sui-nuclei-mendrisio-cambia-politica-misure-poco-efficaci
La Città è pronta a varare un'altra strategia (Ti-Press)
ULTIME NOTIZIE Cantone
Luganese
4 min

Comano, s’inaugura la Gra

Domenica 22 maggio festa al Parco San Bernardo con le autorità e il patriziato
Bellinzonese
34 min

Scoprire la biodiversità con il Festival della natura

Dal 18 al 22 maggio in tutto il cantone si terrà una manifestazione che porterà la popolazione a diretto contatto con l’ambiente
Locarnese
35 min

Delitto di Avegno, presunto autore trasferito alla Farera

Il ministero pubblico ha disposto una perizia psichiatrica, per chiarire lo stato di salute. Il 21enne avrebbe ucciso la madre colpendola ripetutamente
Grigioni
45 min

Gestione del bosco nell’Ottocento, se ne parla a Soazza

Appuntamento per sabato 21 maggio
Ticino
51 min

Imposte di circolazione, Dadò: ‘Siamo pronti ad andare in aula’

Il presidente del Ppd (e della Gestione) presenta il rapporto sulle iniziative popolari promosse nel 2017: ‘È ora di decidere’. Ma Plr e Ps nicchiano
Mendrisiotto
1 ora

Provvida Madre fa 50 e si regala Casa Ursula

La fondazione è attiva da anni nell’assistenza a persone con disabilità. ‘Servizi cambiati, ma non la passione’. Pubblicato un libro di testimonianze
Bellinzonese
1 ora

Anziani, anche De Rosa a Bodio per l’assemblea di GenerazionePiù

I delegati si riuniranno il 24 maggio. All’ordine del giorno pure la presentazione del consigliere di Stato su pianificazione integrata e cure a domicilio
Bellinzonese
1 ora

A Bellinzona niente prepensionamento né aiuto per premi malattia

Il Consiglio comunale boccia anche la mozione per la posa di un albero/figlio. Ma vota quella per migliorare gli ecocentri
Mendrisiotto
1 ora

Sfornata la nuova guida turistica Mendrisiotto e Basso Ceresio

Stampata in 30mila copie e tradotta in quattro lingue, presenta fra i dossier il sentiero della Muggiasca e l’itinerario per hand bike al Serpiano
Ticino
1 ora

Presidente del Consiglio sinodale riformato è Stefano D’Archino

Nell’esecutivo della Chiesa evangelica succede a Tobias Ulbrich. Approvata una mozione critica nei confronti del Patriarca Kirill
Grigioni
1 ora

Mesi decisivi per la nuova scuola di San Vittore

In pubblicazione fino al 23 maggio la domanda per la licenza edilizia. I cittadini dovranno esprimersi in votazione popolare sul credito di 6,8 milioni
Locarnese
1 ora

Locarno, concerto conclusivo della Società popolare di musica

L’evento si svolgerà al Fevi, venerdì 20 maggio, dalle 18. È consigliato prenotare il posto a sedere
Ticino
2 ore

L’Atg: ‘Preoccupati per il futuro della nostra professione’

L’Associazione ticinese dei giornalisti in assemblea è preoccupata per ‘una parte della politica che mostra costante insofferenza nei nostri confronti’
laR
 
01.09.2021 - 21:49

Sui nuclei Mendrisio cambia politica. Misure poco efficaci

Il duplice incentivo varato nel 2018 per favorire gli insediamenti e sostenere le attività 'non ha sortito gli effetti sperati'

Il contenuto di questo articolo è riservato agli abbonati.
Per visualizzarlo esegui il login

A Mendrisio di sicuro ci hanno provato a rilanciare i nuclei, se non in tutti in almeno due modi. In questi ultimi quattro anni la politica messa in campo, però, non è bastata a cambiare davvero le cose. Non ci si spinge a parlare di un flop, ma certo ci si aspettava altri risultati dall'operazione varata nel 2018. Insomma, strizzare l'occhio a nuove attività e dare una mano a rifare l'immagine (nel senso di rinnovare il decoro delle vetrine) non si sono rivelate le mosse giuste per imprimere una accelerata all'economia locale. Tant'è che, tirate le somme, il Municipio ha già pensato di "rivedere la politica di promozione". Consegnato il mandato al dicastero Economia, "a breve", si assicura, i consiglieri comunali si vedranno recapitare i messaggi che tradurranno la nuova linea della Città. Del resto, fa capire a chiare lettere lo stesso esecutivo nel dare seguito nei giorni scorsi agli interrogativi del Ppd, solo la crisi sanitaria di Covid-19 ha allungato la data di scadenza della strategia oggi sotto esame, già destinata a concludersi prima del 2021.

Dal 2018 al 2020 si sono insediati nei nuclei in 26

In realtà, nel gennaio del 2018, quando si è attivato il pacchetto di incentivi, tanto le aspettative che le speranze erano quotate. E in effetti, dopo il primo anno di esperienza la risposta della 'piazza' era stata incoraggiante. Con la consapevolezza, come già dichiarato a suo tempo dalla capo dicastero Francesca Luisoni, di dover coltivare i contatti con commerci e imprese e di tenere fisso l'obiettivo sull'importanza di far vivere i dieci centri storici dei quartieri che compongono la Città. Soffermandosi sui numeri nudi e crudi, il tasso di interesse per le iniziative del Comune, fra il 2018 e il 2020 di fatto è cresciuto. Dalle prime 19 attività economiche che, al debutto, avevano approfittato dei contributi per l'insediamento o per la decorazione delle vetrine si è passati, infatti, alle 38 del 2019 e alle 37 del 2020. A conti fatti, comunque, di nuove realtà nei nuclei ne sono arrivate 26 nell'arco del triennio; e nella stragrande maggioranza dei casi hanno scelto Mendrisio Borgo. Volendo poi stilare una sorta di classifica, ai primi tre posti troviamo, nell'ordine, hotel-ristoranti-caffè, alimentari e il settore della 'bellezza'.

Due strumenti poco efficaci

Va da sé che il Municipio, "attento al buon uso del denaro pubblico", come si rimarca nella risposta ai consiglieri Marco Battaglia e Monica Meroni, ha voluto tracciare un bilancio e anche fare due calcoli. Il risultato dell'addizione restituisce quasi 25mila franchi in tre anni di incentivi all'insediamento e oltre 43mila franchi in aiuti ai decori delle vetrine. E qui, analizzando i dati, si è appurato che "lo strumento composto da due misure non ha sortito gli effetti sperati". Di fatto, osserva ancora l'autorità comunale, nessuno dei contributi stanziati ha dimostrato "una reale efficienza dal punto di vista del rilancio dei nuclei". In più, si fa sapere, nell'applicazione dei due incentivi "ci si è più volte scontrati con alcune distorsioni". A quel punto la conclusione naturale è stata valutare altre misure. Un incarico, questo, che si è assunto appunto il dicastero Economia.

Dove porterà il nuovo esercizio? L'esecutivo non dà delle anticipazioni. Una cosa è certa, pur avendo preso in considerazione l'ipotesi, la futura politica di promozione economica con tutta probabilità non contemplerà l'ampliamento del contributo al decoro delle vetrine al di fuori del perimetro dei nuclei. A fronte del responso ottenuto, il dicastero "non ritene valido estendere una misura che non ha raggiunto gli obiettivi fissati originariamente".

L'Ers, 'un partner importante'

La Città non intende neppure sovrapporsi a quanto si mette in atto a livello distrettuale e cantonale: le competenze nell'ambito degli aiuti alle nuove aziende sono chiare. I punti di riferimento in Ticino sono noti (a cominciare da fondounimpresa.ch), ma anche nel Mendrisiotto e Basso Ceresio per le microaziende, come riconosce il Municipio, vi è un "partner importante" come l'Ente regionale per lo sviluppo (Ers). Sul territorio della Città tra le nuove attività economiche che si sono insediate sono tre le iniziative che nel 2013, nel 2016 e nel 2020 hanno ricevuto il sostegno dell'Ente, per un totale di 113mila franchi fra prestiti e contributi a fondo perso. Allargando lo sguardo al distretto, in parallelo alle misure di Mendrisio, l'Ers ha approvato e sostenuto 51 progetti che hanno dato la possibilità di creare o mantenere più di 58 posti di lavoro. 

 

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
attività mendrisio misure nuclei
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved