Losanna
1
Young Boys
6
fine
(0-2)
S.Gallo
Basilea
20:30
 
SC Kriens
0
Yverdon-sport Fc
2
fine
(0-1)
Xamax
FC Stade Ls Ouchy
20:30
 
Salernitana
1
Verona
2
2. tempo
(1-2)
Spezia
2
Juventus
2
2. tempo
(1-1)
Cagliari
Empoli
20:45
 
Milan
Venezia
20:45
 
JANVIER M. (FRA)
0
STRICKER D. (SUI)
1
2 set
(4-6 : 1-1)
un-polo-del-trasparente-a-mendrisio-e-le-processioni-vivono
Si ragionerà sul comparto di San Giovanni (Ti-Press)
ULTIME NOTIZIE Cantone
Ticino
14 min

La democrazia del sorteggio

Conferenza pubblica organizzata dall’associazione ‘La gioventù dibatte’
Mendrisiotto
17 min

Un ‘Party di carnevale’ tra divertimento e test

Sabato è in programma una festa organizzata dal Nebiopoli al Palapenz. Accesso solo con certificato covid, sarà anche una prova in vista dell’edizione 2022.
Bellinzonese
18 min

Mostra sui misteri dell’elettricità e le sue professioni

A Bodio per tre settimane un’esposizione didattica di Esi dedicata alle scuole medie. Accento posto sul tirocinio di elettricista per reti di distribuzione
Mendrisiotto
32 min

Prolungata la mostra alla Sala del Torchio a Balerna

Da scoprire le sculture di Simona Bellini e le fotografie di Luca Ferrario. L’esposizione si potrà visitare fino al 3 ottobre
Ticino
36 min

Formare la polizia per verificare gli incidenti sul lavoro

Una mozione interpartitica chiede al Consiglio di Stato la preparazione di agenti in grado di intervenire prontamente e mettere in sicurezza le prove
Grigioni
45 min

Finissage della mostra Calanca Biennale ad Arvigo

L’appuntamento è per domenica 26 settembre dalle 16 al B&B Ai Cav con caldarroste e musica
Ticino
50 min

Antenne 5G, né moratoria su nuove installazioni né accelerata

Il Gran Consiglio conferma lo status quo. Gaffuri (Plr): ‘Abbiamo studiato molta documentazione, la politica dei piccoli passi è la migliore da seguire’
Ticino
1 ora

La filantropia strategica si dà appuntamento a Lugano

È il primo evento del genere per cercare di mettere in contatto chi raccoglie ed eroga fondi a scopo benefico
Grigioni
1 ora

Film, degustazione e dibattito sulla caccia ad Augio

Appuntamento per sabato 9 ottobre dalle 17 al ristorante La cascata. Sarà proiettato il documentario di Mario Theus ‘Wild- Cacciatore & raccoglitore’
Luganese
1 ora

Lugano, fece perdere tanti soldi a un’amica: condannato

Dieci mesi di prigione sospesi per due anni a un 78enne ritenuto colpevole di truffa. In fumo 340’000 euro versati a una società nel frattempo fallita
Bellinzonese
1 ora

Quartiere Officine, è la Città ad aver chiesto i terreni

Insieme al Cantone ha sollecitato le Ffs affinché riconosca un diritto di prelazione per eventuali bisogni scolastici, o di ricerca, d’ordine terziario
Bellinzonese
1 ora

Case di vacanza, puntare sui rustici per soddisfare la domanda

Con un marchio distinto, una piattaforma rinnovata e un contributo finanziario l’Otr-Bat vuole incentivare la messa in affitto di questo tipo di abitazioni
Mendrisiotto
2 ore

Cambia la viabilità nel cuore di Chiasso

In vista del nuovo assetto viario, il 4 ottobre inizierà un importante cantiere legato alle sottostrutture nel comparto di via Livio
Luganese
2 ore

‘Non conoscevo bene i leasing’, condannato venditore di auto

A un cittadino svizzero sono invece stati inflitti 3 anni, di cui 6 mesi da scontare, per aver collaborato in una truffa di oltre 1 milione e mezzo di euro
Ticino
2 ore

Scuola, ‘i livelli creano più problemi che soluzioni’

Bertoli si esprime sulla proposta, posta oggi in consultazione, di sostituire in terza media i corsi A e B con laboratori a classi dimezzate
Ticino
2 ore

Permessi di soggiorno, una prassi più lasca

Il criterio del centro di interessi non è prevalente. Per il Tribunale federale conta la presenza continuativa dello straniero Ue sul territorio
Mendrisiotto
2 ore

Colonne di Tir sull’A2, il tema rimbalza a Berna

A sollevare la questione davanti al Consiglio federale è il deputato Ppd Marco Romano nel solco di due interrogazioni Plr a Chiasso e Mendrisio
Mendrisiotto
03.05.2021 - 18:480

Un Polo del trasparente a Mendrisio. E le Processioni vivono

Stretta una collaborazione fra la Città e studenti e ricercatori della Supsi. Avviato lo studio, i risultati si vedranno fra due anni

La prima a farsi avanti, l'estate scorsa, è stata proprio la Supsi. E la Città di Mendrisio non se l'è fatto ripetere due volte, afferrando al volo l'occasione di una collaborazione importante. Di mezzo, del resto, c'erano le Processioni della Settimana santa, parte integrante dell'identità locale. Da tempo, dentro e fuori le stanze del Comune, si evocava la necessità di creare un Museo del trasparente, oggi accolto negli spazi di Casa Croci. Ebbene, con l'aiuto del Dipartimento ambiente costruzioni e design (Dacd), il Comune (e con esso la comunità) avrà ben di più: un luogo dove mostrare un unicum come i quadri di luce e, al contempo, dove tramandare questo sapere. Tempo un paio di anni e le aspirazioni acquisteranno in concretezza.

La Supsi, presenza fruttuosa

Tra la Città e il campus Supsi c'è ben più che una scelta logistica. Dall'apertura ufficiale del Dacd è trascorsa poco più di una settimana e già l'intesa con Palazzo civico sta dando i primi frutti. E se è vero che l'unione fa la forza, l'intesa fra l'Istituto, il Comune e la Fondazione Processioni storiche (guidata da Gabriele Ponti) è determinata a dare vita a un Polo del trasparente, già ribattezzato 'Archi di luce'. Il progetto, oggi allo studio, intende concretizzare un centro di competenza definito "dinamico e innovativo", ma soprattutto "interamente dedicato alla salvaguardia delle tele dei trasparenti e alla valorizzazione del patrimonio immateriale" delle Processioni, iscritte tra i beni Unesco nel 2019.

Scendono in campo studenti e ricercatori

Il tema è di quelli significativi per Mendrisio e sarà affrontato per fasi. La vera novità è che si avrà a disposizione una squadra interdisciplinare che non solo coinvolge studenti e docenti del Dacd, ma altresì i ricercatori del Laboratorio cultura visiva e dell’Istituto materiali e costruzioni del Dipartimento ambiente costruzioni e design. E se valorizzazione è la parola chiave, tra le questioni sul tavolo ci saranno pure la necessità di poter contare su una sede fisica - da tempo, come detto, evocata per dare una collocazione adeguata ai trasparenti - e l'importanza di mettere in campo la mediazione culturale. D'altro, canto non capita tutti i giorni di poter lavorare con dei professionisti in un'operazione che mette in primo piano il lavoro degli studenti.

«L'idea di un Museo del trasparente già c'era - conferma a 'laRegione' il capo dicastero Museo e cultura Paolo Danielli -. Quindi abbiamo colto volentieri l'invito della Supsi per la sua valenza didattica e per la possibilità di ricevere spunti e idee utili a capire in che direzione andare per il futuro». Lo studio appena avviato restituirà le sue conclusioni fra circa due anni, ma già oggi, annota Danielli, per la Città è stimolante pensare ai risultati che ne scaturiranno.

Tra museo e atelier

Cosa sarà in buon sostanza il Polo del trasparente?  La nota congiunta degli attori in campo recita: "Un luogo di ricerca dedicato alla conservazione e tutela del patrimonio e futuro centro propulsore per lo sviluppo di attività di formazione e di iniziative di mediazione culturale a favore della popolazione locale, ma anche in prospettiva nazionale e internazionale". In effetti, il centro di competenza avrà più anime. «In questo caso - ci spiega il capo dicastero - non si tratta di poter contare solo su uno spazio espositivo. Sarà un luogo dove, da una parte, si avrà il valore museale (dando agio pure alla catalogazione digitale del nostro patrimonio) e dall'altra un atelier di restauro e didattica, così da perpetuare l'arte del trasparente e poterne ammirare di nuovi». Come ha colto l'Unesco si è di fronte, d'altra parte, a una tradizione vivente e che guarda pure alle giovani generazioni.

Il mandato? Studiare il comparto di San Giovanni

Il Municipio di Mendrisio ripone, infatti, non poche speranze nell'operato degli studenti, affiancati da docenti e ricercatori. «Da questi progetti se ne trarrà un bel beneficio: la possibilità di valorizzare e conservare al meglio il patrimonio storico e culturale», commenta soddisfatto Danielli. Anche l'esecutivo, però, ha messo sul tavolo una sfida interessante per gli alunni del Dacd: rivalutare il comparto di San Giovanni, lì dove le Processioni sono nate. «Abbiamo dato l'indicazione di studiare l'intero comparto storico, che include il Museo d'arte (dove sono custoditi i trasparenti antichi), la chiesa di San Giovanni, e Casa Maggi (sede delle Processioni storiche, ndr), al fine di riorganizzare gli spazi a disposizione». Sarà in quel contesto che si potrà dare una sede fisica al Polo del trasparente. La Città, come ci fa capire Danielli, all'idea di costruire un nuovo edificio ha preferito l'opportunità di inserire il centro di competenza in quello che è considerato un «cuore pulsante», recuperando gli spazi esistenti. In questo modo, ribadisce il municipale, «da un lato si farà dell'atelier esistente un punto di restauro anche per imparare, appunto, l'arte del trasparente e dall'altro si creeranno spazi per incontri, forum scientifico-artistici - e qui si guarda anche al di là delle frontiere cantonali e nazionali, ndr - oltre a un punto di riferimento per visitatori e turisti».

Giunti sin qui, la speranza a cui dà voce anche il capo dicastero Museo e cultura è quella di continuare a coltivare questa forma di collaborazioni con la Supsi, la cui presenza a Mendrisio si fa già vedere. Per cominciare, accanto al Polo del trasparente, si sta pensando, come si annuncia, a un "progetto di allestimento per la nuova collocazione di Porta Realini in piazza del Ponte, che considererà il posizionamento della Porta, la sistemazione della tribuna e degli elementi compositivi della piazza". Un passo alla volta si darà così continuità alla tradizione.

 

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved