Zurigo
Young Boys
14:15
 
Udinese
0
Genoa
0
1. tempo
(0-0)
un-giro-del-mondo-ecologico-tra-novazzano-e-balerna
In totale sono stati percorsi circa 40'000 chilometri
Mendrisiotto
07.06.2021 - 17:090

Un giro del mondo ecologico tra Novazzano e Balerna

Il progetto della Supsi ha coinvolto 350 ragazzi chiamati a documentare il loro tragitto casa-scuola

a cura de laRegione

Compiere un giro del mondo utilizzando esclusivamente mezzi di trasporto sostenibili quali pedibus, biciclette o trotinette. È quello che hanno compiuto i 350 allievi delle scuole elementari e dell'infanzia di Novazzano e Balerna all'interno del progetto ‘S2Hoes’, promosso dalla Supsi e diversi partner per avvicinare in maniera divertente e attiva i più piccoli alla tematica di una mobilità ecologica. Combinando il famoso raccolto di Jules Verne ‘Il giro del mondo in 80 giorni’ con l'utilizzo di una piattaforma didattica interattiva in classe, gli scolari si sono uniti ai personaggi Mr. Phileas Fogg e al maggiordomo Passepartout percorrendo, tra gennaio e maggio, un totale di circa 40'000 chilometri. Il tutto è stato documentato dal ‘diario della mobilità’ che ogni bambino ha tenuto quotidianamente aggiornato, scoprendo così a sua volta attraverso una mappa multimediale nuovi paesi, culture, abitudini e costumi. A coronamento dell'impegno messo in campo da parte di tutti ci sarà la visita in aula il 16 giugno del pinguino Pango, mascotte del pedibus che consegnerà ai ragazzi un diploma di partecipazione e li intratterà con un'animazione sul clima. Fino al 17 giugno è invece possibile per tutti gli interessati visitare una mostra del progetto organizzata dai docenti presso la Sala del Torchio di Balerna. Al suo interno sono riproposte le 14 tappe del viaggio virtuale, con i relativi approfondimenti svolti a lezione, che hanno completato gli allievi. L'impatto e l'efficacia delle soluzioni proposte saranno infine oggetto di analisi da parte dei ricercatori della Supsi che, una volta analizzato quanto raccolto, presenteranno i risultati nell'ambito di una tavola rotonda al Coordinamento nazionale di Ata Pedibus. 

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved