05.04.2022 - 15:34
Aggiornamento: 17:40

Notti immersi nella natura grazie alla Momò Bellavista

È ripresa con diverse novità la stagione della piccola unità abitativa allestita sul Monte Generoso

notti-immersi-nella-natura-grazie-alla-momo-bellavista
Jacques Perler
La struttura

È iniziata la stagione estiva della Momò Bellavista, l’unità abitativa inserita nella campagna Million Stars Hotel 2022 di Svizzera Turismo che permette di trascorrere un’immersione totale nella natura. Lo scorso anno la struttura ha generato 161 pernottamenti, registrando una cifra d’occupazione intorno al 70 per cento, tra il 16 agosto e la fine di novembre. "Una stagione ricca di soddisfazioni e ottimi risultati che hanno confermato la validità dell’investimento", commentano Organizzazione turistica regionale del Mendrisiotto e Basso Ceresio e Fondazione Monte Generoso, promotrice del progetto.

La chiusura invernale è stata dedicata a migliorare ulteriormente la struttura ricettiva e i bagni privati adiacenti, con l’obiettivo di rendere ancora più accogliente e piacevole il soggiorno degli ospiti. Sono stati posati due nuovi piccoli termosifoni nel locale doccia e nel bagno, mentre altri lavori di manutenzione sono stati eseguiti per migliorare la fruibilità degli spazi a disposizione. Un altro importante investimento è stata la sostituzione del camino a bioetanolo con uno elettrico. "Per rispondere alle richieste e ai feedback – sottolineano ancora Otr e Fondazione – sulla porta della casetta è stata posata una pellicola protettiva per garantire la privacy degli ospiti, considerato come l’anno scorso molti passanti si siano affacciati a curiosare, attirati dalla struttura, senza considerare il fatto che all’interno vi fossero ospiti". La totale immersione nella natura "continua a essere garantita grazie alla grande vetrata rivolta verso il bosco e al tetto trasparente che permette di godere delle notti stellate’. La stagione durerà fino al 31 ottobre; la struttura può essere prenotata sul sito www.momobellavista.ch.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved