05.05.2020 - 10:58

Covid e ritorno a scuola: attenzione ai bambini sulle strade

Con la riapertura delle scuole l'upi ricorda ai conducenti di stare doppiamenti attenti all'imprevedibilità dei loro movimenti

covid-e-ritorno-a-scuola-attenzione-ai-bambini-sulle-strade
Ti-Press

Dopo diverse settimane confinati in casa, presto i bambini torneranno a scuola. Ma poiché sul percorso casa-scuola hanno spesso un comportamento imprevedibile che li porta a mettersi in pericolo, l'Ufficio prevenzione infortuni (upi) chiede ai conducenti di fare doppiamente attenzione, nel traffico stradale ma non solo, e lancia un concorso.

Ogni anno in Svizzera si verificano 950 incidenti stradali che coinvolgono bambini a piedi, in bici o in monopattino e 180 di loro riportano ferite gravi e 7 perdono addirittura la vita. Il 40% di questi incidenti si verifica sul percorso casa-scuola, e questo non solo all'inizio dell'anno scolastico. Di conseguenza la prudenza è d'obbligo anche adesso, aggiunge l'upi.

 

Ecco i cinque consigli agli automobilisti per un percorso casa-scuola più sicuro:

  • Ricorda che i bambini sono imprevedibili
  • Rallenta
  • Sii pronto a frenare
  • Fermati completamente ai passaggi pedonali
  • Raddoppia l'attenzione in prossimità delle scuole

Alla ricerca dei bambini più sorprendenti

L'upi lancia un concorso per trovare i bambini "più sorprendenti" della Svizzera. Li invita a mostrare di cosa sono capaci al di fuori del traffico stradale realizzando un loro video. Certo, i virtuosi della tastiera o del pallone suscitano sempre ammirazione. Il concorso, però, punta sull'effetto sorpresa. Bastano pochi semplici mezzi. Ad esempio, chi sa far ballare le sopracciglia? Chi riesce a muovere le orecchie? I bambini e ragazzi dai 4 ai 12 anni hanno tempo fino al 10 luglio per inviare il video della loro performance. Per i dettagli si può consultare il sito doppia-prudenza.ch.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved