il-san-giorgio-negli-scatti-di-un-fotografo-di-fama-mondiale
https://catedraunesco.usmp.edu.pe/
Heinz Plenge in una delle sue missioni fotografiche
ULTIME NOTIZIE Cantone
Bellinzonese
3 min

Serata osservativa alla Capanna Gorda

Sabato 2 luglio si potranno osservare nebulose, ammassi e altri oggetti celesti. Con Francesco Fumagalli dell’Associazione astronomica astrocalina
Grigioni
32 min

25 first responder plus operativi in Mesolcina e Calanca

Soccorritori con una formazione aggiuntiva, entreranno in servizio a partire dal 1° luglio
Luganese
2 ore

Sul lago di Lugano sarà un’estate green

Dal 1° luglio al 28 agosto, dal venerdì alla domenica, ci sarà un E-Vedetta Tour a bordo dell’imbarcazione divenuta 100% elettrica nel 2016
Ticino
2 ore

Impennata di contagi in Ticino: 1’888 in otto giorni

Coronavirus, si conferma la tendenza in aumento del numero di casi e delle persone ospedalizzate. Tre i decessi segnalati
Mendrisiotto
2 ore

‘Nulla da dichiarare’. Ma spunta un ‘panetto’ di cocaina

Fermata una donna tedesca al valico autostradale di Chiasso-Brogeda, mentre cercava di entrare in Italia con un chilo di sostanza stupefacente
Locarnese
2 ore

Losone, canto in cerchio Open Circlesongs

Spettacolo domani sera alla fabbrica. Anche il pubblico potrà unirsi a questa improvvisazione canora collettiva
Locarnese
2 ore

Le Fart inaugurano il nuovo ufficio accoglienza e biglietteria

Situato a Sant’Antonio, al pian terreno della sede principale, aprirà al pubblico mercoledì prossimo
Luganese
2 ore

Patriziato di Torricella-Taverne in festa

L’evento è in programma domenica 3 luglio alla Cappella delle Torrette. La barriera della strada dei monti rimarrà aperta.
23.06.2022 - 17:07
Aggiornamento: 18:14

Il San Giorgio negli scatti di un fotografo di fama mondiale

Grazie alla collaborazione tra le cattedre Unesco delle università di Genova e della Svizzera italiana, Heinz Plenge è arrivato in Ticino

Il suo archivio conta oltre un milione di immagini scattate in quattro continenti. Tra queste ci saranno anche quelle del Monte San Giorgio. Grazie a una collaborazione tra le cattedre Unesco dell’Università di Genova e dell’università della Svizzera italiana, Heinz Plenge, fotografo naturalista peruviano di fama mondiale, è arrivato in Ticino e ha conosciuto il Monte Patrimonio mondiale dell’Unesco. Grazie alla disponibilità e all’interessamento della Fondazione Monte San Giorgio, Plenge ha potuto produrre i primi scatti al Museo dei fossili (un luogo che, come ammesso dallo stesso fotografo, «ha risvegliato la mia curiosità»), in alcuni luoghi di scavo e al Parco archeologico di Tremona. Commentando, questa mattina a Mendrisio, i suoi primi scatti («mi ha impressionato il modo come hanno preso forma gli insediamenti rispetto alla Montagna»), Plenge si è detto molto interessato a continuare la sua ricerca sul Monte San Giorgio (e ha già manifestato curiosità anche per la Grotta dell’Orso sul Monte Generoso). Un interesse confermato anche dalle due cattedre Unesco e da Whes, l’associazione mantello nazionale che si occupa della messa in rete dei Patrimoni svizzeri dove siede anche la direttrice dell’Organizzazione turistica regionale Nadia Fontana-Lupi. I due enti stanno considerando di riuscire a raccontare questo luogo attraverso delle fotografie che potrebbero essere eventualmente accompagnate da testi scientifici e diventare una pubblicazione.

Obiettivo turismo sostenibile

Le cattedre Unesco di Genova (presente Adine Gavazzi, membro fondatore) e dell’Università della Svizzera italiana (rappresentata dalla coordinatrice Silvia De Ascaniss e dalla collaboratrice scientifica Anna Picco-Schwendener) collaborano dal 2019 per promuovere il patrimonio dell’umanità e un turismo sostenibile attraverso l’uso dei media digitali. Una serie di conferenze sul Machu Picchu ha portato alla creazione di una collezione, messa a disposizione a uso scientifico, con le immagini di Fernando Astete all’interno dell’Iconoteca dell’Accademia di Mendrisio. Attualmente è in fase di sviluppo una prima mostra digitale su Google Arts & Culture con una selezione di foto di Heinz Plenge, per comunicare il patrimonio mondiale attraverso le emozioni, il potere e la bellezza delle sue immagini. La collaborazione, come visto, è da poco estesa anche al Monte San Giorgio: gli scatti del fotografo peruviano permettono, e anzi favoriscono, una convergenza delle attività scientifiche e divulgative delle due cattedre.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
cattedre unesco fotografo heinz plenge monte san giorgio
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved