ULTIME NOTIZIE Cantone
Locarnese
1 min

Bottega del Mondo di Locarno, aperitivo di compleanno

Per festeggiare con la clientela i 40 anni dall’apertura il negozio promuove, sabato, un momento conviviale e sconti sugli acquisti
Luganese
13 min

Lugano, domani l’accensione dell’albero di Natale

La Città ricorda il tradizionale appuntamento che si terrà a partire dalle 17.15 in Piazza della Riforma
Locarnese
16 min

‘Caso La Palma’, condanna confermata e pena più severa

Per la Corte di appello e revisione penale fu omicidio intenzionale e non solo colposo. L’imputato dovrà scontare 18 anni e mezzo di carcere
Locarnese
2 ore

‘I pirati del Lago Maggiore’ al Centro Triangolo

Marco Bazzi presenterà il suo libro giovedì 1 dicembre alle 17.30, in occasione del finissage della mostra di Maddalena Mora e Luca Albrecht
Locarnese
2 ore

Contro la violenza sulle donne, le scarpe rosse in piazza

Azione di sensibilizzazione in via Ramogna sulla tematica da parte delle socie di Soroptimist Club e Zonta Club Locarno
Locarnese
2 ore

Concerto del Coro Calicantus nella Chiesa di Maggia

Appuntamento venerdì, alle 20.30. La formazione diretta dal maestro Mario Fontana proporrà canti tradizionali dal mondo intero
Luganese
4 ore

Secondo sgombero ex Macello, c’è stata sproporzionalità

La Corte dei reclami penali ha accolto alcune contestazioni degli autogestiti in merito ai rilievi del Dna e alla raccolta delle impronte
Bellinzonese
6 ore

Nuova sede Ior a Bellinzona, approvato lo studio di fattibilità

Il Consiglio di fondazione lo sottoporrà ora all’Usi che lo invierà, con la richiesta di finanziamento federale, alla Segreteria di Stato per la ricerca
Mendrisiotto
6 ore

Basso Mendrisiotto, depositata una istanza di aggregazione

I tre promotori di Balerna alle intenzioni hanno fatto seguire i fatti. Ora avranno tre mesi di tempo per raccogliere 350 firme
Luganese
15 ore

Lugano, Lombardi: ‘Commissioni di quartiere da attivare’

Il municipale amareggiato per lo scarso interesse dimostrato nella consultazione sul Piano direttore comunale. ‘Coinvolgere resta importante’
Mendrisiotto
15 ore

Al Centro temporaneo per migranti si sente la pressione

Tornano a salire i numeri della struttura che, dopo Rancate, accoglie le persone destinate a essere riammesse in Italia
Mendrisiotto
15 ore

Morbio Inferiore, a dicembre torna Natale in piazza

Dal 2 al 23 saranno diverse le attività e proposte. Non mancheranno il tradizionale albero addobbato e lo chalet, ma non verranno usate luminarie
Mendrisiotto
15 ore

Mendrisio, ufficializzato il primo Consiglio dei giovani

Il progetto, avviato dal Dicastero politiche sociali e politiche di genere in stretta collaborazione con il Dicastero istruzione, è una prima in Svizzera
Luganese
15 ore

Val Mara, arriva il concerto di Natale

I canti gospel e natalizi del coro dell’Accademia ticinese di musica e il sestetto vocale Atm avranno luogo giovedì 8 dicembre a Maroggia
laR
 
14.03.2022 - 08:18
Aggiornamento: 15:30

Mendrisio, si portano in... piazza un bando e un Pr all’altezza

Il Comitato a favore di piazza del Ponte avanza le sue richieste per una vera riqualifica. ‘Ora è tempo di agire’

mendrisio-si-portano-in-piazza-un-bando-e-un-pr-all-altezza
Ti-Press
In questi mesi ha cambiato forma e contenuti varie volte

Oggi uno studio di fattibilità sul ‘cuore’ di Mendrisio Borgo c’è. E che sia un passo avanti lo riconosce anche il Comitato promotore, nel 2016, del referendum che, sull’onda del voto popolare, ha fissato a ‘verbale’ che piazza del Ponte dovrà essere restituita alla vita dei cittadini.

Ora, però, è giunto il tempo di dare un’accelerata al processo. Una esigenza che si è rafforzata anche dopo l’incontro, recente, al tavolo del Municipio della Città.

Lo studio c’è, ma i tempi sono lunghi

Diciamo subito che il Comitato referendario per "Un’effimera Piazza del Ponte? No grazie" condivide gli obiettivi dell’analisi sul comparto centrale di Mendrisio che l’autorità comunale ha affidato allo studio di architettura Otto Krausbeck di Salorino. Ma ancora di più apprezza, nero su bianco, la volontà mostrata dall’esecutivo di "avviare celeri passi concreti per una sistemazione definitiva" dell’area. E questo lungo un percorso deciso a "favorire una fruizione più attenta alla qualità di vita, alla mobilità lenta e ai servizi pubblici lungo l’asse via Industria-via Lavizzari-via Zorzi".

Il motivo del rammarico (dichiarato) è semmai un altro. Il punto è che lo stesso studio, che risale al febbraio del 2020, è stato presentato "solo due anni dopo". In più, come si rimarca, dalla demolizione dello stabile ex Jelmoli il dossier non ha conosciuto altri progressi, di cui il Comitato sente ora il bisogno.

Il futuro in due mosse strategiche

Due sono, quindi, le mosse che ci si aspetta in questo momento dal Municipio cittadino, forti anche del fatto che il progetto risulta già essere inserito nel Piano prioritario delle opere nell’ambito della pianificazione finanziaria, orizzonte il 2024. La prima fa riferimento al concorso di idee per la progettazione della riqualifica futura, la seconda richiama la necessità di aggiornare il Piano regolatore (Pr) nel segno della volontà popolare.

‘Subito un concorso di idee’

Andiamo, però, con ordine. Innanzitutto, il, Comitato presieduto da Giampaolo Baragiola sollecita l’avvio della procedura del bando di concorso, preludio alla "realizzazione di una soluzione definitiva di piazza del Ponte". Agli occhi dei promotori del referendum, come si ribadisce in uno scritto, ciò vale una garanzia ai fini della creazione di una piazza "destinata all’incontro, alla socializzazione e all’organizzazione di eventi pubblici, libera da costruzioni di qualsiasi genere (eccetto gli elementi d’arredo previsti dal progetto selezionato) e accessibile sul piano veicolare solo per l’accesso ai residenti e operazioni di carico/scarico".

Quindi che ne sarà di quanto oggi ‘riempie’ l’area? La soluzione c’è, si fa notare ancora. "Le infrastrutture che oggi ostano a questo obiettivo – della nuova piazza, ndr – potranno trovare spazio nelle adiacenze nell’ambito della nuova pianificazione del comparto considerato nello Studio di fattibilità". Comparto che si estende dalla rotonda della Filanda alla rotatoria del Centro di pronto intervento.

I passaggi da rispettare

Va da sé che il Comitato si attende altresì, si sottolinea, di essere coinvolto "attivamente sin da subito nella formulazione del bando per il concorso di idee, nella composizione della giuria e nell’iter del concorso". Un coinvolgimento sul quale, peraltro, il Municipio ha già dato delle assicurazioni. Esecutivo che, giusto nei giorni scorsi, rispondendo a una interrogazione della Lista civica Per Mendrisio, ha fatto presente come prima di procedere con il bando ci sono dei passaggi da definire e condividere con tutti gli attori in campo: dai posteggi al transito veicolare, passando per la zona 30.

La piazza e il Piano direttore comunale

Vi è poi, come detto, un altro nodo del dossier, quello relativo alla pianificazione. Dall’osservatorio del Comitato appare, come prima cosa, "inaccettabile quanto fissato nel Piano regolatore vigente, che consente a una zona R5 di penetrare, attraverso la zona di piazza del Ponte e la parte alta di via Lavizzari, direttamente nel cuore del nucleo, comparto protetto e iscritto tra i beni culturali di importanza nazionale".

A maggior ragione risulta essere "improcrastinabile", si tiene a far notare, una lettura anche in chiave pianificatoria. In altre parole, chi difende una piazza degna di questo nome chiede che, in parallelo al bando di concorso, si concretizzi "una revisione di Piano regolatore dell’area di piazza del Ponte e della parte alta di via Lavizzari che tuteli e valorizzi le preesistenze storiche". Esercizio che va inserito nella riflessione del Piano direttore comunale, ora in consultazione.

In questo modo, osserva in conclusione il Comitato referendario, sarà possibile legittimare il responso uscito dalle urne nel 2016.

Leggi anche:

Mendrisio, piazza del Ponte darà più spazio ai pedoni

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved