a-spasso-nella-grotta-dell-orso-con-gli-uomini-di-neanderthal
Si incontrerà anche l'orso? (Ti-Press/Archivio)
ULTIME NOTIZIE Cantone
Luganese
1 ora

Collina d’Oro, ‘l’acqua vogliamo gestirla noi’: è referendum

Lanciata la raccolta delle firme contro il messaggio municipale sulla cessione alle Aziende industriali di Lugano della gestione globale dell’acquedotto
Mendrisiotto
2 ore

PoLuMe, dalla Sinistra di Stabio una risoluzione contraria

Il Gruppo ha consegnato in cancelleria una dichiarazione da far passare al prossimo Consiglio comunale, per ribadire il proprio no al progetto
Mendrisiotto
2 ore

Campi piccoli e spogliatoi vecchi, ‘mancano le strutture’

Nel Mendrisiotto diverse squadre di calcio costrette a cambiare paese per giocare le partite. ‘Una riflessione da fare a livello regionale’.
Luganese
2 ore

Adria Costruzioni, comunque vada sarà un maxi processo

Almeno 7 gli imputati in attesa del rinvio a giudizio alle Assise criminali di Lugano per il crac milionario dell’impresa edile scoperto nel 2015
Mendrisiotto
2 ore

Aggregazione Basso Mendrisiotto, una serata per parlarne

La sezione momò del Ps organizza un evento che avrà luogo a Balerna il 1° giugno, con ospiti i vicesindaci di Chiasso e Vacallo
Luganese
2 ore

Taverne: liberato un capriolo dalla vasca di contenimento

L’animale è stato soccorso dai guardiacaccia e dalla Società di protezione animali di Bellinzona, dileguandosi nel bosco
Luganese
2 ore

Lugano, estate in arrivo: che sicurezza alla Foce?

Un’interrogazione socialista domanda al Municipio cosa è stato messo in campo per la stagione balneare alle porte
Luganese
2 ore

Lugano, per il Municipio con la Gipi Sa tutto in regola

L’esecutivo sottolinea di non essere a conoscenza di criticità riguardo all’operato e agli immobili in mano alla Gestioni Immobiliari per Istituzionali
14.06.2021 - 12:09

A spasso nella Grotta dell'Orso con gli uomini di Neanderthal

Grazie alla realtà aumentata sarà possibile fare un salto di 40'000 anni nel passato del Monte Generoso

Un balzo di 40'000 anni nel passato del Monte Generoso. È l'esperienza proposta dal progetto di realtà aumentata ‘Interreg Scopri’. Indossando speciali occhiali multimediali i visitatori potranno addentrarsi nella Caverna Generosa (conosciuta anche come Grotta dell’Orso), celebre sito paleontologico visitato ogni anno da centinaia di escursionisti e ancora oggi attivissimo sito di scavi e studi. In questo luogo si avrà la possibilità d'incontrare virtualmente i suoi antichi abitanti: il famoso orso delle caverne e l'uomo di Neanderthal. I giganteschi plantigradi, per lo più erbivori, erano tra gli abitatati più comuni delle grotte durante l’ultima glaciazione. Due volte più grandi e pesanti dei grizzly dei nostri giorni, con una mole di molto superiore anche a quella degli orsi polari, rappresentavano dei colossi difficilmente attaccabili da qualunque predatore. Le piccole tribù neanderthaliane dovevano sicuramente temere questi enormi e pericolosi animali, ma, probabilmente, provarono addirittura a catturarne qualcuno armati solo di coraggio e di bastoni con sistemata all’estremità una punta in selce.

Visori 3D di ultima generazione

Tutto questo sarà possibile osservarlo a partire dall’ultima settimana di giugno 2021 grazie a un’esperienza in Realtà Aumentata senza precedenti e a speciali occhiali multimediali perfettamente trasparenti, capaci di fondere il mondo reale con le ricostruzioni 3D del passato. Una vera e propria macchina del tempo 4.0. Già all’ingresso della grotta, indossando gli occhiali ci si ritroverà a essere trasportati in fondo al mare, nell’ecosistema che milioni d’anni fa occupava questo territorio e che oggi ci ha lasciato straordinari giacimenti di fossili. Il viaggio nella storia continuerà con l’ingresso nella Grotta, dove sarà inoltre necessario indossare un caschetto protettivo. Qui, nel bel mezzo degli scavi, si potranno vedere riprendere vita gli orsi delle caverne che abitarono davvero la grotta e i cui resti sono ancora esposti (una mamma coi propri cuccioli). Li si potrà ammirare da vicino mentre si cibano, giocano, dormono. Infine, uscito dalla grotta, il visitatore farà il suo incontro con una famiglia neanderthaliana intenta a cucinare e mangiare intorno a un fuoco.

Un'app per orientarsi

La grotta è raggiungibile sia dalla vetta del Monte Generoso (versante svizzero) sia dall’Alpe d’Orimento (versante italiano). Per orientare i visitatori attraverso i sentieri naturali e far scoprire loro i magnifici paesaggi montani, è stata sviluppata dagli esperti della Supsi un’innovativa applicazione mobile che tutti i visitatori potranno scaricare sui propri smartphone. Pannelli didattici e informativi con QR code per scaricare l’app saranno disponibili lungo il percorso.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
grotta monte generoso neandertal orso realtà aumentata
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved