ULTIME NOTIZIE Cantone
Locarno
6 ore

Affittacamere, nei Comuni la verifica è diventata una ‘gimcana’

La Città risponde ad Angelini Piva e cofirmatari sull’introduzione della nuova procedura per gli alloggi ad uso turistico messi sulle piattaforme online
Ticino
8 ore

‘L’uso dell’automobile privata per i frontalieri va agevolato’

A chiederlo è la Commissione dell’economia e tributi. La misura riguarda l’uso per lavoro: ‘Non si deve per forza dover usare quella aziendale’
Mendrisiotto
8 ore

Monte Generoso, si chiude un capitolo lungo 130 anni

Con la posa degli ultimi elementi delle rotaie e della cremagliera si è concluso oggi il risanamento del binario, risalente al 1890
Bellinzonese
8 ore

Bellinzona: chiesto un progetto sociale nell’ex vivaio comunale

Lorenza Röhrenbach, Ronald David e Giulia Petralli chiedono al Municipio se intende valutare di realizzare un orto comunale sul sedime in via San Biagio
gallery
Mendrisiotto
8 ore

Il Nebiopoli incontra i bambini delle Elementari di Chiasso

L’obiettivo è trasmettere il vero spirito del Carnevale e mostrarne l’organizzazione. Un modo, anche, per prevenire atti di violenza futuri
Luganese
9 ore

Sottopasso Genzana, luce verde unanime dalla Gestione

Firmato il rapporto per la realizzazione di un’opera che rappresenta un tassello del riordino di tutto il comparto della stazione
Luganese
9 ore

Caslano, ciclista colto da malore sulla cantonale: è grave

L’uomo, un 54enne svizzero domiciliato nel Luganese, si è accasciato a terra ed è stato soccorso dalla Croce Verde di Lugano. Traffico molto perturbato
Luganese
9 ore

Un ‘Incontro’ per la nuova casa anziani a Melano

La giuria ha premiato il progetto dell’architetto Lorenzo Orsi per la realizzazione della struttura geriatrica che sorgerà al posto del vecchio posteggio
Bellinzonese
9 ore

‘La Resistenza in 100 Canti’ al Circolo Carlo Vanza a Bellinzona

Sabato 4 febbraio alle 16.15 è prevista la presentazione dell’opera da parte dell’autore e curatore Alessio Lega
Locarnese
10 ore

Giovani e finanze, una conferenza di Cosimo Massaro

Sabato al Palexpo Fevi l’intervento dello scrittore ed esperto di questioni finanziarie, invitato da ‘GenitorInformaTI’
Bellinzonese
10 ore

A Campo Blenio torna la passeggiata enogastronomica  

‘A Scpass in Sorasosct’ in agenda domenica 5 marzo. Iscrizioni aperte a partire dal 1° febbraio
Ticino
10 ore

Fotovoltaico su autostrada e ferrovia: ‘L’interesse è forte’

Il primo lotto messo a concorso dall’Ustra ha avuto un grande interesse, con oltre 300 richieste da 35 aziende. Il potenziale resta però limitato
Bellinzonese
10 ore

EspaceSuisse, assemblea e conferenza a Bellinzona

Giovedì 9 febbraio nella sala del Consiglio comunale è prevista una serata pubblica sul tema ‘La pianificazione del territorio di fronte alle nuove sfide’
laR
 
01.09.2021 - 21:49

Sui nuclei Mendrisio cambia politica. Misure poco efficaci

Il duplice incentivo varato nel 2018 per favorire gli insediamenti e sostenere le attività 'non ha sortito gli effetti sperati'

sui-nuclei-mendrisio-cambia-politica-misure-poco-efficaci
La Città è pronta a varare un'altra strategia (Ti-Press)

A Mendrisio di sicuro ci hanno provato a rilanciare i nuclei, se non in tutti in almeno due modi. In questi ultimi quattro anni la politica messa in campo, però, non è bastata a cambiare davvero le cose. Non ci si spinge a parlare di un flop, ma certo ci si aspettava altri risultati dall'operazione varata nel 2018. Insomma, strizzare l'occhio a nuove attività e dare una mano a rifare l'immagine (nel senso di rinnovare il decoro delle vetrine) non si sono rivelate le mosse giuste per imprimere una accelerata all'economia locale. Tant'è che, tirate le somme, il Municipio ha già pensato di "rivedere la politica di promozione". Consegnato il mandato al dicastero Economia, "a breve", si assicura, i consiglieri comunali si vedranno recapitare i messaggi che tradurranno la nuova linea della Città. Del resto, fa capire a chiare lettere lo stesso esecutivo nel dare seguito nei giorni scorsi agli interrogativi del Ppd, solo la crisi sanitaria di Covid-19 ha allungato la data di scadenza della strategia oggi sotto esame, già destinata a concludersi prima del 2021.

Dal 2018 al 2020 si sono insediati nei nuclei in 26

In realtà, nel gennaio del 2018, quando si è attivato il pacchetto di incentivi, tanto le aspettative che le speranze erano quotate. E in effetti, dopo il primo anno di esperienza la risposta della 'piazza' era stata incoraggiante. Con la consapevolezza, come già dichiarato a suo tempo dalla capo dicastero Francesca Luisoni, di dover coltivare i contatti con commerci e imprese e di tenere fisso l'obiettivo sull'importanza di far vivere i dieci centri storici dei quartieri che compongono la Città. Soffermandosi sui numeri nudi e crudi, il tasso di interesse per le iniziative del Comune, fra il 2018 e il 2020 di fatto è cresciuto. Dalle prime 19 attività economiche che, al debutto, avevano approfittato dei contributi per l'insediamento o per la decorazione delle vetrine si è passati, infatti, alle 38 del 2019 e alle 37 del 2020. A conti fatti, comunque, di nuove realtà nei nuclei ne sono arrivate 26 nell'arco del triennio; e nella stragrande maggioranza dei casi hanno scelto Mendrisio Borgo. Volendo poi stilare una sorta di classifica, ai primi tre posti troviamo, nell'ordine, hotel-ristoranti-caffè, alimentari e il settore della 'bellezza'.

Due strumenti poco efficaci

Va da sé che il Municipio, "attento al buon uso del denaro pubblico", come si rimarca nella risposta ai consiglieri Marco Battaglia e Monica Meroni, ha voluto tracciare un bilancio e anche fare due calcoli. Il risultato dell'addizione restituisce quasi 25mila franchi in tre anni di incentivi all'insediamento e oltre 43mila franchi in aiuti ai decori delle vetrine. E qui, analizzando i dati, si è appurato che "lo strumento composto da due misure non ha sortito gli effetti sperati". Di fatto, osserva ancora l'autorità comunale, nessuno dei contributi stanziati ha dimostrato "una reale efficienza dal punto di vista del rilancio dei nuclei". In più, si fa sapere, nell'applicazione dei due incentivi "ci si è più volte scontrati con alcune distorsioni". A quel punto la conclusione naturale è stata valutare altre misure. Un incarico, questo, che si è assunto appunto il dicastero Economia.

Dove porterà il nuovo esercizio? L'esecutivo non dà delle anticipazioni. Una cosa è certa, pur avendo preso in considerazione l'ipotesi, la futura politica di promozione economica con tutta probabilità non contemplerà l'ampliamento del contributo al decoro delle vetrine al di fuori del perimetro dei nuclei. A fronte del responso ottenuto, il dicastero "non ritene valido estendere una misura che non ha raggiunto gli obiettivi fissati originariamente".

L'Ers, 'un partner importante'

La Città non intende neppure sovrapporsi a quanto si mette in atto a livello distrettuale e cantonale: le competenze nell'ambito degli aiuti alle nuove aziende sono chiare. I punti di riferimento in Ticino sono noti (a cominciare da fondounimpresa.ch), ma anche nel Mendrisiotto e Basso Ceresio per le microaziende, come riconosce il Municipio, vi è un "partner importante" come l'Ente regionale per lo sviluppo (Ers). Sul territorio della Città tra le nuove attività economiche che si sono insediate sono tre le iniziative che nel 2013, nel 2016 e nel 2020 hanno ricevuto il sostegno dell'Ente, per un totale di 113mila franchi fra prestiti e contributi a fondo perso. Allargando lo sguardo al distretto, in parallelo alle misure di Mendrisio, l'Ers ha approvato e sostenuto 51 progetti che hanno dato la possibilità di creare o mantenere più di 58 posti di lavoro. 

 

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved