27.09.2022 - 18:07

Stabio, nuovi contenitori interrati per i sacchi in arrivo

I giorni di raccolta rifiuti porta a porta diminuiranno da due a uno. Chi vorrà potrà smaltirli al campo sportivo Montalbano, in via Giulia e in via Boff.

stabio-nuovi-contenitori-interrati-per-i-sacchi-in-arrivo
Ti-Press/Archivio
‘Investimenti per ottimizzare la gestione dei rifiuti’

Nel nucleo di Stabio arrivano novità sul fronte dei rifiuti: il Municipio ha deciso di posare dei nuovi contenitori interrati per la raccolta dei sacchi della spazzatura in sostituzione al servizio porta a porta al campo sportivo Montalbano, in via Giulia e in via Boff. I cambiamenti in arrivo – come annunciato nell’ultima edizione di ‘Stabio informa’ appena distribuito alla popolazione – interessano i residenti che vivono in via Cesarea, in via Giulia e in via Bella Cima che dovranno recarsi personalmente nei punti dove saranno installati i nuovi contenitori. Uno vicino alla banca Ubs e uno accanto alla banca Raiffeisen.

"Da una parte è una soluzione per dare un po’ di decoro al nucleo storico. I sacchi vengono spesso lasciati fuori dagli orari stabiliti e non è bellissimo da vedere. Inoltre, spesso venivano rotti dagli animali di notte. Dall’altra questo sistema permetterà ai cittadini di essere un po’ più liberi nel depositare i rifiuti senza essere vincolati dagli orari e dai giorni di raccolta", ci spiegano dalla cancelleria comunale di Stabio. I giorni in cui passa il servizio porta a porta da due (martedì e venerdì) diminuiranno a uno.

Meno giri, meno costi

"Si tratta di un esercizio anche di natura economica. Vogliamo infatti comprendere se attraverso la posa di questi contenitori per i rifiuti solidi urbani riusciamo a diminuire la raccolta limitandoci a un solo giro e quindi riuscendo a giustificare l’investimento con minor costo dato dal giro risparmiato".

Prima di procedere con l’iter pianificatorio "vorremmo capire se la posa dei contenitori sia giustificata anche dal profilo economico, perché tutto quello che investiamo nei rifiuti dobbiamo poterlo recuperare con le tasse base sui rifiuti. Lo scopo è quello di fare degli investimenti che non gravino ulteriormente sui cittadini attraverso un aumento della tassa base ma vogliamo degli investimenti che al contrario ottimizzino la gestione dei rifiuti e quindi vadano a diminuire i costi".

E gli anziani come faranno?

"Nell’informazione che verrà diffusa alla popolazione nel mese di ottobre – precisano dalla cancelleria –, segnaleremo che chi dovesse avere dei problemi con questo nuovo metodo può contattarci. Valuteremo la situazione e nel caso discuteremo con i servizi sociali. Se dovessero sorgere delle problematiche troveremo delle soluzioni come abbiamo sempre fatto. La nostra fortuna è quella di conoscere bene il territorio, non siamo una città quindi sarà più facile intervenire".

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved