27.09.2022 - 17:06
Aggiornamento: 18:12

Sagra del Borgo, ‘rifiuti separati in modo corretto?’

In un’interrogazione al Municipio di Mendrisio, Claudia Crivelli Barella (L’AlternativA) evidenzia l’uso di bicchieri usa e getta

sagra-del-borgo-rifiuti-separati-in-modo-corretto
Un cestino dei rifiuti durante la Sagra

Se dal profilo della sicurezza la Sagra del Borgo di Mendrisio non ha fatto registrare interventi, alcuni interrogativi sono emersi in ambito ambientale. A farsene portavoce, con un’interrogazione al Municipio, è la consigliera comunale Claudia Crivelli Barella (L’AlternativA). "In molti si sono sorpresi di constatare che alla ritrovata Sagra del Borgo la mescita delle bibite e dei vini fosse affidata ai bicchieri usa e getta, poi gettati nella raccolta indifferenziata insieme ad altri rifiuti", si legge nell’interrogazione. Questo quando dal gennaio 2023 in Ticino, come deciso dal Gran Consiglio nel 2020, non sarà più possibile utilizzare stoviglie in plastica. "Una scelta ecosostenibile sposata già prima della Città di Mendrisio" e tradotta negli articoli 118 e 118a del Regolamento comunale.

Al Municipio viene chiesto se è conoscenza del fatto che durante la Sagra sono stati usati bicchieri usa e getta "senza smaltimento corretto"; se organizzatori e possessori di una mescita sono stati sensibilizzati sull’uso di bicchieri con un impatto ambientale sostenibile e sul corretto smaltimento dei rifiuti e se, in vista delle prossime manifestazioni, "la Città intende intervenire in modo più incisivo sia nella sensibilizzazione sia nel controllo del rispetto del regolamento comunale".

Leggi anche:

Mendrisio, ‘Sagra del Borgo riuscita al 100 per cento’

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved