ULTIME NOTIZIE Cantone
Bellinzonese
39 sec

Imparare il primo soccorso per la salute psichica

Pro mente sana organizza un corso a Bellinzona il 12 e 19 novembre: aperte le iscrizioni
Luganese
2 min

Morcote, un dibattito aperto sulla crisi energetica

Il 30 settembre alle 19.30 ci sarà un incontro cercherà di fare chiarezza sulla crisi globale offrendo soluzioni concrete a livello locale
Bellinzonese
10 min

Migliorie in vista lungo i percorsi che portano a Prada

La novità è emersa durante la Giornata cantonale dei sentieri. Sottolineata l’importanza della sicurezza e della ricerca di fondi
Mendrisiotto
21 min

Mendrisio: ‘Strappate le radici del cedro del Libano’

Tiziano Fontana (Lista civica) richiama l’attenzione del Municipio: ‘Con gli scavi da cantiere si rischia di compromettere il futuro dell’albero’
Bellinzonese
33 min

Annullata la raccolta rifiuti lungo gli argini della Moesa

Lo comunica il gruppo Noi di Arbedo-Castione: ‘Lo farà il Comune’
Mendrisiotto
1 ora

Morbio Inferiore, memoria mensile in santuario

Come ogni mese, l’appuntamento ricorre il 29. In Santa Maria dei Miracoli ci saranno il rosario e la messa
Luganese
1 ora

Lamone, tombola al Centro diurno Talete di Pro Senectute

L’incontro con quattro giri è previsto per venerdì 30 settembre dalle 14.30 alle 16.30 in via Girella 4
Luganese
3 ore

Pregassona, porte aperte dell’associazione Amélie

Appuntamento per sabato 1 ottobre dalle 10 alle 18 in via Ceresio 43. Durante l’incontro sarà presentato il nuovo programma delle attività
Locarnese
5 ore

Ascona, una conferenza tra fede e denaro

Relatore sarà Markus Krienke, teologo e filosofo
Locarnese
8 ore

‘Le Corti inCanto’: offriamo delicatezza in cambio di passione

Dopo 15 edizioni il Gruppo Centro Storico di Locarno vuole cedere il testimone a chi intenda dare continuità alla manifestazione
Ticino
10 ore

Divertimento, pregiudizi, didattica, ricerca... cos’è il gaming?

Chiacchierata a tutto tondo col ricercatore Supsi Masiar Babazadeh: ‘Non è solo Super Mario, ci sono programmi usati anche dalle aziende per i neoassunti’
Bellinzonese
10 ore

Una Bellinzona più pulita val bene una fredda giornata di vento

Clean Up Day: oltre alle scuole si è attivato anche un gruppo di volontari capitanato dall’amministratrice di un profilo Facebook dedicato alla città
Luganese
18 ore

Orti familiari comunali a Lugano, ‘tutti devono concorrere’

Il bando scade il 14 ottobre. La municipale Cristina Zanini Barzaghi: ‘Gli anziani i più interessati, già passati attraverso altre crisi economiche’
GALLERY
Mendrisiotto
19 ore

Mendrisio, ‘Sagra del Borgo riuscita al 100 per cento’

Nella tre giorni di festa che ha caratterizzato il nucleo storico non ci sono stati interventi per risse o violenze. Sam sollecitato in due occasioni.
laR
 
19.08.2022 - 05:30
Aggiornamento: 15:50

Il Serfontana si toglie le rughe: si progetta un maxilifting

Costruito nel 1974, il centro commerciale a Morbio Inferiore sarà oggetto di una ristrutturazione globale da oltre 55 milioni

il-serfontana-si-toglie-le-rughe-si-progetta-un-maxilifting
La modinatura annuncia le novità in vista

Per i ragazzi degli anni Settanta andarci, il mercoledì pomeriggio o il sabato, aveva quasi il sapore della trasgressione. Fare acquisti in un polo commerciale, all’epoca, era di fatto una nuova esperienza. Tanto da organizzare la giornata, pranzo incluso, come in una gita fuori porta. In effetti, l’avvento del Centro Shopping Serfontana, oggi ormai al traguardo del mezzo secolo di vita, ha modificato le abitudini delle persone – in quanto consumatori – e ridisegnato il paesaggio in quella parte del territorio di Morbio Inferiore, in passato con una evidente inclinazione rurale. Dalla metà degli anni Settanta – il complesso è stato costruito nel 1974 –, la quotidianità di tutti è poi cambiata e la presenza di quel ‘tempio’ degli acquisti è entrata a far parte integrante del panorama.

Il Centro si ‘svecchia’

Anche sul Serfontana, però, il tempo che passa ha lasciato il segno e il suo ‘modello’ non appare più alla moda. A tal punto che la comproprietà del Centro ha deciso di mettere in cantiere una vigorosa operazione di restyling, dalle cantine al tetto. Un’opera di ammodernamento poderosa anche nell’investimento: i costi previsti superano infatti i 55 milioni di franchi.

Le intenzioni, comunque, sono chiare. Tanto da essere già passati dai progetti ai fatti. Da ieri in Comune a Morbio è in pubblicazione la domanda di costruzione che dà corpo ai propositi dei promotori e testimonia altresì la volontà di prestare attenzione pure agli aspetti della sostenibilità, dall’approvvigionamento energetico – che punterà al fotovoltaico – all’inserimento di nuove aree verdi. Certo l’intervento, lì in viale Serfontana, sarà articolato e richiederà in tutto tre anni di tempo. Al termine l’obiettivo è di restituire lunga vita al complesso.

Si interverrà tra il 2023 e il 2025

È tutto nel dossier voluminoso depositato all’Ufficio tecnico di Morbio. Un’occhiata al faldone e si capisce subito che si tratta di una riattazione importante. Del resto, dal 1974 a oggi, come dichiara in apertura la stessa relazione tecnica allegata al progetto firmato da uno studio di architettura di Zurigo, sono stati eseguiti "solo pochi lavori di ristrutturazione". Di conseguenza si procederà per fasi. Verso la metà dell’anno prossimo ci si dedicherà ai preparativi, mentre il cantiere entrerà nel vivo tra il 2024 e il 2025.

Tutto ciò avverrà mantenendo in funzione il centro commerciale. E qui parliamo di una realtà cresciuta su un’area di poco meno di 18mila metri quadri – al centro di un comparto sul quale il Municipio di Morbio Inferiore sta mettendo a punto una variante di Piano regolatore –, attorno alla quale orbitano attività commerciali e amministrative che contano globalmente 160 addetti – 150 dei quali nei commerci – e che al giorno in media registra un via vai di 8mila visitatori che anche in futuro avranno a disposizione 240 posteggi esterni.

L’edificio si riveste di... verde

Analisi tecnica alla mano, l’elenco delle misure previste è fitto, sebbene non entri in linea di conto un ampliamento della superficie di vendita. Di fatto il centro commerciale verrà riprogettato, dentro e fuori. Si metterà mano agli spazi e agli accessi interni e si riconsidereranno gli ingressi, agevolando i collegamenti con il trasporto pubblico. Anche l’involucro sarà ripensato (oltre che meglio isolato) e l’immagine esterna abbellita, con i balconi in acciaio che saranno "rinverditi". Da progetto, lo stabile "riceverà una generosa copertura verde della facciata con piante adatte". Mentre l’acqua piovana sarà "raccolta per l’irrigazione". Tutti aspetti sui quali anche la relazione mette l’accento, ribadendo che le aree verdi sono state rimisurate e aumentate "significativamente", salendo da poco meno dell’1,5 per cento al 12,3. Passando dalla parte a vista al dietro le quinte, la ristrutturazione include la sostituzione completa degli impianti tecnici – ormai obsoleti e che in futuro saranno "senza emissioni" – e dei sistemi di sicurezza.

Una passerella sul tetto

Ad attirare l’attenzione è, infine, un nuovo intervento. I piani annunciano infatti la costruzione un ‘ponte’ che collegherà l’autosilo sul retro del complesso al Serfontana stesso. Una infrastruttura che andrà a sostituire il passante sotterraneo. Il progetto di riattazione sarà preceduto poi dallo smantellamento degli impianti non più utilizzati nel seminterrato – oggetto di una notifica di costruzione già pubblicata in luglio che prospetta un investimento di altri 900mila franchi – e seguito da una proposta per il rinnovo degli allestimenti degli inquilini. Modifiche, queste ultime, che saranno presentate in un secondo momento. Come dire, un passo alla volta.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved