ULTIME NOTIZIE Cantone
Gallery
Locarnese
3 ore

La Colonna Alpina di Soccorso ha una nuova casa

Cerimonia di inaugurazione stamane a Riazzino per la sede del Cas Locarno: il coronamento di un progetto nato nel 2020
Gallery
Ticino
3 ore

I Verdi liberali: ‘Almeno due deputati in Gran Consiglio’

Elezioni cantonali 2023, il Pvl Ticino presenta la lista per il governo e il programma. Parlamento, fiducioso l’ex presidente Mobiglia: è la volta buona
Mendrisiotto
11 ore

Morbio Inferiore, si accende la discussione sul moltiplicatore

Il Municipio propone due punti in meno. La minoranza della Gestione: ‘scelte mirate senza scivolare in tentazioni propagandistiche’. Ultima parola al Cc
Locarnese
11 ore

Tegna, l’ultimo grido del presidente: ‘Salviamo il campo!’

Marco Titocci ha firmato da solo il rapporto di minoranza commissionale sul messaggio con le varianti di Pr nel comparto Maggia-Melezza
Luganese
11 ore

Un laghetto di Muzzano sempre più... “nature”

Intervento in vista per la riva nord-est, prosegue il programma di valorizzazione avviato vent’anni fa
Luganese
20 ore

A Tesserete si celebra l’antropologo Bruno Manser

L’8 dicembre avrà luogo l’annuale riunione delle associazioni a tutela del territorio, con la partecipazione della Bruno Manser Fonds
Luganese
20 ore

Lugano, uno spettacolo per le persone con disabilità

Sabato 3 dicembre, per la Giornata internazionale delle persone con disabilità, si terrà al Lac un’azione performativa
Luganese
20 ore

Tesserete, posticipato il mercatino natalizio

L’evento si sarebbe dovuto tenere domenica 4 dicembre, ma è stato spostato all’11 dicembre a causa del meteo
Luganese
20 ore

Lugano, il Grand Tour of Switzerland al Parco San Michele

Lugano Region, in collaborazione con Svizzera Turismo, ha installato una postazione fotografica nel celebre punto panoramico
Mendrisiotto
21 ore

Evasione fiscale in un locale a luci rosse di Chiasso

Le prime indicazioni parlano di diversi milioni di franchi non dichiarati. Sequestrato materiale informatico.
Ticino
21 ore

‘In Gendarmeria mancano effettivi’

Gli agenti affiliati all’Ocst chiedono le necessarie risorse affinché la Cantonale possa operare in modo adeguato. Il sindacato ha ora due copresidenti
Locarnese
22 ore

Locarno, arrestata la vittima del pestaggio in Rotonda

Il 26enne dello Sri Lanka è stato trasferito in Ticino su ordine della Procura. Per lui, che nega ogni addebito, si ipotizza l’accusa di tentato omicidio
GALLERY
Mendrisiotto
22 ore

Mendrisio incontra i suoi 18enni al cinema

La cerimonia si è tenuta al multisala, dove i festeggiati hanno incontrato il Municipio e assistito alla proiezione del film ‘Domani’
Luganese
22 ore

Parte la decima edizione di MelideICE

Apre il 2 dicembre il villaggio natalizio sulla riva del lago, che resterà in funzione fino all’8 gennaio
Ticino
23 ore

Amalia Mirante è pronta per presentare ‘Avanti’

Questo il nome che l’ex esponente del Partito socialista ha scelto per il suo ‘movimento’. I contenuti verranno presentati lunedì
Ticino
23 ore

Fra le caselle dell’avvento occhio a non aprir quella dei radar

L’elenco delle località dove settimana prossima verranno eseguiti controlli
laR
 
04.10.2022 - 21:01

Il parco delle gole della Breggia si fa più inclusivo

Inaugurato un percorso per ipovedenti nell’area del mulino del Ghitello. Stella: ‘È un patrimonio da difendere, ma anche rendere accessibile a tutti’.

il-parco-delle-gole-della-breggia-si-fa-piu-inclusivo
Ti-Press/Pablo Gianinazzi
Il rilievo dell’area verde
+1

Il patrimonio geologico del parco delle gole della Breggia diventa accessibile a tutti. In occasione del 20esimo anniversario dell’area verde, domenica scorsa è stato inaugurato un nuovo itinerario nell’area del mulino del Ghitello, dedicato alle persone cieche e ipovedenti, il primo in tutto il Cantone a essere spiegato in braille. «La natura del parco, con i suoi boschi, i suoi prati, i biotopi, conta più di 500 specie – ci ha spiegato il direttore del parco Andrea Stella –. È un tesoro che dobbiamo difendere a denti stretti in un territorio, quello del Mendrisiotto, che subisce un po’ il progresso. Dobbiamo difenderlo, ma anche rende fruibile a tutti».

Un viaggio attraverso i secoli, in mezzo alla gente

Il primo percorso con indicazioni in braille, ma non il primo in zona agibile per tutti. «Nel Mendrisiotto – come ci ha spiegato Mario Vicari, presidente Unitas – esiste già il percorso ‘Cometa’, inaugurato nel 2005. Si tratta di un itinerario nei boschi tra Mendrisio e Castel San Pietro che può essere percorso in modo completamente autonomo da persone cieche o ipovedenti. Rispetto a ‘Cometa’, «la differenza del percorso inaugurato nel parco delle gole della Breggia è che permette non solo di passeggiare nella natura, ma anche di esplorare al tatto alcune particolarità e sedimenti geologici. È un vero e proprio viaggio attraverso i secoli. L’aspetto da sottolineare è che si tratta di un percorso inclusivo». L’obiettivo di Unitas, «non è di realizzare percorsi e visite esclusivamente riservati alle persone cieche o ipovedenti ma di vivere queste esperienze tra la gente, insieme a tutti».

Otto postazioni, due plastici in rilievo

Le postazioni di cui si compone il percorso in totale sono otto. Prima di cominciare l’esperienza, il visitatore trova due plastici in rilievo, che riproducono, uno l’area del parco e l’altro l’itinerario, affinché possano farsi un’idea di ciò che andranno a esplorare. Ogni postazione comprende: il nome del sedimento che si potrà toccare, scritto in braille o a grandi caratteri per le persone ipovedenti e un campione del sedimento da scoprire con il tatto. Inoltre, a ogni tappa è presente una tavola che approfondisce le caratteristiche del sedimento che potrà essere letta da coloro che fungono da accompagnatori. Il resto del cammino può essere invece vissuto in maniera completamente autonoma.

Un’idea nata nel 2016

«L’idea di creare questo percorso – ci ha raccontato Vicari – è nata nel 2016 grazie all’incontro di una guida del parco con Marco Lavizzari, membro di Unitas. La proposta, nata da quella riunione, è stata poi realizzata dai responsabili del parco in collaborazione con il servizio Tiflologico di Unitas. Il servizio ha offerto la propria consulenza affinché non ci fossero ostacoli, barriere architettoniche e che le scritte in braille e per ipovedenti fossero idonee». La creazione di questo percorso si è concretizzata nel 2019, ma a causa della situazione sanitaria, non era mai stato inaugurato.

Maggiore accessibilità per tutti

«Negli ultimi anni ci si sta muovendo per rendere agibili musei e percorsi naturalistici anche alle persone disabili o cieche e ipovedenti. In particolare – ha proseguito il presidente dell’Unitas – segnalo due progetti ideati da Supsi: il primo chiamato progetto mediazione cultura e inclusione, con lo scopo di garantire l’accessibilità ai musei d’arte ticinesi e il secondo, ancora in corso, volto a rendere accessibile il patrimonio dei musei etnografici e dei percorsi naturalistici. Recentemente, «è iniziato anche un corso per la formazione di guide specializzate, promosso dal Dipartimento del territorio e dall’Istituto per la formazione continua. Questo è un auspicio di avere una sensibilità sempre maggiore e un personale sempre più formato».

Sogni che escono dal cassetto

Oltre al nuovo percorso per ipovedenti, ci sono altri sogni nel cassetto. Per quanto riguarda il parco, Andrea Stella ci ha spiegato che «sono tanti i progetti che stanno prendendo forma su carta. Uno di questi è la valorizzazione archeologica dei ruderi del castello in zona chiesa rossa a Castel San Pietro. Un castello del 1200 situato sulla collina scavata dalla Saceba, in cui vivere il vescovo di Como. L’altro invece «mirerà a collegare via sentiero il parco delle gole della Breggia, con l’alta Valle di Muggio, per offrire un percorso lontano dall’asfalto che possa portare i visitatori per esempio dal Generoso alvalle, attraverso i boschi e villaggi e tramite ponti sospesi le gole a monte del parco».

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved