ULTIME NOTIZIE Cantone
Ticino
35 min

‘Dovete osare, la possibilità di fare bene è concreta’

Congresso del Centro, il presidente Dadò sprona candidati e candidate a scendere in campo. Ovvero, a fare campagna
Ticino
3 ore

‘Approfondiremo il tema, ma così su due piedi sono scettico’

Speziali dice la sua sulla congiunzione delle liste con l’Udc per le ‘federali’. Per il presidente Plr: ‘Differenze piuttosto evidenti tra i due partiti’
Bellinzonese
5 ore

‘Fin lì era filato tutto liscio, poi la bottigliata in testa’

Per il sindaco di Cadenazzo Marco Bertoli, il battibecco di Carnevale sarebbe nato da una sigaretta accesa all’interno del capannone
Bellinzonese
10 ore

Coriandoli ma non solo: a Cadenazzo volano pure pugni e calci

Prima serata di bagordi carnascialeschi segnata da una persona ferita al capannone. Il presidente: ‘Episodio fortunatamente isolato e circosrcritto’
Locarnese
15 ore

Brissago, il bando di pesca finisce imbrigliato nelle reti

Il Tribunale amministrativo concede l’effetto sospensivo al ricorso di un professionista che contesta l’ampliamento dell’area inizialmente concordata
Luganese
1 gior

‘Spetta agli organizzatori gestire i propri rifiuti’

Il Municipio risponde a un’interrogazione in cui si questionava sull’impatto ambientale delle manifestazioni pubbliche
Luganese
1 gior

Lac, bilancio condizionato dalla pandemia del Covid

L’ente culturale fa segnare un leggero utile d’esercizio, i conti in Consiglio comunale
Bellinzonese
1 gior

Bodio: riprendono i mercatini benefici dell’Associazione Alessia

A partire da mercoledì 1 febbraio nello stabile ex Monteforno
Ticino
1 gior

Città dei mestieri, ‘un punto centrale, ora bisogna irradiarsi’

Presentato il bilancio del terzo anno: in continua crescita gli utenti alla ricerca di informazioni su formazione professionale e mondo del lavoro
24.01.2023 - 20:30

Stadio Riva IV, proroga condizionata all’Fc Chiasso

Il Municipio cittadino attende di incontrare la nuova proprietà. Lurati: ‘La situazione ormai è compromessa’

stadio-riva-iv-proroga-condizionata-all-fc-chiasso
Ti-Press/F. Agosta

Il destino dell’Fc Chiasso è ormai appeso a un filo. Ne sono consapevoli tutti nella sala del Consiglio comunale della cittadina di confine. «Per Chiasso sono giorni di passione», annota a margine della seduta di lunedì il primo cittadino, Giorgio Fonio. Anche se resiste ancora la speranza che «avvenga il miracolo». Restando con i piedi per terra, ma con la tristezza nel cuore, si capisce bene che «la situazione è ormai compromessa», richiama alla realtà il capo dicastero Sport e tempo libero Davide Lurati. Nonostante ci sia aria di fallimento e il Club sia in debito con il Comune per l’uso dello stadio comunale - l’ottobre scorso si parlava di contributi mancati per quasi 123mila franchi -, l’autorità cittadina ha voluto comunque dare una mano alla prima squadra.

«Al fine di garantire la regolare attività agonistica – fa sapere Lurati –, in occasione della sua prima riunione dell’anno il Municipio ha concesso una proroga in merito all’utilizzo delle infrastrutture del Riva IV: la scadenza ora è quella del 15 febbraio prossimo. C’è una condizione, che entro tale data siano concordate le modalità di corresponsione dell’importo scoperto e maturato al 31 dicembre scorso. Importo che deriva, appunto, dal mancato pagamento delle rate mensili definite nella vecchia convenzione – disdetta in modo unilaterale dal Comune, ndr –. Allo stesso modo ci aspettiamo che venga sottoscritta, di comune accordo con l’Associazione Fc Chiasso, una nuova convenzione, la cui entrata in vigore sarà da fissare retroattivamente al primo gennaio 2023».

Davide Lurati aggiorna sullo stato dell’arte. A volerne sapere di più è la consigliera comunale di Us-I Verdi. Ind. Denise Maranesi, autrice di una interpellanza. Quando a inizio anno si è fatta avanti la nuova proprietà a stelle strisce, la American Sport Asset Company Limited, l’esecutivo, conferma il capo dicastero, «ha subito sollecitato una sua rappresentanza – ovvero gli americani, non gli intermediari spagnoli – a un incontro. Incontro che, tuttavia, non ha ancora avuto luogo, anche a causa del fatto che la residenza è oltreoceano».

Va detto, precisa ancora Lurati, che «l’azione della nuova proprietà è fortemente limitata dal fatto che la Fc Chiasso 2005 Sa si trova in un regime fallimentare, differito al 31 marzo, nell’ambito del quale la Pretura di Mendrisio sud ha designato un commissario (Guido Turati, ndr), al quale è delegata l’operatività della società».

Guardando al recente passato, ricorda il capo dicastero, aperta una vertenza a seguito degli affitti non versati, «la vecchia proprietà dell’Fc Chiasso ha interposto opposizione al precetto esecutivo intimato dal Municipio. E l’esecutivo sta sollecitando la nuova proprietà al fine di concordare un piano di rientro a brevissimo termine del debito accumulato. In caso avverso attiverà la procedura di esecuzione, per la quale ha già ricevuto l’autorizzazione dal Consiglio comunale».

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved