-di-2-milioni
Un bus organizzato per il trasporto dei pendolari(archivio Ti-Press)
25.01.2021 - 18:48
Aggiornamento: 20:41

Mobilità aziendale, licenziato messaggio per credito di 2 milioni

Previsti anche finanziamenti per servizi di car pooling, navette aziendali e posteggi per biciclette di qualità

Due milioni di franchi per finanziare  l’allestimento di piani di mobilità aziendale per singole aziende, per l’avviamento di servizi di car pooling, per l’avviamento di servizi di navetta aziendale e per la realizzazione di posteggi per biciclette di qualità. È il contenuto del messaggio con il quale il Consiglio di Stato chiede il rinnovo del credito già stanziato a settembre 2020 e che è stato sfruttato completamente, in particolare per l’allestimento e l’aggiornamento di Piani aziendali per i principali comparti lavorativi del Cantone, nonché per fornire alternative concrete agli spostamenti individuali in automobile (car pooling, navette aziendali, biciclette e biciclette elettriche aziendali, ecc).

L’obiettivo di questo secondo credito è di contenere e ridurre i tragitti in automobile con un solo occupante, soprattutto durante le ore di punta, e incoraggiare le aziende mediante un sostegno tangibile a promuovere presso i propri dipendenti delle abitudini di mobilità più virtuose. La mobilità aziendale, spiega il Dipartimento del Territorio nel comunicato odierno, si inserisce nella strategia cantonale articolata in diverse misure che hanno l’obiettivo di ridurre il traffico e aumentare la fluidità della rete stradale. Tra queste troviamo ad esempio il rafforzamento del trasporto pubblico e della mobilità ciclabile e pedonale. Per raggiungere l’obiettivo è necessario che tutti i vettori di trasporto siano sviluppati in modo complementare tenendo inoltre presente la politica ambientale ed energetica attuata dal Cantone

Parallelamente, per dare un ulteriore slancio all’utilizzo della bicicletta in sostituzione degli spostamenti quotidiani in automobile, in collaborazione con Comuni ed imprese di trasporto, si intende finanziare con un credito di 1 milioni di franchi la creazione di nuovi stalli per biciclette rispettivamente il miglioramento della qualità di quelli esistenti presso le stazioni ferroviarie e le principali fermate del trasporto pubblico (cosiddetti Bike&Ride B+R). La disponibilità e la qualità di posteggi per biciclette sicuri, confortevoli e accessibili rappresentano uno degli elementi fondamentali dello sviluppo della mobilità ciclabile e incidono fortemente sulla scelta della bicicletta quale mezzo per gli spostamenti quotidiani casa-lavoro e per la sua integrazione nella catena di mobilità (primo e ultimo chilometro). 

 

 

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
biciclette car pooling mobilità aziendale navette aziendali
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved