S.Gallo
Lucerna
14:15
 
Vaduz
Xamax
14:15
 
dieci-candidati-con-la-fedina-macchiata
Foto Ti-Press
ULTIME NOTIZIE Cantone
Galleria foto
Bellinzonese
1 ora

Secondo tubo San Gottardo, inaugurato l'infocentro di Airolo

Il progetto per il raddoppio del tunnel da oggi si avvale di due luoghi in cui le persone possono essere informate esaustivamente sui lavori previsti
Luganese
1 ora

Campione, accordo (provvisorio) sullo smaltimento dei rifiuti

Fino al 31 dicembre i rifiuti solidi urbani e quelli speciali dell'enclave saranno smaltiti rispettivamente da termovalorizzatore di Giubiasco e Ochsner
Luganese
2 ore

Lugano, verso l'estensione delle zone 30 in centro

Il Municipio ha dato mandato a uno studio d'ingegneria esterno per analizzare l'ipotesi e il tema stato discusso dalla Commissione della mobilità
Mendrisiotto
3 ore

Castel San Pietro, la sagra della zucca non ci sarà

Il comitato ha deciso di annullare l'edizione di ottobre perché la situazione sanitaria non è ancora stabile
Ticino
1 gior

Lunghe colonne verso sud, disagi a Brogeda e al San Gottardo

Nel corso della mattinata il serpentone di auto ha più volte superato lo svincolo di Mendrisio
Ticino
1 gior

Pioggia senza fine, acque sott’occhio

Della Bruna: ancora precipitazioni ma meno intense di quelle degli scorsi giorni
Luganese
1 gior

Assemblea Flp, si valuta l’istanza in Pretura

L'ipotesi civile è sul tavolo dopo l'ultima movimentata assemblea di giugno, sfociata nelle dimissioni a sorpresa del presidente del Cda Stefano Soldati
Locarnese
1 gior

Verzasca, un uovo di Colombo a forma di bus (elettrico)

Dopo la fase test torna a ottobre per due anni, come progetto pilota nazionale, il Verzasca Express: servizio capillare “on demand” a impatto zero
Bellinzonese
1 gior

Funghi velenosi, attenzione agli ‘esperti’ online

Il problema delle 'consulenze' su Facebook. Il presidente della Vapko avverte: 'Attenzione, pratica molto pericolosa, il fungo dev'essere visto dal vivo'
Luganese
1 gior

Violenza domestica, a Lugano 394 interventi nel 2020

Il Municipio intende continuare a monitorare il fenomeno. Negli ultimi due anni nessun caso segnalato di discriminazione razziale o religiosa
Ticino
08.02.2019 - 13:550

Dieci candidati con la fedina 'macchiata'

Per la maggior parte si tratta di infrazioni al codice della strada. Nella lista, due i pretendenti a una poltrona in governo

 

Sono 10 i candidati alle elezioni cantonali di aprile con macchie sulla fedina penale. Dieci su 52 pretendenti a un posto in Consiglio di Stato e 734 a un 'cadreghino' in Gran Consiglio. Lo si apprende oggi dal Foglio ufficiale.

La maggior parte delle infrazioni passate in giudicato sono state commesse dietro il volante di una vettura: eccessi di velocità, guida sotto l'influsso di alcol o altre infrazioni al codice della strada.

Unica eccezione, quella del candidato Udc al Gran Consiglio Stefano Introzzi condannato in aprile dello scorso anno per minaccia e coazione a 30 aliquote giornaliere di 170 franchi, sospese condizionale per un periodo di prova 2 anni, e a una multa di 300 franchi. Sempre in casa democentrista, infrazione grave alle norme della circolazione (60 aliquote giornaliere da 110 franchi, sospese per 3 anni, e multa di 1'100 franchi) per Adriano Sala; guida in stato di ebbrezza e infrazione alle norme della circolazione per Daniele Pinoja (pena pecuniaria di 90 aliquote giornaliere da 440 franchi, sospesa per 3 anni, e multa di tremila franchi).

Due i candidati al Consiglio di Stato con la fedina penale macchiata. Il primo è Andrea Stephani dei Verdi, condannato nell'agosto del 2018 scorso per "conduzione di un veicolo a motore senza la licenza di condurre richiesta" (pena di 30 aliquote giornaliere da 130 franchi, sospesa per un periodo di prova 3 anni, e multa di 500 franchi). Il secondo è Stefano "Cali" Caligari della Lega Verde, del condannato nel settembre 2016 per infrazione grave alle norme della circolazione al pagamento di 45 aliquote giornaliere da 170 franchi (pena sospesa per un periodo di prova di 3 anni) e a una multa da 900 franchi.

In casa Plr l'unica iscrizione al casellario giudiziale è quella di Mattia Bertoli per guida in stato di ebbrezza (pena pecuniaria di 75 aliquote giornaliere da 30 franchi, pena sospesa per 4 anni, e multa di 400 franchi).

Un solo nome anche nella lista Ppd: Pietro Ghisletta pizzicato dapprima ad Altdorf per infrazione grave alle norme della circolazione (pena pecuniaria di 160 aliquote giornaliere da 90 franchi, pena sospesa per 2 anni, e multa da 3’600 franchi) e poi di nuovo nel canton Vaud anche per  guida sotto l'influsso di alcol (pena pecuniaria di 40 aliquote giornaliere da 30 franchi).

Condanna per guida in stato di inattitudine e infrazione alle norme della circolazione per Oliviero Farinelli, esponente della lista Mps - Pop - Indipendenti. Per lui una pena, nell'ottobre del 2016, di 45 aliquote giornaliere da 80 franchi (sospesa per tre 3 anni) e una multa da 700 franchi.

In casa Comunista il candidato Amedeo Sartorio, nel settembre 2017, è stato condannato per guida in stato di ebbrezza, infrazione alle norme della circolazione, elusione di provvedimenti per accertare l’incapacità alla guida, contravvenzione concernente art. 19a della legge sugli stupefacenti. La pena stabilita è di 60 aliquote giornaliere da 30 franchi (sospesa per un periodo di prova di 2 anni) e 700 franchi di multa.

Infrazione grave alle norme della circolazione per Flavio Calaon della lista Spazio ai Giovani, condannato nel settembre 2018 a 75 aliquote giornaliere da 70 franchi (pena sospesa per 3 anni) e a una multa da 900 franchi.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved