Ticino
14.01.2020 - 17:200

Cassa pensioni, Caldelari Panzeri al timone

Cambio della guardia alla presidenza della Fondazione ticinese per il secondo pilastro. Subentra a Fausto Leidi

Ilaria Caldelari Panzeri è il nuovo presidente della Fondazione Ticinese per il secondo pilastro. La sua nomina è avvenuta nella seduta odierna del Consiglio di fondazione. Sostituirà il presidente uscente Fausto Leidi, che dopo più di due decenni alla guida della Fondazione ha deciso di non più riproporsi. Alla carica di vice presidente è stato riconfermato Marco Bernasconi. Del nuovo Consiglio di Fondazione fanno inoltre parte Antoine Turner, Laurent Frésard, Stefano Malingamba e Davor Vadlja.

Ilaria Caldelari Panzeri, laureata in diritto all’Università di Zurigo, dopo il brevetto di avvocato è stata per 5 anni segretaria cantonale della Camera ticinese per l’economia fondiaria. Ha in seguito esercitato la professione di avvocato fino al 2001, anno in cui è stata nominata Direttrice della Cassa pensioni di Lugano. Dopo 17 anni in questa funzione, durante i quali ha portato a termine importanti progetti di sviluppo, nel 2018 in qualità di Amministratrice delegata ha costituito e avviato una Società anonima di gestione immobiliare di proprietà dello stesso Istituto di previdenza. Attualmente si occupa di consulenze in ambito legale e immobiliare.
 
La Ftp è una Fondazione comune di previdenza Lpp. Nata nel 1985, per iniziativa dei partner sociali cantonali, con l’intento di istituire in Ticino un centro di competenza per il secondo pilastro e offrire soluzioni previdenziali interessanti e flessibili, a costi ragionevoli, per imprese, associazioni ed enti ticinesi, ha saputo ritagliarsi negli anni un ruolo importante nell’economia del nostro Cantone. Da tempo rappresenta una realtà consolidata che conta quasi 300 datori di lavoro affiliati, tra i quali l’Università della Svizzera Italiana. Il totale degli assicurati attivi è di 2'000 e la somma di bilancio di ca. 200 milioni di franchi. 

© Regiopress, All rights reserved