Yverdon-sport Fc
2
Sciaffusa
1
fine
(1-0)
FC Stade Ls Ouchy
0
Xamax
0
fine
(0-0)
Aarau
2
Winterthur
0
fine
(2-0)
MEKTIC N./PAVIC M.
2
DJOKOVIC N./KRAJINOVIC F.
0
fine
Zurigo
5
Bienne
2
fine
(2-0 : 0-1 : 3-1)
Friborgo
4
Berna
3
fine
(1-2 : 1-0 : 1-1 : 1-0)
Ginevra
2
Lakers
0
fine
(1-0 : 0-0 : 1-0)
Losanna
2
Davos
3
fine
(1-0 : 1-1 : 0-1 : 0-0 : 0-1)
Olten
3
Langenthal
2
fine
(2-1 : 1-1 : 0-0)
La Chaux de Fonds
2
Turgovia
3
fine
(2-0 : 0-1 : 0-1 : 0-0 : 0-1)
Sierre
0
Visp
4
fine
(0-2 : 0-1 : 0-1)
Ticino Rockets
4
GCK Lions
3
fine
(1-1 : 0-1 : 3-1)
Winterthur
1
Zugo Academy
3
fine
(0-0 : 0-1 : 1-2)
lavori-al-palapenz-pubblicata-la-domanda-di-costruzione
Inaugurato nel 1983 (archivio Ti-Press)
Mendrisiotto
08.06.2021 - 17:310
Aggiornamento : 09.06.2021 - 18:54

Lavori al Palapenz, pubblicata la domanda di costruzione

L'incarto può essere consultato a Balerna fino al 23 giugno. I lavori dovrebbero iniziare in autunno e terminare a fine 2023

a cura de laRegione

Dopo l'approvazione del credito di 5,5 milioni stanziato dal Consiglio comunale di Chiasso e delle partecipazioni di 200mila franchi arrivate dai Comuni di Balerna, Morbio Inferiore, Novazzano e Vacallo, la riqualifica del Palapenz di Chiasso entra nel vivo. Da oggi, e fino al 23 giugno, all'Ufficio tecnico di Balerna è in pubblicazione la domanda di costruzione per la manutenzione straordinaria dell'edificio. L'incarto può essere consultato dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 12 e dalle 14 alle 16. Per il Palapenz, centro prevalentemente sportivo inaugurato nel 1983, inizia quindi una seconda fase di vita. L'intenzione del Comune di Chiasso, istante del progetto e proprietario del fondo, è quella di iniziare i lavori nel corso dell'autunno. Il cantiere terminerà alla fine del 2023. 

Come si legge nel messaggio municipale di Chiasso, il progetto nasce dalla necessità di intervenire sulla struttura portante oggetto di deformazioni a causa della configurazione geologica del sottosuolo, che ha generato un deterioramento dello stabile, e quindi dell'esigenza d'intervenire su impiantistica, elementi dell'infrastruttura e finiture (pavimentazioni e rivestimenti), ormai vetusti e non più funzionali, e non da ultimo dall'esigenza, in considerazione dell'elevata affluenza di persone, di adeguare l'impianto alle normative in vigore in ambito di polizia del fuoco, di prevenzione degli infortuni e di accessibilità allo stabile per le persone disabili. I citati contributi arrivati dai comuni vicini saranno utilizzati per gli elementi prettamente sportivi della struttura: rifacimento della pavimentazione delle due sale, sostituzione della parete divisoria-amovibile, manutenzione straordinaria degli spogliatoi e rinnovo delle attrezzature sportive.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved