Detroit Red Wings
0
NAS Predators
2
1. tempo
(0-2)
MON Canadiens
0
TB Lightning
1
1. tempo
(0-1)
TOR Leafs
3
COB Jackets
0
1. tempo
(3-0)
BUF Sabres
ANA Ducks
01:30
 
STL Blues
FLO Panthers
02:00
 
WIN Jets
CAR Hurricanes
02:00
 
CHI Blackhawks
NY Rangers
02:30
 
matiroo-adventures-il-dialetto-sul-web-con-una-sitcom
Alcune scene dal set (ChiassoTv)
ULTIME NOTIZIE Cantone
Ticino
4 ore

L’audit e i poteri accresciuti di chi lo eseguirà

Caso ex funzionario del Dss, praticamente definita la bozza dell’articolato mandato
Luganese
7 ore

L‘Imam di Lugano è ’completamente riabilitato’

Paolo Bernasconi, legale di Radouan Jelassi, esprime soddisfazione per la sentenza del Tribunale amministrativo federale
Ticino
7 ore

Disagio giovanile, il Sisa (ri)sollecita lo Stato

Alves: occorre contrastare con misure urgenti e concrete il malessere psichico nella popolazione studentesca. Campagna del sindacato nelle scuole
Locarnese
8 ore

Locarno, ‘mi hanno picchiato di brutto, devo andare in ospedale’

Non è un episodio isolato, i pestaggi in Piazza Castello sono filmati e messi sui social da una banda. Accertamenti in corso e misure incisive da adottare
Luganese
8 ore

Lugano, condannato il complice del furto al Mary

Inflitti tre anni di reclusione, di cui sei mesi da espiare, a un 52enne italiano riconosciuto colpevole di truffa, furto e falsità in documenti
Bellinzonese
8 ore

220 milioni in più per le Officine Ffs a Castione

L‘investimento previsto cresce in maniera cospicua. Gli impieghi a tempo pieno passano da 300 a 360. ’Più lavoro grazie alle componenti tecniche’
Ticino
9 ore

Domani i primi fiocchi, ‘automobilisti siate prudenti’

Attese nevicate in pianura, la fase più intensa si verificherà nelle ore centrali della giornata
Bellinzonese
11 ore

Carì, gli impianti si confermano nelle cifre nere

La scorsa stagione invernale ha fatto segnare il record di primi passaggi, un risultato possibile probabilmente grazie all’annullamento dei carnevali
Ticino
12 ore

Mascherine, il Cantone sostiene l’obbligo nei luoghi affollati

Il Consiglio di Stato invita i Comuni a introdurre ‘una misura di prevenzione molto efficace in occasione degli eventi natalizi’
Bellinzonese
13 ore

Disagio nelle case anziani, colloqui con tutti i dipendenti

La Delegazione consortile ha affidato un audit esterno al Laboratorio di psicopatologia del lavoro dell’Organizzazione sociopsichiatrica cantonale
Bellinzonese
13 ore

Assemblea impianti Campo Blenio

Si terrà sabato 11 dicembre alle 18, al termine dei lavori è prevista una cena
Locarnese
13 ore

Il ragazzo pestato è tornato a casa

La madre chiede a chiunque abbia delle prove di farsi avanti
Bellinzonese
13 ore

Dopo un anno di pausa torna Gospel & Spirituals

Per la 31esima edizione sono previsti sei concerti con artisti di varia provenienza
Bellinzonese
14 ore

La Lingera (per ora) ha deciso di non decidere

L’edizione 2022 del carnevale di Roveredo è in sospeso, il comitato riunitosi ieri deciderà entro la metà di gennaio
Ticino
15 ore

Coronavirus, 188 casi in più e 11 pazienti in terapia intensiva

Nelle case per anziani gli ospiti attualmente positivi sono 5
Bellinzonese
20 ore

Ritom, rinnovo della funicolare e 2,38 milioni per il turismo

Altre all’ammodernamento dell’impianto, si intende investire per marketing, segnaletica e veste grafica. Previsto anche un ponte tibetano lungo 413 metri
Mendrisiotto
 
28.08.2021 - 05:300

‘Matiröö Adventures’, il dialetto sul web con una sitcom

Il progetto, che verrà presentato a fine mese, nasce da una collaborazione tra la compagnia di Vacallo e ChiassoTv

La pandemia impedisce alle compagnie teatrali di salire sul palco? Nell’attesa di poter tornare a una certa normalità anche nel settore artistico amatoriale, I Matiröö di Vacallo e ChiassoTv hanno trovato la soluzione. ‘Matiröö Adventures’ verrà presentata nella prima settimana di settembre e sarà la prima sitcom dialettale ad approdare sul web. Gli otto episodi finora registrati saranno pubblicati a cadenza settimanale sul canale youtube di ChiassoTv. «Con la pandemia è difficile fare teatro – riconosce Gianni Delorenzi, fondatore, scrittore e attore della compagnia –. Quando Giacomo Morandi mi ha proposto di fare una sitcom, ci siamo buttati in questa avventura, quasi come Ulisse che è andato oltre le colonne d’Ercole». La vicenda – inedita – si svolge nel paese di Baldo. «Un paese surreale dove c’è un sindaco che ha costruito dei posteggi e non sa come pagarli – anticipa il regista –. Per attirare le persone si inventa che in centro paese c’è una statua vivente... Baldo è anche l’unico paese svizzero con un sindaco italiano, che però sta studiando dialetto a Comano». Per capire come evolverà il tutto, bisognerà naturalmente seguire le puntate. Oltre a portare un po’ di sollievo agli spettatori, con questa nuova performance artistica i Matiröö vogliono ritrovare il loro pubblico, anche se attraverso lo schermo di un computer. «Il contatto con il pubblico manca – ammette Marisa Delorenzi –. L’anno scorso siamo andati in scena una volta in piazza a Vacallo e abbiamo fatto due repliche all’interno. Poi sono arrivate le restrizioni che hanno bloccato tutto».

Il ‘set’ alla scuola dell’infanzia di Vacallo

A ospitare il set dei Matiröö è stato il garage della scuola dell’infanzia di Vacallo, messo a disposizione dal Comune durante la chiusura estiva dell’istituto. Le otto puntate sono state registrate in quattro giorni. Prima di iniziare, spiega Gianni Delorenzi, «abbiamo dovuto costruire una parete in cartongesso – un ‘green screen’ – e lo abbiamo pitturato di verde. Ci vuole coraggio: se si pensa alle difficoltà non si fa più nulla». Le puntate sono in fase di montaggio. «Per quello che ho visto finora – aggiunge il regista – sono contento. Certo, dovessimo ripetere l’esperienza, magari adatterei il testo in modo diverso perché l’ho scritto per il teatro, ma per una sitcom ci vorrebbe una struttura diversa. Bisogna sperimentare e avere una base su cui lavorare per poter migliorare».

Qualche effetto speciale

Dietro la telecamera c’è Giacomo Morandi, anima di ChiassoTv e promotore, con la sua casa editrice, dal concorso letterario ‘Ven Scià... Cünta sü!’ giunto alla sua terza edizione. «Tutti sanno che ho il pallino del dialetto – spiega –. Appena ho incontrato Gianni ho lanciato l’amo ed è iniziata una... corte serrata che ci ha portato fino a qui, anche se ChiassoTv non dispone per il momento di mezzi performanti e anche l’operatore è quello che è. Per fortuna i Matiröö hanno realizzato un ‘green screen’ che è la fine del mondo». La fase di post-produzione ha comunque stimolato ulteriormente la vena artistica di Morandi. «Qualche piccolo effetto speciale è stato inserito, sempre a livello umoristico perché è di quello che stiamo parlando». Ad accompagnare le avventure c’è anche una colonna sonora «di tutto rispetto che richiama un po’ Indiana Jones – annota Morandi –. Fa parte del repertorio della mia casa editrice ed è stata suonata da un’orchestra di fiati di 64 elementi». Morandi tiene comunque a sottolineare che «non ho voluto snaturare la loro caratteristica di compagnia teatrale: avremmo potuto girare scena dopo scena, ma secondo il mio modo di vedere mi sembrava di snaturare le loro caratteristiche. Sul testo non sono intervenuto nemmeno con una virgola: ho voluto creare un connubio tra la fruizione web e il loro lavoro».

La mancanza del pubblico

Le avventure dei Matiröö potranno avere un seguito? «Vediamo come va», rispondono sia Delorenzi che Morandi. Abituati a calcare il palcoscenico, che esperienza è stata per Gianni e Marisa Delorenzi? «Una cosa è cambiata: non c’era il pubblico – risponde Marisa –. Per il resto è stato quasi come sempre: abbiamo dovuto studiare la parte a memoria, fare tante prove e recitare». Risposta analoga per Gianni. «Un attore teatrale fa la battuta e sente l’effetto che fa sul pubblico. Non avendo questa risposta, non sai mai come sta andando». Per avere una risposta, basta iscriversi al canale youtube di ChiassoTv e gustarsi le gesta. «Un conto è il concorso scritto, un altro è sentire parlare il dialetto – conclude Morandi –. Questa nuova avventura vuole anche essere una conservazione dal punto di vista culturale».

Guarda le 4 immagini
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved