ULTIME NOTIZIE Cantone
Luganese
10 min

Tesserete, un Park & Ride trova posto sul terreno Arl

Presso la stazione dei bus sorgeranno una quindicina di posteggi. Il presidente del CdA Gianmaria Frapolli: ‘Vogliamo favorire la mobilità pubblica’
Luganese
13 min

Aston Bank, scoperto ridotto a meno del 10 per cento

Alle Assise correzionali di Lugano si è parlato anche del fallimento della banca. Sedici mesi sospesi a un 53enne ex dipendente
Ticino
25 min

La Lega dei Ticinesi lancia la campagna elettorale con 4 feste

Si parte da Giubiasco per poi toccare Mendrisio, Quartino e Pregassona. Come consuetudine, alla parte politica è abbinato un pranzo conviviale offerto
Muralto
29 min

Corso di cajon con la Scuola di musica

Cinque sedute per apprendere l’uso di questo strumento musicale con la Sam. Lezioni al via il 9 febbraio
Mendrisiotto
47 min

Laveggio in... bianco: c’è finita della polvere d’argilla

Sul posto Pompieri e tecnici del Dipartimento del territorio: sospesi i lavori in un cantiere a Stabio. I pescatori vigilano
Locarnese
52 min

A Intragna le pratiche postali si fanno al San Donato

Dal primo febbraio la Casa anziani accoglierà, all’entrata, la filiale della Posta. Un’insolita collaborazione che animerà, ulteriormente, l’istituto
Locarnese
1 ora

Lungo il ‘Maschinenweg’ la strada della gestione si divide

A Ronco s/Ascona vi sono due rapporti sul credito di 100mila franchi necessario alla sistemazione del sentiero antincendio che taglia il pendio
Luganese
1 ora

Collina d’Oro si avvicina ai 5’000 abitanti

Importante aumento (+110 persone) di popolazione nel 2022, grazie esclusivamente al saldo migratorio e in larga parte all’accoglienza degli ucraini
Luganese
1 ora

Esce di strada e sbatte contro un rimorchio, è grave un 76enne

Incidente intorno alle 13.30 a Villa Luganese. Probabilmente un malore alla base della perdita di controllo del veicolo
Bellinzonese
2 ore

Quasi mille abitanti in più a Bellinzona

Nel 2022 sono stati registrati 3’098 arrivi e 2’315 partenze, 360 nascite e 377 decessi. La popolazione è formata da 198 nazionalità diverse
Luganese
4 ore

L’ambasciatrice svizzera a Roma sarà ospite a Lugano

Monika Schmutz Kirgöz sarà la protagonista della seconda serata del ciclo ‘Incontri diplomatici’ al Consolato generale d’Italia
Luganese
4 ore

A Lugano tornano i corsi di italiano per stranieri

La prossima serie di lezioni è prevista tra febbraio e giugno. Organizza l’Associazione Il Centro, nella propria sede di via Brentani
Luganese
4 ore

Salute e salvezza spirituale, un convegno a Lugano

Nell’era post-pandemica, quale il ruolo della Chiesa? Se ne parlerà l’11 febbraio alla Biblioteca cantonale. Seguiranno rinfresco e visita a una mostra
Mendrisiotto
4 ore

Ai nastri di partenza il Carnevale di Genestrerio

I bagordi di Zenebritt si terranno domenica 5 febbraio, con musica, pranzo in compagnia e giochi
Grigioni
4 ore

Oltre 700 partecipanti alla Mangia e Nevi di San Bernardino

La tradizionale passeggiata enogastronomica, organizzata dall’associazione iSanbe, si è svolta sabato 28 gennaio
Luganese
5 ore

Carnevale di Comano in arrivo

La 56esima edizione di Ur Sgarbelée si terrà dall’11 al 21 febbraio tra maschere, pasti in compagnia e musica
Bellinzonese
5 ore

Comizio distrettuale del Plr di Bellinzona a Giubiasco

Appuntamento con i candidati del distretto per sabato 11 febbraio alle 11 al Mercato coperto
Ticino
5 ore

Le sirene d’allarme suoneranno l’1 febbraio per il test annuale

La consueta prova dei dispositivi di allarme avverrà a partire dalle 13.30. La comunicazione ufficiale anche in lingua ucraina per non suscitare paure
Bellinzonese
5 ore

Fatturato record nel 2022 per Interroll: crescita del 4%

Buon risultato per l’azienda di Sant’Antonino. Malgrado un sensibile calo di nuove commesse, c’è ottimismo per l’anno in corso
laR
 
14.08.2022 - 07:40
Aggiornamento: 12:22

InterCity a Chiasso, ‘Difenderemo sempre la nostra fermata’

Molti i temi in agenda per la seduta extra-muros che impegnerà il Municipio a fine mese. Il punto con il sindaco Bruno Arrigoni.

intercity-a-chiasso-difenderemo-sempre-la-nostra-fermata
Ti-Press
Bruno Arrigoni

Da una parte le sfide a medio-lungo termine. Dall’altra le scadenze più o meno immediate. È un’agenda impegnativa quella che attende il Municipio di Chiasso dopo la pausa estiva. Un’agenda che verrà definita durante la tradizionale seduta extra-muros in programma martedì 30 agosto alla Rovagina. Tra i temi in discussione ci saranno il preventivo 2023, l’aggregazione del Basso Mendrisiotto e la fermata degli InterCity. Il Municipio approfitterà anche per fare il punto della situazione con i collaboratori assunti nell’ultimo anno e per avere un primo bilancio dell’analisi sul progetto di sostenibilità avviato nella cittadina. Al sindaco Bruno Arrigoni abbiamo chiesto di parlarci delle prossime scadenze e di come Chiasso sta ripartendo dopo due anni di pandemia. «Siamo già ripartiti da alcune settimane con alcuni cantieri, come quelli relativi ad alcuni interventi prioritari alle scuole dell’infanzia di via Simen e via Chiesa e alle palestre di via Soave – commenta Arrigoni –. Come previsto, i lavori si svolgeranno sull’arco di 3-4 anni perché a settembre le strutture devono essere a disposizione di ragazzi e utenti». Anche gli interventi di ristrutturazione al Palapenz «continuano secondo la tabella di marcia sul tetto e nella parte esterna». Il cantiere si fermerà a fine settembre per lasciare spazio al Memorial Gander.

‘Sarà un preventivo molto importante’

La prima sfida è imposta dal calendario politico ed è rappresentata dal preventivo 2023. Il documento, spiega Arrigoni, «arriverà sui banchi del Municipio a inizio settembre e sarà molto importante perché veniamo da due anni di pandemia e dovremo fare diverse valutazioni dal profilo della liquidità, del moltiplicatore e pianificare bene gli investimenti futuri». Prima della pandemia l’esecutivo non ha mai nascosto la possibilità di ridurre il moltiplicatore. Anche se le cifre dell’ultimo consuntivo erano negative, l’ipotesi di un ritocco verso il basso dell’aliquota fiscale «allo stato attuale non è scartata».

Basso Mendrisiotto, ‘decida la popolazione’

Nelle prossime settimane è atteso il documento redatto dal Cantone dopo i workshop di approfondimento di inizio giugno sull’aggregazione nel Basso Mendrisiotto. I sei Comuni coinvolti nella discussione dovranno poi decidere se continuare o meno, per arrivare alla definizione del perimetro dello studio. La posizione di Chiasso non è cambiata. «Come Municipio siamo tutti favorevoli senza remore – conferma il sindaco –. È un passo fondamentale per poter pianificare gli investimenti dei prossimi anni sul nostro territorio. Mi auguro che questo messaggio venga recepito anche dai comuni vicini». Tra quelli coinvolti, «ci sono sindaci refrattari a una fusione. Secondo me una decisione così importante deve essere presa dalla popolazione perché un Municipio non può prendere da solo una decisione così importante per il futuro: abbiamo già perso 15 anni con la bocciatura del progetto (tra Chiasso, Morbio Inferiore e Vacallo, ndr) nel 2007».

IC, ‘i treni devono già venire a Chiasso’

Altro tema di stretta attualità è la fermata dei treni InterCity nel Mendrisiotto. I convogli si fermeranno a Chiasso o a Mendrisio? «In Municipio non ne abbiamo ancora parlato ma una cosa è certa: abbiamo sempre difeso, e continueremo a farlo, la nostra fermata visto che siamo sul confine, abbiamo le infrastrutture più grandi e un bacino potenziale notevole – sottolinea Arrigoni –. Stabilire se ci saranno una o due soste non è però una nostra decisione. Certo che, tenendo in considerazione che molti treni devono comunque raggiungere Chiasso per chiudere la loro giornata, perché non avere anche la fermata per i passeggeri?».

Soluzioni regionali per lo sport

È notizia di questa settimana che la piscina quadrata di Chiasso è stata chiusa a titolo precauzionale per una perdita di cloro in uno dei due pozzi di captazione di Vacallo. Un tema che riporta d’attualità la necessità d’intervenire, dopo il Palapenz, anche su altre strutture sportive. Durante l’estate si sono svolti i lavori di rinnovamento della piastra della pista del ghiaccio. «Piscina e pista sono strutture importanti che servono tutta la regione che hanno superato di molto i 50 anni e per questo hanno bisogno di lavori di manutenzione in profondità». Per potere dare spazio alle squadre sportive e al pubblico, sulla pista «bisognerà giocoforza fare un discorso di ampliamento, ma dovrà essere richiesta la partecipazione di tutta la regione – continua il sindaco –. Non dimentichiamo nemmeno la pista d’atletica, oggi in condizioni fatiscenti. Il progetto per sistemarla c’è, ma abbiamo un vincolo legato al pozzo Prà Tiro. Forse l’anno prossimo, grazie alla messa in rete di tutti gli acquedotti, potremo fare una valutazione concreta. Anche per questo progetto dovrà comunque esserci una soluzione a livello regionale».

Orizzonte 2024: ‘È molto prematuro’

Bruno Arrigoni è sindaco di Chiasso da due legislature. Il suo nome sarà ancora sulla lista del Plr alle Comunali del 2024? «È ancora molto prematuro esprimersi. Dipenderà molto da come evolverà il progetto aggregativo: i tempi sono stretti e c’è la possibilità, come mi auguro, che questa legislatura venga prolungata di un anno». In ogni caso, conclude il sindaco, «ognuno deve capire quando è il tempo di lasciare. È vero, siamo in carica da due legislature, ma abbiamo però perso due anni a causa della pandemia e molti progetti sono rimasti fermi perché ci siamo dovuti concentrare sulle priorità sanitarie».

Leggi anche:

Chiasso, 7,2 milioni di manutenzione straordinaria alle scuole

Chiasso, iniziata la ristrutturazione del Palapenz

Chiasso, ‘senza aggregazione sarà gestione del quotidiano’

Basso Mendrisiotto, sul futuro si decide in autunno

Fermate treni IC a Chiasso e Mendrisio, il Nazionale è d’accordo

InterCity a Mendrisio, ‘la necessità è sostenuta dai dati’

Chiasso, la piscina quadrata non riaprirà

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved