torna-la-rassegna-gastronomica-non-vediamo-l-ora
Tutti a tavola (Archivio Ti-Press)
ULTIME NOTIZIE Cantone
Mendrisiotto
3 ore

Valle Muggio, progetti in 4 punti: dai formaggini al ‘macello’

Creati i gruppi di lavoro all’assemblea dell’associazione per i prodotti Muggio e Val Mara. La bozza già accettata dall’Ufficio federale agricoltura
Ticino
3 ore

Blättler: nella lotta alla mafia dobbiamo fare di più

Il nuovo procuratore generale della Confederazione: il fenomeno esiste, ora dobbiamo trasformare gli elementi che raccogliamo in atti di accusa
Ticino
6 ore

Edilizia, gli aumenti delle materie prime offuscano l’orizzonte

Gli impresari costruttori in assemblea a Mendrisio hanno toccato anche il tema delle infiltrazioni mafiose in Svizzera
Luganese
7 ore

Morcote, al via la stagione estiva per la famiglia

Il primo appuntamento è per domenica 22 a Parco Scherrer, quando andrà in scena lo spettacolo gratuito ‘Aspettando CartaSìa’
Mendrisiotto
7 ore

Sagra della castagna 2022, aperte le iscrizioni

Gli artigiani interessati si devono annunciare entro l’11 giugno. La manifestazione si terrà a Morbio Superiore
Luganese
7 ore

Rovio, verranno sostituiti i tre ippocastani abbattuti

Ha suscitato qualche polemica il taglio degli alberi in piazza. La decisione era stata presa dall’esecutivo in carica fino all’aggregazione
Ticino
7 ore

Imposte di circolazione, i dubbi di Plr e Ps restano

Le due iniziative popolari del Ppd continuano a non convincere del tutto. Speziali: ‘È finanziariamente sostenibile?’. Passalia: ‘Basta, si vada al voto’
Luganese
7 ore

Costi, qualità di vita, moltiplicatore: perché si lascia Lugano

Sebbene il trend demografico si sia invertito, uno studio evidenzia che il saldo migratorio nei confronti dei comuni ticinesi è ancora negativo
20.09.2021 - 17:06
Aggiornamento : 19:12

Torna la Rassegna Gastronomica, ‘non vediamo l’ora’

Tanto entusiasmo per l’evento che giunge quest’anno alla sua 58esima edizione. Nel mese di ottobre saranno coinvolti 40 ristoranti con menù di stagione

La stagione autunnale ha bussato ormai da qualche giorno alla porta. Insieme a lei è pronta a tornare anche la Rassegna Gastronomica del Mendrisiotto, giunta quest’anno all’edizione numero 58. L’atteso appuntamento si terrà, come da tradizione, nel mese di ottobre. «Non vediamo l’ora», ha tenuto a ribadire più volte il direttore di GastroTicino Gabriele Beltrami nel corso della conferenza stampa di presentazione. «Gli ultimi 18 mesi sono stati difficili e vogliamo la normalità. Il certificato Covid per accedere ai ristoranti? Ci vorrà un po’ di tempo per abituarsi, ma non penso sarà un problema». All’incontro non ha potuto partecipare Antonio Florini, presidente della Rassegna, che ha però voluto trasmettere un suo bilancio della passata edizione, segnata dalla pandemia. «L’anno scorso è stato davvero particolare e per un momento abbiamo anche temuto di non poter organizzare l’evento. In totale sono stati distribuiti 18’993 omaggi, che corrispondono ad altrettanti piatti consumanti. Un risultato che dà prova di quanto le persone tengono alla nostra manifestazione». A ribadire l’importanza di questo appuntamento per la regione è stata anche Nadia Fontana Lupi, direttrice di Mendrisiotto Turismo: «La Rassegna è qualcosa di fondamentale per il distretto. Una manifestazione attesa tutto l’anno alla quale auguriamo di avere grande successo anche in futuro».

‘Garanzia di qualità’

Tra le più importanti del cantone per storia e dimensione, la Rassegna del Mendrisiotto può contare «su un comitato appassionato, che vigila e mette delle regole per garantire la massima qualità», ha commentato Fontana Lupi. A fornire quest’anno il vino ufficiale dell’evento sarà l’azienda agraria cantonale di Mezzana, selezionata al termine di un concorso tra cantine della regione. Per i clienti che consumeranno una proposta della Rassegna verrà inoltre regalato un elegante piatto da formaggio. Chi completerà il “passaporto fedeltà” (l’anno scorso ne sono stati riempiti 633), raccogliendo quindi otto timbri sull’opuscolo ufficiale, riceverà invece un asse con gli appositi coltelli. Verrà riproposto anche il concorso fotografico. L’edizione 2021 con tema “sinfonia d’autunno in valle di Muggio” è stata vinta da Lorenzo Pezzoli, con il suo scatto che farà da copertina all’evento. Per il 2022 il fil rouge sarà invece quello de “l’autunno in tavola”. La partecipazione al concorso è gratuita e avviene tramite il sito www.rassegna.ch, dove si trovano tutte le informazioni necessarie.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved