iniziare-le-vaccinazioni-prima-sarebbe-solo-per-i-media
Giovan Maria Zanini (Ti-Press)
ULTIME NOTIZIE Cantone
Grigioni
1 ora

Ferme alcuni giorni le due teleferiche della Calanca

Lavori di manutenzione a inizio luglio per gli impianti Selma-Landarenca e Arvigo-Braggio
Mendrisiotto
1 ora

Un Centro di competenze per reagire ai cambiamenti climatici

La Supsi dà vita a una unità di lavoro che farà leva sulle conoscenze della Scuola e l’intesa con enti pubblici e privati
Bellinzonese
1 ora

Serata mondana per la classe 1962 di Bellinzona

Il 15 giugno alla capanna dei canoisti si mangia, si beve e si danza
Luganese
1 ora

‘Troppi indizi’, due rapinatori condannati alle Criminali

Gli imputati si sono avvalsi della facoltà di non rispondere sul tentato colpo alla Raiffeisen di Monteggio del 2016 e sulla rapina a un distributore
Grigioni
1 ora

Altri tagli alla casa anziani Mater Christi di Grono

Personale: dopo i 5 del gennaio 2021, se ne aggiungono ora 4 e mezzo. I letti occupati rimangono 35 su 50. Parla il nuovo presidente Mantovani
Mendrisiotto
1 ora

Mountain bike sul San Giorgio? Stan e Pro Natura pedalano contro

Le due associazioni hanno deciso di ricorrere contro l’autorizzazione municipale alla trasformazione di 36 km di sentieri in piste per Mtb
Luganese
2 ore

Rissa in centro Lugano, 22enne autore e vittima: condannato

Il giovane, accoltellato da un coetaneo tre anni fa, ha chiesto l’assoluzione. La Corte ha confermato il decreto d’accusa, pur dimezzando la pena
Bellinzonese
4 ore

Tassa rifiuti più salata a Bellinzona: ‘La legge è legge’

Il Municipio risponde alle critiche della Lega che in un’interpellanza chiedeva se fosse il momento giusto per applicare il balzello
Bellinzonese
4 ore

In colonna di buon mattino per il ponte dell’Ascensione

Ancora prima di mezzogiorno la colonna al portale nord della galleria del San Gottardo ha toccato i 9 km. Controesodo da domenica pomeriggio
Luganese
4 ore

Carona, si rovescia con la ruspa e finisce in una scarpata

Il 45enne alla guida del mezzo ha riportato ferite serie. Non sono chiare le cause dell’incidente.
Bellinzonese
6 ore

Due appuntamenti con l’Atte Leventina

Tombola ad Ambrì e ballo liscio a Pollegio
laR
 
20.12.2020 - 18:06
Aggiornamento : 21:02

'Iniziare le vaccinazioni prima? Sarebbe solo per i media'

Il farmacista cantonale ticinese Giovan Maria Zanini: 'Si rischia di sprecare del farmaco. Saremo pronti per l'avvio della campagna a livello federale'

Il contenuto di questo articolo è riservato agli abbonati.
Per visualizzarlo esegui il login

«Nei giorni scorsi abbiamo valutato molto attentamente se anticipare l'inizio delle vaccinazioni prima ancora della fine dell'anno, ma abbiamo concluso che sarebbe stata puramente un'operazione mediatica che avrebbe avuto il rischio di sprecare delle dosi di farmaco». Il tono del farmacista cantonale Giovan Maria Zanini è tranquillo, ma fermo di fronte alla domanda, sottintesa, a sapere se il Ticino non stia perdendo giorni preziosi nell'attendere il 4 gennaio per cominciare a vaccinare le popolazione contro il coronavirus, visto che il vaccino della Pfizer è stato approvato già sabato 19 dicembre. «Saremo pronti per la data ufficiale indicata dalla Confederazione, ovvero il 4 gennaio – prosegue –. Chi anticipa, lo fa con vaccinazioni simboliche, che richiedono comunque di dover aprire una scatola di prodotto da 975 dosi». Siccome queste vanno usate entro 5 giorni da quando lasciano i super-frigoriferi dell'esercito, ciò significa che i cantoni come Friborgo, Lucerna o Basilea città dovranno trovare quasi mille persone disposte ad assumere il farmaco nel giro di pochi giorni. I cantoni della Svizzera centrale – che vogliono partire già questa settimana – sembrerebbero aver risolto il problema dividendosi una singola confezione, mentre Basilea si è data una settimana in più di tempo, iniziando il 28 gennaio.

Inutile organizzare qualcosa di puramente simbolico

«Organizzare un'azione simbolica, giusto per dire che lo si fa e permettere di scattare due foto e registrare un video, con un migliaio di dosi è complicato, avremmo dovuto quasi costringere a vaccinarsi gli ospiti delle case di riposo senza prima informarli a dovere. Ma vogliamo fare le cose per bene e, inoltre, il materiale per raccogliere il consenso arriverà dalla Confederazione solo dopo Natale – chiosa Zanini –. Sarebbe stato diverso se le scatole più piccole fossero state da 50 dosi», precisa Zanini, ricordando che il problema principale del preparato di Pfizer è quello di dover essere tenuto a bassissime temperature. Una volta scongelato, si avranno solo cinque giorni. «Cinque giorni per riceverlo, suddividerlo, prepararlo, distribuirlo e somministrarlo». Per questo, la prima confezione giungerà in Ticino il 4 gennaio. Le altre dosi verranno ordinate con qualche giorno d'anticipo, a dipendenza dell'utilizzo.

Il piano

«Cercheremo di fare in fretta nel tentativo di coprire, entro fine mese, il numero più elevato possibile di degenti in casa anziani. Seguirà il personale sanitario che opera in reparti Covid-19, perché non possiamo permetterci che questi professionisti si ammalino». Il passo con cui si avanzerà, avverte tuttavia Zanini, dipenderà molto dai quantitativi di vaccino che arriveranno. La Confederazione riceverà le prime 107mila dosi da Pfizer nei prossimi giorni. Circa quattromila saranno destinate al Ticino. Calcolando che i degenti nelle case di riposo sono 4'500, inizialmente non ci sarà sufficiente preparato per vaccinare tutti. Tuttavia altre 250mila fiale del dovrebbero arrivare nel corso di gennaio, «e nel frattempo speriamo che Swissmedic omologhi anche altri preparati, come quello di Moderna, che ha un tempo di conservazione più lungo, ovvero di un mese. Questo ci permetterà di cambiare marcia. Entro fine gennaio dovremmo farcela a completare questa fase». Per gestire la distribuzione, sono in fase di allestimento delle squadre mobili. Da febbraio, «l’idea è di andare dagli anziani a domicilio». 

Dopo le persone più vulnerabili e le più esposte, sarà il turno del resto del personale sanitario. La popolazione dovrà attendere e avere pazienza. Probabilmente fino ad aprile quando verranno aperti centri specializzati per la somministrazione del preparato.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
coronavirus giovan maria zanini vaccinazione anti-covid-19
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved