Inter
0
Venezia
0
1. tempo
(0-0)
GCK Lions
0
Olten
1
2. tempo
(0-0 : 0-1)
La Chaux de Fonds
Zugo Academy
19:00
 
BUF Sabres
PHI Flyers
19:00
 
magistratura-corsa-a-tre-per-il-dopo-siro-quadri
ULTIME NOTIZIE Cantone
Ticino
8 ore

In Ticino ospedalizzazioni stabili e un nuovo decesso

Nelle ultime 24 ore si sono registrati 1348 nuovi contagi da coronavirus
Ticino
12 ore

‘L’ordinanza sui casi di rigore Covid è da cambiare’

Per Fabio Regazzi la proposta del Consiglio federale è troppo burocratica e rischia di non indennizzare tutte le Pmi toccate dalla regola del 2G
Mendrisiotto
12 ore

Un Contratto normale di lavoro a difesa degli spedizionieri

Lo Stato chiude la vertenza e regolamenta il settore. Da anni si combatteva contro il dumping salariale. Sindacati e Atis ‘soddisfatti’
Mendrisiotto
20 ore

L’Autolinea Mendrisiense rinnova il Contratto collettivo

Consolidato l‘accordo con i sindacati Ocst e Sev. ’Si tratta per tutti di un passo importante’
Luganese
22 ore

Riprende la consegna dei nuovi treni Flp

Entro metà marzo spariranno i vecchi convogli arancioni
Luganese
22 ore

Lugano spaccata sul salario minimo comunale

Da una parte Lega, Plr e Udc, dall’altra parte Ps, Ppd, Verdi e gruppo misto Ticino&Lavoro con Più donne: due rapporti in Consiglio comunale
Luganese
23 ore

A processo per malversazioni Davide Enderlin jr

L’ex consigliere comunale di Lugano respinge le accuse e sostiene di aver rimborsato i creditori
Bellinzonese
23 ore

Lavori sulla strada del Monte Ceneri a Cadenazzo

Cantiere in vista, dal 31 gennaio a metà marzo, per il risanamento della pavimentazione
Bellinzonese
23 ore

Chiuso per fallimento il Motel Castione a luci rosse

A causa dell’Iva non pagata il titolare della società ha depositato i bilanci e l’Ufficio esecuzioni ha posto oggi i sigilli
Bellinzonese
23 ore

Commesse cantiere Officine: ‘Il CdS favorisca le aziende locali’

Il Plr chiede al governo di influenzare le scelte delle Ffs in merito alle procedure di appalto. ‘Si faccia di tutto per sostenere l’economia ticinese’
 
14.01.2021 - 20:040
Aggiornamento : 18.01.2021 - 01:39

Magistratura, corsa a tre per il dopo Siro Quadri

Pretura di Vallemaggia, tre i candidati: Manuel Bergamelli, Brenno Martignoni Polti e Petra Vanoni. La 'Giustizia e diritti' li ha sentiti di recente

Nomine in magistratura, non è finita. Se il 2020 si è chiuso fra l’altro con il tormentato rinnovo delle cariche in seno al Ministero pubblico, l’anno appena cominciato vedrà in una delle prossime sedute parlamentari, verosimilmente in quella di febbraio, l’elezione del pretore del Distretto di Vallemaggia nonché giudice della Pretura penale. Il Gran Consiglio sarà quindi chiamato a designare il o la subentrante di Siro Quadri, nominato lo scorso ottobre giudice del Tribunale penale cantonale. Tre i candidati rimasti in corsa e tutti e tre considerati idonei dalla Commissione di esperti indipendenti, tenuta a preavvisare le nuove candidature in magistratura all’attenzione del parlamento, vale a dire l’autorità che elegge giudici e procuratori. Si tratta di Manuel Bergamelli, Brenno Martignoni Polti e Petra Vanoni. Sono stati sentiti lunedì dalla commissione del Gran Consiglio ’Giustizia e diritti’: toccherà a lei formulare, all’indirizzo del plenum, una proposta di nomina.

Attualmente Bergamelli è pretore aggiunto alla Pretura di Locarno Città, carica alla quale è stato eletto nel giugno 2019 dal parlamento e che ha assunto qualche mese dopo, in settembre. Vanoni è oggi vice-cancelliera della Pretura penale: è di area Plr. In quota Udc è invece Martignoni Polti, avvocato, già sindaco di Bellinzona. Vanoni si era candidata a pp in vista del rinnovo dei mandati al Ministero pubblico: considerata idonea dagli esperti, si era poi ritirata dalla corsa. Nella sessione di dicembre, ricordiamo, il Gran Consiglio ha confermato, oltre al procuratore generale Andrea Pagani, diciannove dei venti procuratori uscenti (Andrea Minesso si era in precedenza ritirato, al suo posto è stata nominata Francesca Nicora, anche lei di area socialista). Martignoni Polti era fra gli aspiranti giudici del Tpc, il Tribunale penale cantonale. Riguardo a quest'ultimo, il parlamento ha optato per Quadri, preferendolo ai candidati Manuela Frequin Taminelli (in quota Lega), Elettra Orsetta Bernasconi Matti (area Plr) e appunto Martignoni Polti. Classe 1968, Siro Quadri, di area Ppd, dal 2006 pretore di Vallemaggia (a Cevio la sede della Pretura), passerà a breve al Tribunale penale cantonale: la settimana prossima dichiarerà infatti fedeltà alla Costituzione e alle leggi. Sarà così a tutti gli effetti il quinto giudice del Tpc, dopo il potenziamento da quattro a cinque magistrati ordinari deciso a suo tempo da Consiglio di Stato e parlamento.

Come scritto, chi subentrerà a Quadri svolgerà anche la funzione di giudice della Pretura penale. Operativa in Ticino dal 2003, con sede a Bellinzona, la Pretura penale si compone di cinque giudici. Ovvero: il presidente e i quattro pretori di valle, che all’occorrenza fungono da giudici penali di prima istanza. I cinque magistrati deliberano sulle opposizioni, fra l’altro, ai decreti d’accusa emanati dal Ministero pubblico. Processi e sentenze. Si parla di penale minore, benché quest’ultimo costituisca oggi il grosso delle vertenze di cui si occupano le Corti penali cantonali.

Non solo nomine, ma anche riforme (al momento annunciate) per la giustizia ticinese. In occasione del rinnovo delle cariche in Procura, la commissione 'Giustizia e diritti' ha auspicato, con una risoluzione, "l’introduzione di riforme a livello di Ministero pubblico, in particolare per un più efficace controllo interno”. Il plenum del Gran Consiglio ha approvato, a maggioranza, la risoluzione, chiedendo che l’agognata riorganizzazione della Procura sia il frutto di un lavoro congiunto fra parlamento, governo e magistratura.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved