restaurata-a-meride-la-salita-al-calvario
ULTIME NOTIZIE Cantone
06.04.2022 - 19:43

Restaurata a Meride la ‘Salita al Calvario’

La tela di Engel (Angelo) Marchetti sarà esposta al Museo d’arte sacra in occasione della Pasqua

La Pasqua sarà l’occasione per il Consiglio parrocchiale di Meride e l’Associazione Amici Museo Arte sacra locale per presentare il restauro recente di un dipinto "importante" di proprietà della Parrocchia. Si tratta del grande dipinto a olio – di 166 centimetri per 114 – intitolato ‘Salita al Calvario’ e firmato dal pittore Engel (Angelo) Marchetti. La tela è di fattura settecentesca e di scuola nordica popolaresca, minuziosamente descrittiva. L’autore un pittore italiano che operava nei Paesi nordici.

La descrizione del dipinto

Il quadro, come illustrano dal Consiglio parrocchiale, vede a destra la porta urbica di Gerusalemme, dalla quale escono Gesù con Maria e le pie donne; poi lo snodarsi della folla fino, in alto a sinistra, al Golgota. La testa di un Cristo smarrito e dolorante si volge verso un gruppo di donne, gira solo il capo a metà, mentre il busto – sollecitato da uno sbirro – rimane di profilo. La mano sinistra pare indicare il traguardo di tutti, che si intravvede sul fondo rischiarato da un tormentato cielo, il Calvario. Lo sguardo, però, sembra far rivivere un episodio del Vangelo: "(...) e Gesù voltandosi e vedendola, le disse: coraggio figlia, la tua fede ti ha salvata (Mt 9, 221)". Il dipinto, si ricorda, è stato "donato alla Chiesa di San Silvestro a Meride da Saverio Battista Casanova di Malnate per la concessione rilasciata dall’Assemblea comunale nel 1883 d’effettuare degli scavi in cerca di reperti archeologici attorno alle mura diroccate della chiesa".

Un restauro conservativo

Gli interventi di restauro, si conferma, sono stati "di tipo conservativo e hanno visto la sigillatura delle lacune di tela, la sistemazione del taglio e il puntuale consolidamento della pellicola pittorica in corrispondenza delle lacune e la rimozione dello sporco superficiale". Non meno importante, si precisa ancora, è stata "la rimozione della scura vernice sporca e alterata. Il ritocco integrativo è stato realizzato con colori a vernice per restauro. La cornice pesantemente ridipinta in passato, è stata liberata dallo strato sovrapposto e riportata alla fase originale; ricostruite le parti mancanti e rifatte le dorature con oro in foglia libera" Una operazione realizzata affidandosi all’atelier di restauro A&S conservazione beni culturali di Maroggia e che ha comportato un costo complessivo dii 10’500 franchi. A questo proposito si confida in quanti vorranno sostenere i promotori nella parziale copertura delle spese.

La tela verrà esposta al Museo d’arte sacra di Meride a partire dalla domenica delle Palme e sino al lunedì dell’Angelo e sarà visibile, grazie a un sistema di illuminazione, attraverso il vetro della porta d’entrata del Museo.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
dipinto engel (angelo) marchetti meride restauro
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved