alla-sbarra-il-rapinatore-di-chiasso
Ti-Press
I fatti risalgono al mese di giugno
30.12.2021 - 19:56

Alla sbarra il rapinatore di Chiasso

Il 42enne fermato in estate comparirà davanti alle Assise criminali per rispondere di rapina aggravata e sequestro di persona

Dovrà rispondere di rapina aggravata, sequestro di persona e infrazione alla legge federale sulle armi il 42enne arrestato quest’estate per una serie di rapine, tentate o compiute, messe a segno a danni di passanti nel centro di Chiasso. Come riferito dalla Rsi, il procuratore pubblico Arturo Garzoni lo ha rinviato a giudizio davanti a una corte delle Assise criminali, dove rischia una pena compresa tra i 2 e i 5 anni.

Come ricostruito dalla Polizia, la sera del 2 giugno, puntandogli una pistola ad aria compressa, costrinse un uomo a prelevare denaro dal bancomat (in totale 2’900 franchi). Poi, pur non avendo la patente, prese anche la sua auto. Lo obbligò a salire, lo portò fino a Milano, lo scaricò e fuggì con la vettura. Il 5 giugno, sempre a Chiasso, armato di coltello minacciò due persone per farsi consegnare dei soldi. Ma entrambe le vittime riuscirono a fuggire, lasciandolo a mani vuote. Il quarto e ultimo colpo lo ha commessi a Zurigo, dove è stato arrestato il 18 giugno per soggiorno illegale. Gli accertamenti successivi permisero di identificarlo come l’autore dei fatti di Chiasso, subito ammessi. L’uomo sarà difeso in aula dell’avvocato Felicita Soldati.

Leggi anche:

Rapinatore di Chiasso incastrato dalla videocamera

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
assise criminali chiasso rapina
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved