apre-a-chiasso-ul-mezanin-la-bottega-del-territorio
Le dipendenti del Mezanin (Ti-Press/Benedetto Galli)
+6
31.03.2021 - 14:45
Aggiornamento: 01.04.2021 - 15:49

Apre a Chiasso ‘Ul Mezanin’, la bottega del territorio

Il negozio di prodotti alimentari nato dalla collaborazione tra Fondazione Gabbiano e Centro di competenze agroalimentari Ticino si trova in via Valdani 4A

Taglio del nastro ufficiale, questa mattina a Chiasso, per ‘Ul Mezanin’, la bottega del territorio che ha trovato sede in via Valdani 4A. Il progetto è nato dalla collaborazione tra il Progetto Macondo della Fondazione Il Gabbiano e il Centro di competenze agroalimentari Ticino, con l'obiettivo di valorizzare i prodotti della rete del territorio ‘Ticino a te’ e fare vivere l'esperienza della vendita diretta unita al rispetto del prodotto coltivato in loco: tutti i prodotti sono infatti a chilometro zero. La sostenibilità ambientale, economica e sociale è garantita per ciascuno degli articoli in vendita: dai prodotti ortofrutticoli di stagione, alle marmellate e conserve elaborate direttamente dai partecipanti del Progetto Macondo, passando dalle tisane, sciroppi, miele fino a giungere a vini e distillati della zona. L'avventura del Mezanin è iniziata nel 2014 presso l’Azienda agraria cantonale di Mezzana. «Continuiamo a frequentare Mezzana per i raccolti e per ritirare i prodotti di ‘seconda scelta’ che rielaboriamo nei nostri atelier di cucina – spiega Yvan Gentizon, vicedirettore della Fondazione Il Gabbiano –. Se siamo arrivati a nel centro di Chiasso è grazie al direttore degli Istituti sociali Fabio Maestrini che, oltre ad avere frequentato sin da subito il nostro negozio, ha creduto in questo luogo perché anche gli ospiti delle due strutture possono beneficiare di questo spazio sociale». La sede del Mezanin – aperta dal mercoledì al venerdì dalle 9 alle 17 – si trova infatti tra Casa Giardino e Casa Soave. Tutte le informazioni sul negozio e sui prodotti possono essere consultate sul sito www.ulmezanin.ch

La Fondazione Il Gabbiano si occupa del reinserimento socioprofessionale di giovani tra i 18 e i 30 anni e con questa ulteriore opportunità desidera dare l'opportunità a un certo numero di ragazzi di sperimentare il contatto e la vendita diretta ai clienti. Oltre ai prodotti, anche gli scaffali sono prodotti dalla Fondazione Gabbiano e da artigiani locali, che hanno utilizzato legno di castagno ticinese.

Ul Mezanin è la terza bottega del territorio sviluppata dal Centro di competenze agroalimentari Ticino, e arriva dopo quelle di Morcote (Bottega Ticino a te) e Tenero (presso il CampoFelie Camping Village). Altri progetti, spiega la coordinatrice Sibilla Quadri, sono in fase di studio presso l'Hoterl Delfino di Lugano, la Casa del Vino di Morbio Inferiore, la Bottega di Tremona e nel Gambarogno.

 

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved