Detroit Red Wings
0
NAS Predators
2
1. tempo
(0-2)
MON Canadiens
0
TB Lightning
1
1. tempo
(0-1)
TOR Leafs
2
COB Jackets
0
1. tempo
(2-0)
BUF Sabres
ANA Ducks
01:30
 
STL Blues
FLO Panthers
02:00
 
WIN Jets
CAR Hurricanes
02:00
 
CHI Blackhawks
NY Rangers
02:30
 
ricorso-bis-sulla-casa-anziani-a-vacallo-adesso-parliamone
Si cerca il confronto... costruttivo (Ti-Press)
ULTIME NOTIZIE Cantone
Ticino
3 ore

L’audit e i poteri accresciuti di chi lo eseguirà

Caso ex funzionario del Dss, praticamente definita la bozza dell’articolato mandato
Luganese
7 ore

L‘Imam di Lugano è ’completamente riabilitato’

Paolo Bernasconi, legale di Radouan Jelassi, esprime soddisfazione per la sentenza del Tribunale amministrativo federale
Ticino
7 ore

Disagio giovanile, il Sisa (ri)sollecita lo Stato

Alves: occorre contrastare con misure urgenti e concrete il malessere psichico nella popolazione studentesca. Campagna del sindacato nelle scuole
Locarnese
8 ore

Locarno, ‘mi hanno picchiato di brutto, devo andare in ospedale’

Non è un episodio isolato, i pestaggi in Piazza Castello sono filmati e messi sui social da una banda. Accertamenti in corso e misure incisive da adottare
Luganese
8 ore

Lugano, condannato il complice del furto al Mary

Inflitti tre anni di reclusione, di cui sei mesi da espiare, a un 52enne italiano riconosciuto colpevole di truffa, furto e falsità in documenti
Bellinzonese
8 ore

220 milioni in più per le Officine Ffs a Castione

L‘investimento previsto cresce in maniera cospicua. Gli impieghi a tempo pieno passano da 300 a 360. ’Più lavoro grazie alle componenti tecniche’
Ticino
9 ore

Domani i primi fiocchi, ‘automobilisti siate prudenti’

Attese nevicate in pianura, la fase più intensa si verificherà nelle ore centrali della giornata
Bellinzonese
11 ore

Carì, gli impianti si confermano nelle cifre nere

La scorsa stagione invernale ha fatto segnare il record di primi passaggi, un risultato possibile probabilmente grazie all’annullamento dei carnevali
Ticino
12 ore

Mascherine, il Cantone sostiene l’obbligo nei luoghi affollati

Il Consiglio di Stato invita i Comuni a introdurre ‘una misura di prevenzione molto efficace in occasione degli eventi natalizi’
Bellinzonese
12 ore

Disagio nelle case anziani, colloqui con tutti i dipendenti

La Delegazione consortile ha affidato un audit esterno al Laboratorio di psicopatologia del lavoro dell’Organizzazione sociopsichiatrica cantonale
Bellinzonese
13 ore

Assemblea impianti Campo Blenio

Si terrà sabato 11 dicembre alle 18, al termine dei lavori è prevista una cena
Locarnese
13 ore

Il ragazzo pestato è tornato a casa

La madre chiede a chiunque abbia delle prove di farsi avanti
Bellinzonese
13 ore

Dopo un anno di pausa torna Gospel & Spirituals

Per la 31esima edizione sono previsti sei concerti con artisti di varia provenienza
Bellinzonese
13 ore

La Lingera (per ora) ha deciso di non decidere

L’edizione 2022 del carnevale di Roveredo è in sospeso, il comitato riunitosi ieri deciderà entro la metà di gennaio
Ticino
15 ore

Coronavirus, 188 casi in più e 11 pazienti in terapia intensiva

Nelle case per anziani gli ospiti attualmente positivi sono 5
Bellinzonese
20 ore

Ritom, rinnovo della funicolare e 2,38 milioni per il turismo

Altre all’ammodernamento dell’impianto, si intende investire per marketing, segnaletica e veste grafica. Previsto anche un ponte tibetano lungo 413 metri
Mendrisiotto
 
29.04.2021 - 05:300
Aggiornamento : 14:21

Ricorso bis sulla casa anziani a Vacallo. 'Adesso parliamone'

Dal fronte dei referendisti si torna alla carica contro la variante di Pr. Ma il sindaco Marco Rizza rilancia e riapre al dialogo

Tra i primi temi sul tavolo del neoeletto Municipio di Vacallo ci sarà di sicuro il dossier del 'Villaggio intergenerazionale dell'anziano'. Del resto, sul progetto, in sospeso da tempo, si vuole mettere un punto fermo. Era così prima del 18 aprile ed è così a maggior ragione oggi, che l'esecutivo si è visto riconfermato nella sua linea politica. Quindi si va avanti. Anche se dal fronte dei referendisti, come annunciato, una settimana fa è stato spedito un nuovo ricorso, destinatario il Tribunale cantonale amministrativo (Tram). L'obiettivo? Lo stesso di sempre: bloccare la variante di Piano regolatore (Pr) che Vacallo ha in comune con Morbio Inferiore e che, come prima cosa, apre la strada alla costruzione di una casa per anziani. Gli argomenti? Gli stessi che hanno portato a rivolgersi al Consiglio di Stato; a cominciare dal nodo pianificatorio e dall'ubicazione scelta per la struttura, lì al campo sportivo. Un'opera che rappresenta la terza tessera, con Morbio e Coldrerio, del mosaico di centri di servizi (il Parco San Rocco) per la popolazione anziana immaginato dalle autorità locali d'intesa con la Fondazione Casa San Rocco (che se ne assume la gestione).

Rizza: 'Pronti al dialogo con i ricorrenti'

È evidente che il Comune di Vacallo ha più di una ragione per proseguire sulla strada tracciata, peraltro ancora lunga. Quindi il Municipio è pronto ad aprire, di nuovo, la porta al dialogo. «Sì, continueremo a cercare un colloquio - conferma a 'laRegione' il sindaco Marco Rizza -. Sin qui il gruppo dei referendisti è stato l'unico a non accettare di incontrarci: un po' un peccato. Da parte mia, però, rinnovo l'invito. Così potremo discutere dei punti controversi e capire cosa non va dal loro punto di vista e trovare una soluzione comune in nome del bene collettivo. Certo la casa anziani ha la priorità: noi abbiamo un mandato popolare da rispettare». Lo stesso, fa memoria il sindaco, che ha promosso il progetto e bocciato il referendum (anche se per pochi punti percentuali, replicano a distanza i promotori). D'altro canto, ribadisce Rizza, «solo andando avanti avremo la possibilità di soppesare l'operazione in tutti i suoi dettagli». Con la dichiarata volontà di prospettare un intervento a tappe.

Due visioni divergenti

Agli occhi di Rizza, poi, a tante problematiche evocate dai referendisti il Cantone ha già dato una risposta - dalle zone di pericolo alla compensazione agricola, passando per posteggi e posti letto, 60 in totale -, su altre è stato lo stesso Municipio a voler fare chiarezza (una su tutte la questione finanziaria). Spiegazioni rimaste, però, insufficienti e che non hanno soddisfatto chi ha firmato il ricorso al Tram, come si vede scorrendo la ventina di pagine del documento. E le conclusioni sono presto tirate: per iniziare, "è stato dimostrato - si legge - come la casa anziani poteva trovare miglior inserimento altrove"; di seguito ci si ritrova con un Rapporto di pianificazione (la base della variante di Pr) reso "ancor meno credibile" sul fronte di accessi, collegamenti ai mezzi pubblici e costi. E per finire, con il complesso di Coldrerio ormai in dirittura d'arrivo, risulta essere "inutile la costruzione provvisoria di 40 posti letto nella casa anziani di Vacallo".

Ubicazione, 'criteri da rivedere'

Ecco, dunque, che il ricorso mette in discussione la variante (e di conseguenza il progetto) fin dalle sue fondamenta. Il punto? La "conflittualità" con il Piano direttore cantonale, peraltro ancora da consolidare in alcune sue schede: di fatto manca, si richiama, una valutazione dell'impatto sul paesaggio dell'operazione. E poi c'è il concetto di 'villaggio intergenerazionale', che per i contrari non viene soddisfatto appieno, non lì dove è stato previsto. Anzi, ci si spinge persino oltre. Da un lato si esprimono perplessità sulla definizione a Pr della zona, dall'altro, si annota, "non sembra un fatto pretestuoso sostenere che l'ubicazione scelta metta in discussione la sostenibilità ambientale". A tal punto da chiedere al Tram di "riprendere la valutazione dei criteri per la scelta dell'ubicazione del presunto villaggio intergenerazionale, perché si ritiene che un esame più attento evidenzierà tutte le contraddizioni contenute nel Rapporto di pianificazione e ne sancirà lo scollamento con la realtà".

Alcuni temi ritornano

Alcuni argomenti, come detto, ritornano. È il caso del nodo relativo ai pericoli naturali e a quelle zone 'rosse' (per così dire) da cui, come ha ricordato il Comune, l'area è stata tolta, sondaggi alla mano. Vista dall'altra parte, però, la situazione non è consolidata, concludendo che con questa variante di Pr "non si intende risanare le zone soggette a pericolo geologico, ma semmai costruirvi sopra senza che il grado di pericolo sia stato definitivamente stabilito". In ogni caso, a pesare, come emerge dal ricorso, sono anche aspetti che solo, in apparenza, sembrano collaterali come la viabilità in zona Concabella o gli itinerari ciclopedonali, o ancora i posteggi.

Quel campo sportivo

Per i ricorrenti è "l'unica conseguenza certa" della scelta fatta: si perderanno delle infrastrutture sportive "preziose" che non potranno, si sottolinea, essere compensate da percorsi ciclopedonali la cui fattibilità "è stata messa in dubbio dallo stesso Consiglio di Stato". Cantone che, si ricorda, sollecita il Comune a trovare una superficie alternativa per il campo da calcio. Come se ne esce? «Gli spazi sportivi - ci spiega il sindaco Rizza - andranno comunque ripensati. Il campo così come è può essere utilizzato solo per gli allenamenti. Basta dire che già nel 2003 uno studio proponeva di realizzare un palazzetto per lo sport». A Vacallo, insomma, ci si dovrà muovere su due fronti. E se la priorità è chiara, dei modi e dei tempi che scandiranno una soluzione... sportiva se ne dovrà ancora discutere.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved