19.12.2021 - 11:25
Aggiornamento: 20.12.2021 - 19:18

La notte di Natale, vista dal bue e dall’asinello

Spettacolo per famiglie al Museo della civiltà contadina venerdì 24 dicembre con i Barabba’s clown

la-notte-di-natale-vista-dal-bue-e-dall-asinello
Ti-Press
Museo della civiltà contadina, una delle sale

Raccontare la notte di Natale con occhi diversi, magari quelli del bue e dell’asinello di una mangiatoia a Betlemme. Parte da qui la rappresentazione che il Museo della civiltà contadina a Stabio metterà in scena venerdì 24 dicembre. Lo spunto lo offre un testo originale di Norbert Ebel, tradotto e adattato da Ferruccio Cainero. La proposta è ‘Bue e asino. Boef & Asen’, uno spettacolo per famiglie (bambini dai 6 anni) interpretato da Gianluca Previato e Francesco Giuggioli della compagnia Barabba’s clown.

Una anticipazione? La concede il Museo stesso: “Siamo a Betlemme. È la notte di Natale dell’anno 0 o forse del 2021 o forse di sempre. L’asino e il bue non è che capiscano molto delle strane e complicate storie tipicamente umane. Non capiscono la confusione che c’è per le strade e nemmeno ne sono interessati. Sanno solo che c’è un neonato nella loro mangiatoia. Per godersi il meritato riposo al caldo bisognerebbe buttare fuori dalla stalla il fagottino urlante ma non hanno il cuore di farlo. Non resta che prendersene cura. E chi lo fa? Ci vorrebbe una mamma. Già, ma chi fa la mamma? L’asino e il bue tirano a sorte...”.

L’appuntamento è alla Sala I al terzo piano alle 10, con replica alle 14. L’ingresso è gratuito. A fronte delle recenti norme anti-Covid si ricorda che l’accesso a partire dai 16 anni è riservato a vaccinati o guariti (2G) e che all’interno vige l’obbligo di indossare la mascherina. Per informazioni e prenotazioni: www.museostabio.ch/eventi.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved