laRegione
Nuovo abbonamento
il-turismo-si-prepara-alla-svolta-digitale
Ti-Press
Ticino
08.05.2019 - 18:530

Il turismo si prepara alla svolta digitale

Ticino Turismo presenta il progetto DESy: permetterà di conoscere in modo più approfondito i turisti e le loro abitudini

Grazie al progetto DESy (Digital Destination Evolution System), il settore turistico guarda al futuro. Nei prossimi tre anni Ticino Turismo e il Distretto dei Laghi lavoreranno per integrare, gestire e analizzare grandi quantità di dati che permetteranno di dare vita a strumenti di nuova generazione per la promozione del territorio. 

Il progetto, che ha preso formalmente il via alla fine di aprile, sarà suddiviso in tre fasi. Due project manager – uno per la parte svizzera e uno per la parte italiana – si occuperanno della raccolta di informazioni sui turisti, della relativa analisi che avverrà attraverso una piattaforma digitale di ultima generazione e della creazione di servizi volti a migliorare l’efficienza nella promozione del territorio. I canali considerati per la raccolta dati saranno molteplici (siti internet esistenti, Ticino Ticket, Social Network, formulari online, fiere, eventi, manifestazioni, ecc).

L’obiettivo finale è una conoscenza sempre più approfondita del turista, dei suoi comportamenti e delle sue abitudini. “In futuro saremo in grado di interagire in tempo reale con il visitatore, mostrando un ‘lato’ del Ticino pensato esclusivamente per lui – rileva Kaspar Weber, direttore ad interim di Ticino Turismo –. Uno scenario ipotetico potrebbe essere la personalizzazione della homepage o delle newsletter con offerte e contenuti più vicini alle preferenze di ogni singolo utente”. Sul lungo termine, il coinvolgimento di un numero sempre maggiore di partner sul territorio sarà fondamentale per una migliore comprensione dei flussi turistici. “Sarà questo il fulcro su cui l’ATT, e tutti gli attori sul territorio attivi in ambito turistico, potranno costruire le loro strategie di marketing e prodotto”. Da parte sua Stefano Rizzi, direttore della Divisione dell’economia del DFE, ha posto l’accento sul coinvolgimento del Cantone nel progetto. “Il DFE punta con decisione su una strategia di sviluppo economico basata su innovazione e tecnologia, per permettere lo sviluppo di interessanti progetti con ricadute economiche per il nostro territorio. Ciò è possibile grazie alla messa in rete delle molte competenze presenti a livello accademico e imprenditoriale, di cui il progetto DESy è una concreta testimonianza. Un buon esempio di un Ticino che guarda a un futuro sempre più digitale, cogliendone le opportunità anche in ambito turistico”.

© Regiopress, All rights reserved