ULTIME NOTIZIE Cantone
Luganese
1 ora

Fra i 17 e i 27 milioni per la nuova piscina di Trevano

La notizia è trapelata a margine dell’assemblea dell’Ente regionale di sviluppo del Luganese. Passi in avanti per il Parco regionale del Camoghè.
Mendrisiotto
3 ore

Un territorio raccontato attraverso tredici storie di vita

Le conversazioni del poeta Massimo Daviddi e i ritratti del fotografo Aldo Balmelli in un libro che restituisce lo sguardo dei protagonisti
Ticino
5 ore

Tetto ai premi di cassa malati, Carobbio: ‘Grave non parlarne’

Per la consigliera agli Stati il ‘no’ all’entrata in materia è ‘un brutto segnale’. Chiesa: ‘rifiutiamo il principio, e per il Ticino cambierebbe poco’
Luganese
5 ore

Le oasi di Vezia, idee per un paese più visibile

Dai luoghi di aggregazione a piccole aree di ristoro, molte le proposte pervenute dalla cittadinanza
Luganese
6 ore

Lugano, il futuro del fiume Cassarate passa dal Liceo 1

Per la riqualifica un’inedita collaborazione fra Dipartimento del territorio e ragazzi dell’istituto scolastico, fra nuovi accessi e un percorso didattico
Ticino
6 ore

Vigilanza sulla Procura federale, proposta Fiorenza Bergomi

La Commissione giudiziaria sottopone le proprie indicazioni all’Assemblea federale in vista delle nomine in programma per il 14 dicembre
Ticino
6 ore

Targhe, Dadò: ‘Colpa del governo’. Gobbi: ‘Sei in malafede’

Caos imposta di circolazione, dopo il ritiro dei decreti da parte del Consiglio di Stato è botta e risposta al fulmicotone, tra accuse e puntualizzazioni
Luganese
7 ore

Lugano, assegnate le tre residenze musicali allo Studio Foce

Ai vincitori, tutti della Svizzera italiana, viene dato per cinque giorni un supporto per preparare un tour di almeno cinque date
Bellinzonese
7 ore

Altro appuntamento a Bellinzona con ‘Una volpe in Città’

Domenica 4 dicembre alle 17.30 a Castel Grande Andrea Fazioli svelerà il secondo capitolo del racconto. Venerdì 2 dicembre aprirà la pista di ghiaccio
Bellinzonese
7 ore

L’inverno porta 13 nuovi percorsi per gli amanti delle ciaspole

L’Organizzazione turistica regionale Bellinzonese a Alto Ticino lancia la stagione fredda, ancora una volta segnata dall’attenzione per le passeggiate
Mendrisiotto
7 ore

Concerto inaugurale per l’organo Serassi-Bernasconi

Una serie di momenti musicali e liturgici sottolineano la riapertura della chiesa di Sant’Eusebio a Castel San Pietro
Luganese
7 ore

Umberto Bottazzini ospite alla biblioteca del Liceo Lugano 2

L’esperto di storia e fondamenti della matematica farà il suo intervento martedì 13 dicembre alle 18.15
Mendrisiotto
7 ore

Scontro fra due auto a Rancate, nessun ferito

Il sinistro è avvenuto poco dopo mezzogiorno sulla strada cantonale.
Bellinzonese
7 ore

Egidia Bruno in scena con ‘Rossella’ al teatro Tan di Biasca

Appuntamento per sabato 3 dicembre alle 20.30
Bellinzonese
7 ore

A Bellinzona torna la ‘Notte dei Pupazzi’

L’iniziativa proposta da BiblioBaobab che promuove la lettura e l’amore per i libri si terrà tra venerdì 2 e sabato 3 dicembre
Bellinzonese
8 ore

Concerto del coro femminile ‘La Coralina di Gnosca’ a Bellinzona

Appuntamento per sabato 10 dicembre alle 20 nella chiesa evangelica. Ospite della serata il ‘Christmas Swing Quartet’
Locarnese
8 ore

‘MYNUSIO’, luci e suoni per il sottopasso ritrovato

Inaugurata l’opera – che cambia continuamente – concepita dai giovani artisti locarnesi Saul Savarino e Nicholas Andina
Bellinzonese
8 ore

Cade col quad nel fiume a Traversa: morto 29enne bleniese

La vittima ha fatto un volo di dieci metri nel greto del torrente Fruda: stava facendo lavori di giardinaggio accanto alla casa di famiglia
Luganese
9 ore

Lugano, per i più piccoli il Natale a bordo dei battelli

L’8 dicembre sarà l’occasione di viaggiare con San Nicolao. Domenica 18 dicembre toccherà alla ‘Crociera delle fiabe’
Bellinzonese
9 ore

Cima Piazza, più sicurezza grazie a una staccionata più lunga

Il Municipio di Bellinzona ha deciso di aderire parzialmente alle preoccupazioni delle famiglie in merito al parco di Giubiasco
Bellinzonese
9 ore

La busecca di Daro al mercato di Bellinzona

Sabato 3 dicembre in Piazza Collegiata saranno cucinati 600 litri della tradizionale specialità. Distribuzione a partire dalle 11.15
Mendrisiotto
9 ore

Ligornetto, Atte propone una visita al Museo Vela

L’Associazione ticinese terza età invita i soci alla passeggiata culturale che avrà inizio martedì 13 dicembre alle 14 davanti al museo.
Luganese
9 ore

Durante la notte, Massagno spegnerà le luci natalizie

Riguardo all’illuminazione pubblica, il Comune segnala che ‘l’infrastruttura presente dal 2017 ha permesso di ridurre i consumi del 50%’
Mendrisiotto
10 ore

Chiasso: ‘Eco Himal’ un negozio temporaneo di artigianato

All’interno verranno proposti articoli fatti a mano nepalesi, indiani e ticinesi. Lo shop sarà aperto da martedì 6 a venerdì 23 dicembre.
laR
 
05.08.2021 - 20:06

Maltempo, ‘le persone non badano ai pericoli’

Al Parco Gole della Breggia si lavoro per ristabilire la normalità. Flückiger: "rispettate la segnaletica e portate pazienza”.

maltempo-le-persone-non-badano-ai-pericoli
Le acque agitate del Breggia (Archivio Ti-Press)

È nuovamente tempo di contare i danni per il Mendrisiotto. Dopo l'ondata di maltempo della scorsa settimana, la pioggia caduta a partire dalla serata di mercoledì ha lasciato ancora una volta il segno. Nelle ultime ore il centro di soccorso cantonale pompieri del Mendrisiotto ha effettuato 25 interventi per allagamenti di scantinati nelle abitazioni e per franamenti. Gli uomini impegnati sul territorio – sollecitazioni sono arrivate da tutto il Distretto – per riportare la situazione alla normalità sono stati 35. In particolare, in Valle di Muggio le vasche di contenimento lungo la strada cantonale si sono riempite e hanno riversato fango e detriti lungo la carreggiata. Sul posto è intervenuto anche il Consorzio manutenzione strade del Mendrisiotto. Sorvegliati speciali sono stati anche i fiumi: il Faloppia è esondato, ma il fiume è subito rientrato negli argini, mentre il Laveggio è arrivato al limite. Anche il fiume Breggia è arrivato nuovamente a dimensioni importanti. Una prima buona notizia è arrivata per il Comune d Breggia, da ormai oltre una settimana senza acqua potabile: Ufficio tecnico e Azienda acqua potabile hanno infatti comunicato che la non potabilità dell'acqua è stata revocata nelle frazioni di Morbio Superiore e Sagno. La misura di non potabilità rimane tutt’ora in vigore nelle altre frazioni (Caneggio, Bruzella, Cabbio, Muggio, Scudellate e Roncapiano).

‘Due record in pochi giorni’

A destare preoccupazione è soprattutto la frequenza con la quale il maltempo si è abbattuto sulla regione. Settimana scorsa il fiume Breggia aveva raggiunto una portata di 151 metri cubi al secondo, dato più alto mai fatto registrare da quando esiste la stazione di misurazione a Ponte Polenta. Ieri sera invece il dato rilevato dagli indicatori era di 130, il terzo più importante della storia. «A farci preoccupare maggiormente è la rapida successione di questi eventi straordinari – spiega Peter Flückiger, presidente del Parco Gole della Breggia –. Secondo gli esperti fenomeni di questo tipo dovrebbero verificarsi una volta ogni 40 anni. Ora ne abbiamo avuti due nel breve volgere di una settimana». Il risultato sono stati diversi alberi sradicati, con rami e tronchi caduti sui sentieri e finiti nel fiume. Una situazione che ha costretto gli addetti ai lavori a chiudere preventivamente la passerella metallica che dall'ex Saceba porta al Parco.

‘Violate le delimitazioni’

Cartelli e avvisi pubblicati anche sui mezzi d'informazione che non sembrano però scoraggiare i più imprudenti. «Alcune persone non prestano attenzione ai cartelli o alle barriere ed entrano lo stesso nelle zone delimitate. È pericoloso, ma noi più che avvisare e redarguire non possiamo fare». Il Parco Gole della Breggia con i suoi boschi e le sue pozze è infatti tra le principali attrazioni estive del Mendrisiotto. «Ci troviamo a pochi passi dall'abitato urbano. È normale che la popolazione abbia voglia di usufruire del Parco. Bisogna però prestare un po' di pazienza. Stiamo facendo il massimo e percepiamo lo stress di dover riaprire in fretta». A testimonianza della pericolosità dell'avventurarsi nelle arre chiuse al pubblico, un episodio capitato proprio allo stesso Flückiger: «Giorni fa ho ripreso un visitatore che si trovava in un punto pericoloso. Oggi abbiamo constatato che nello stesso punto c'è stata una caduta importante di rami. Fortunatamente in Ticino il maltempo non ha causato feriti, ma nei paesi vicini non è stato così. Occorre prudenza».

‘In campo anche la Sum’

C'è anche la Sportiva Unihockey Mendrisiotto (Sum) tra chi si è schierato in prima linea per pulire gli spazi verdi del laghetto del Ghitello. Giocatori e staff della società momò hanno infatti deciso di rinunciare all'allenamento di martedì per “scendere in campo” a fianco di pompieri e addetti ai lavori. L'iniziativa ha permesso di raccogliere, in circa due ore di lavoro, 20 metri cubi di legname. Un gesto molto apprezzato da parte della Fondazione Parco Gole della Breggia e del Consorzio Arginature Basso Mendrisiotto, «mi sono quasi commosso a vedere i ragazzi al lavoro. È la dimostrazione che anche i giovani hanno a cuore il territorio e non si fanno problemi a sporcarsi le mani per rimetterlo in sesto», commenta Flückiger. 

Il Mulino di Bruzella a pieno regime

Chi ha finalmente ritrovato la normalità è il Mulino di Bruzella, da ieri tornato a lavorare a pieno regime. I danni maggiori alla struttura si sono verificati la settimana scorsa, mentre le piogge cadute mercoledì sera non hanno generato particolari problemi. «Sistemare tutto è stato un lavoro lungo. L'area esterna è stata messa in sicurezza e sarà rimessa a nuovo appena possibile. Siamo però felici di essere tornati alla normalità con i primi visitatori che sono già venuti a farci visita. Resta un po' di rammarico per aver dovuto annullare l'evento per il Primo agosto», spiega la mugnaia Irene Petraglio.

Esondato il lago di Como

Ancora disagi nel comasco. Al lungo elenco dei problemi creati negli ultimi dodici giorni dal maltempo si è aggiunto il fatto che questa mattina attorno alle 5 il lago di Como è esondato su lungolago e piazza Cavour. Sommersi entrambi non solo delle acque del Lario ma anche dei detriti che ancora in notevole quantità galleggiano nel primo bacino. All'ultimo rilevamento il livello del Lario era a 134 centimetri sopra lo zero idrometrico, con un quantitativo d'acqua in entrata nel bacino lacustre, pur in presenza del bel tempo, superiore a quello in uscita. Poco meno di mille metri cubi d'acqua al secondo rispetto ai 571 metri cubi in uscita. Non solo acqua dopo l'alluvione di mercoledì dall'Adda e dal Mera, oltre che da torrenti che scendono dalle montagne, ma anche alberi, rami e altri detriti spinti verso lo specchio d'acqua antistante piazza Cavour. La presenza di questi detriti, in parte rimossi, continua a bloccare i natanti della Navigazione Lago di Como. Nel frattempo in Commissione Territorio e Ambiente della Camera si sono svolte le audizione della Protezione Civile e dell’Anas dove è stato fatto il punto della situazione in merito agli eventi meteorologici intensi che hanno interessato la Lombardia. “Sono centinaia le potenziali frane in provincia di Como che si possono attivare – ha spiegato il capo del dipartimento della Protezione civile Fabrizio Curcio –. Queste situazioni intervengono non solo su abitazioni, aziende, attività, commerciali, ma anche su strutture di trasporto, comportando spesso isolamento di aree”. A Como sono in molti con il fiato sospeso considerato che dalle 16 di domani viene chiuso al traffico pesante (bus e pullman turistici provenienti dalla Svizzera) il traffico autostradale da Brogeda al casello autostradale di Grandate.  L'Anas al traffico leggero proveniente dal Ticino ha consigliato di passare da Bizzarrone e dal Gaggiolo. Fra i più preoccupati ci sono gli autotrasportatori: “Si rischia di bloccare la città e di vederla invasa dai camion fino a lunedì – dice Giorgio Colato, presidente della Fai –. Se tutti i camionisti saranno costretti a uscire dalle 13, la viabilità ordinaria si bloccherà. E vorrei ricordare che dalle 16 di venerdì scatta il divieto di circolazione per i mezzi pesanti. Molti di loro rimarranno così bloccati in città e quelli che invece magari riusciranno a rientrare in autostrada saranno costretti a fermarsi allo scoccare delle 16. Insomma chi ha pianificato non ha pensato a tutte le conseguenze”. Autotrasportatori che hanno chiesto di far slittare al 10 agosto la chiusura della corsia sud della A9, considerato che la prossima settimana gran parte delle aziende del settore chiuderà per le ferie e quindi ci saranno pochi mezzi in circolazione. 

Leggi anche:

L'allerta maltempo tiene in scacco il Mendrisiotto

Breggia, l'acqua torna potabile a Morbio Superiore e Sagno

Pioggia senza fine, acque sott’occhio

Gravi danni al Mulino di Bruzella che rimarrà chiuso

Maltempo, il lago di Como è esondato

A9, è solo una tregua: da venerdì riprende il cantiere

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved