09.05.2022 - 15:57
Aggiornamento: 22.05.2022 - 12:18

Stabio, dallo skatepark si passa all’area sportiva e di svago

Il Municipio presenta una richiesta di credito di 635mila franchi per realizzare Parkour, Street Workout e Pumptruck

stabio-dallo-skatepark-si-passa-all-area-sportiva-e-di-svago
archivio Ti-Press
Nei pressi delle scuole medie

Non più uno skatepark (struttura di cui si parla dal 2016 e "che per questioni giuridiche e pianificatorie è risultato di difficile realizzazione"), ma un’area sportiva e di svago a disposizione di bambini, ragazzi e giovani adulti nei pressi della scuola media di Stabio. Sono queste le intenzioni del Municipio di Stabio, che ha presentato al Consiglio comunale la richiesta di un credito di 635mila franchi per la realizzazione di un Parkour, Street Workout e Pumptrack e la conseguente chiusura del credito d’investimento di 215mila franchi per lo skatepark. "Il Municipio – commenta il sindaco Simone Castelletti – intende investire con decisione nelle nuove aree aggregative e di sport per la gioventù del comune di Stabio completando e ampliando in questo modo l’offerta associativa e strutturale già esistente". L’obiettivo del Municipio è far diventare l’area un luogo di aggregazione e di socializzazione per la gioventù. In questo modo, come si spiega in un comunicato stampa, il Comune "intende sviluppare ulteriormente la propria strategia di politica giovanile, che punta a completare le offerte di svago e di socializzazione formale e informale per i giovani".

Entrando nei dettagli del progetto, il Parkour è pura abilità motoria che sfrutta le capacità del proprio corpo per muoversi in modo creativo e variato fra sbarre e muri di diverse altezze. Si tratta di una disciplina adatta a tutti con diversi gradi di difficoltà. Lo Street Workout consiste in una serie di sbarre e di attrezzi disposti a diverse misure che permettono lo svolgimento di esercizi fisici all’aperto, eseguiti unicamente con il peso del proprio corpo. Alla base di questo sport vi sono la creatività e l’esercizio fisico. Il Pumptrack, infine, è un circuito di curve sopraelevate progettate per essere percorse da bici, monopattini o skate, che accelerano semplicemente con il movimento del corpo, accompagnato alla spinta dinamica di braccia e gambe. Le tre strutture, aggiunge il Municipio, "sono adatte a principianti, esperti e bambini. Queste permetteranno a chiunque di sperimentare e di mettersi in gioco con esperienze motivanti. Inoltre, in prossimità di queste strutture vi sarà una piccola area di riposo con delle panchine e dei tavoli".

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved