ULTIME NOTIZIE Cantone
Locarnese
21 min

Alla Biblioteca di Ascona un incontro per i più piccoli

Sabato prossimo mattinata in compagnia di una giullare cantastorie, pensata per bambini dai tre anni in su
Ticino
31 min

Il preventivo di oggi, le lacrime e sangue di domani

Il Consiglio di Stato presenta una previsione coerente con gli impegni, ma i partiti sono preoccupati. Le reazioni di Plr, Ps, Centro, Lega, Udc e Verdi
Bellinzonese
31 min

Cima Piazza Giubiasco, allungare la staccionata ‘non è escluso’

L’incidente capitato a un bambino fa riflettere sulla sicurezza dell’area, anche se nei pressi di una zona a 30 km/h non sono obbligatorie recinzioni
Locarnese
32 min

Muralto, dal ‘Vangelo secondo Harry Potter’

Al Centro Evangelico una tavola rotonda propone una lettura delle tematiche spirituali presenti nel ciclo del noto personaggio
Mendrisiotto
33 min

Cinque Comuni del Mendrisiotto pensano al tutor di comunità

Avviata la formazione di una nuova figura di operatore sociale da parte di Morbio Inferiore, Vacallo, Breggia, Castel San Pietro e Balerna
Locarnese
37 min

Energie rinnovabili, ‘il Municipio che intenzioni ha?’

Interpellanza del Gruppo Plr e Verdi liberali di Gordola sulla possibilità di sfruttare incentivi federali per fotovoltaico e mobilità elettrica
Mendrisiotto
40 min

Il Basso Mendrisiotto prende tempo per studiare le opportunità

Entro fine ottobre i Comuni interessati dovranno decidere se partecipare o meno a un possibile studio aggregativo
Grigioni
1 ora

Porte aperte all’alambicco regionale del Moesano

Appuntamento per sabato 8 ottobre dalle 11 alle 15 vicino al magazzino comunale ed ecopiazza a Roveredo
29.11.2021 - 17:53
Aggiornamento: 18:11

Meride, stagione di restauri per il Consiglio parrocchiale

Domanda di costruzione per riportare all’antico splendore la Cappella degli Oldelli e i suoi affreschi seicenteschi. I proprietari pronti a donarla

meride-stagione-di-restauri-per-il-consiglio-parrocchiale
Uno degli affreschi presenti nella Cappelletta

Domanda di costruzione per il restauro della Cappella degli Oldelli risalente al 16esimo secolo – situata a Meride, salendo verso il Monte San Giorgio, dopo la chiesa di San Silvestro, ed è dedicata alla Visitazione di Maria a Elisabetta. A inoltrarla e a sottoporla all’attenzione dei diversi uffici cantonali, tra cui quello dei Beni culturali, è il locale Consiglio parrocchiale che si farà carico dell’investimento, preventivato in 102mila franchi e che di fatto assumerà la proprietà dell’edificio di culto. Già, perché la famiglia Fossati proprietaria del fondo è pronta a donare la cappelletta e a mantenere invece i terreni adiacenti.

Affreschi del primo Seicento saranno oggetto di recupero

Pascal Cattaneo, presidente del Consiglio parrocchiale: «La Cappelletta, come da intesa con l’assemblea parrocchiale, sarà restaurata verso la primavera dell’anno prossimo. Ora si tratterà di procedere al frazionamento del fondo e al trapasso di proprietà e, appena arriverà la licenza di costruzione procederemo ai lavori di riattazione. Abbiamo già dato l’incarico all’architetto Désirée Rusconi e allo storico dell’arte, Edoardo Agustoni. Il restauro contempla il rifacimento completo del tetto, delle murature esterne e il restauro degli affreschi, in parte cancellati, che dovrebbero risalire alla prima metà del Seicento, periodo tardo-manierista. Affreschi di autore ignoto che ritraggono San Zaccaria e Santa Lucia».
Ma quello appena descritto è solo il primo di altri due interventi di restauro nell’agenda del Consiglio parrocchiale di Meride. Spiega ancora l’avvocato Cattaneo: «Il primo è previsto nella chiesa di San Silvestro che coinciderà con la terza fase dell’intervento che riguarderà il sagrato, il porticato e le lapidi marmoree prima esposte ai muri e tolte nel 2003 per consentire il risanamento. L’ultima iniziativa di restauro, la più impegnativa, concerne la chiesa di San Rocco nel paese di Meride, oggetto nel 1960-70 di un restauro. L’intervento sarà volto a correggere alcuni errori compiuti da quel restauro e porvi rimedio. Abbiamo dato incarico alla restauratrice Lucia Derighetti, che ha eseguito un primo studio e un complemento sulle volte e sulle pareti della chiesa. L’obiettivo è scoprire le stratigrafie e identificare le decorazioni pittoriche e i dipinti murali ora celati e di recuperarli. Un lavoro per il quale abbiamo coinvolto l’Ufficio dei beni culturali. Ci stiamo inoltre occupando del pulpito in marmo della chiesa che abbiamo ritrovato con il compito di valutarne lo stato». E i tempi di realizzazione? «Prevedo che nel 2022 possa concludersi la Cappella degli Oldelli e forse anche la terza fase di San Silvestro; mentre per San Rocco potremmo giungere alla domanda di costruzione nel 2023».

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved