licei-e-commercio-orari-posticipati-per-sgravare-bus-e-tilo
Mezzi pubblici affollati nelle ore di punta (Ti-Press)
ULTIME NOTIZIE Cantone
Bellinzonese
2 ore

Fuggi fuggi dal bistrot: ‘Progetto etico rivelatosi una truffa’

Stipendi non versati, niente ferie e continue pressioni: è la situazione lavorativa descritta da alcuni ex dipendenti del Cerere Bio Bistrot di Bellinzona
Luganese
2 ore

Un anno fa scomparve Borradori, Foletti: ‘L’assenza si sente’

Il sindaco di Lugano ci racconta i suoi sentimenti personali e come sono mutate le dinamiche e gli equilibri all’interno del Municipio
Gallery
Bellinzonese
9 ore

Una raccolta fondi per scendere più in profondità

L’apneista bellinzonese Vera Giampietro chiede aiuto per partecipare ai Campionati del mondo previsti in Turchia a inizio ottobre
GALLERY
Mendrisiotto
9 ore

In Valle di Muggio gioielli del territorio a tutte le ore

A Caneggio e Muggio, all’esterno dei due negozi della Dispensa, sono stati posizionati due distributori automatici
Ticino
10 ore

Tf boccia lo sgravio del valore locativo. ‘Ora effetto domino’

Ghisletta (Ps): ‘basta svuotare le casse pubbliche’. Dura l’Udc: ‘Ps nemico di anziani e proprietari di case’. Vorpe (Supsi): ‘Altri cantoni seguiranno’.
Locarnese
11 ore

Gordola, furgone in una scarpata: recuperato con l’elicottero

L’intervento dell’Heli Tv si è reso necessario dopo che il carro attrezzi non era riuscito a rimuovere il mezzo. Nessuno si trovava a bordo
Ticino
11 ore

Inflazione, il Ps: salari e aiuti più alti. Gli altri: sgravi

I socialisti presentano le loro proposte, a livello federale e cantonale, per contrastare il carovita. Durisch: oggi i colpiti sono soprattutto i fragili
Luganese
12 ore

Viadotto Brentino a Lugano, ‘perché la Città non fa nulla?’

La consigliera comunale Sara Beretta Piccoli (Movimento Ticino&Lavoro) chiede al Municipio di attivarsi per una soluzione alla strada incompiuta
13.11.2020 - 09:39
Aggiornamento: 15:24

Licei e Commercio, orari posticipati per sgravare bus e Tilo

Covid, lo ha deciso il Decs questo mercoledì. Misura valida dal 23 novembre: avvio lezioni un'ora dopo e pause ridotte per poter finire entro le 17.15

Modifiche degli orari in vista, da lunedì 23 novembre, per migliaia di studenti ticinesi che frequentano le scuole medie superiori, in primis Licei e Scuola cantonale di commercio a Bellinzona. Come appreso dalla 'Regione', con una e-mail inviata stamane agli allievi, le direzioni scolastiche annunciano che mercoledì pomeriggio il Dipartimento educazione, cultura e sport (Decs), in accordo con l'Ufficio del medico cantonale, ha deciso di posticipare di circa un'ora l'inizio mattutino delle lezioni. Ciò che inevitabilmente si traduce in un posticipo pomeridiano e serale, nonostante alcune misure di 'accorciamento' che riguarderanno le pause durante la giornata. Obiettivo dell'operazione, ridurre la pressione sui mezzi pubblici nelle ore di punta. A bordo dei quali, come testimoniano diverse foto postate sui social nelle ultime settimane, l'affollamento soprattutto la mattina ma anche la sera è costante e suscita apprensione per l'elevato rischio di contagio Covid nonostante l'obbligo di mascherina.

Ogni sede potrà elaborare la soluzione più confacente

Dal canto suo la Sezione insegnamento superiore, con una lettera firmata dal caposezione Daniele Sartori, invita le direzioni dei vari istituti a “modificare l'orario delle lezioni posticipando, almeno per alcune classi, l'inizio“. Con tale misura “si vuole ridurre il numero di allievi che si recano a scuola simultaneamente nelle ore di punta”, specie la mattina. Mentre la fine delle lezioni, “già scaglionata e distribuita sulle ultime tre ore, non pone particolari problemi”. Considerata la complessità dell'operazione, l'urgenza e le diverse condizioni organizzative, conclude Sartori, “ogni sede potrà elaborare la soluzione a lei più confacente”. 

Liceo Bellinzona dalle 8.20 alle 9.05

Nella comunicazione inviata stamane agli allievi, con preghiera di trasmetterla ai genitori, il direttore del Liceo di Bellinzona Nicola Pinchetti spiega che la decisione del Decs s'inserisce in una “procedura d'urgenza”. Per il Liceo cittadino, prosegue la missiva, la decisione non comporterà una modifica dello schema-orario delle classi. L'inizio viene portato dalle 8.20 alle 9.05; per riuscire a terminare entro le 17.15, “sarà necessario eliminare alcune pause di 5 minuti durante la giornata e accorciare quella del pomeriggio”. Posticipare l'inizio delle lezioni consente anche di “coordinare l'orario con la Scuola cantonale di commercio, con la quale condividiamo diversi spazi didattici”. Le classi riceveranno la nuova versione degli orari durante la prossima settimana. E poiché il 13 dicembre, come ogni anno, scatterà a livello nazionale il nuovo orario dei mezzi pubblici, ulteriori piccole modifiche sono da mettere in conto.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved