Udinese
Genoa
12:30
 
a-novazzano-si-apre-la-strada-agli-alloggi-per-anziani
Per i favorevoli la vicinanza di Casa Girotondo fa la differenza (Ti-Press)
ULTIME NOTIZIE Cantone
Locarnese
1 ora

Locarno, in ricordo di Pierre Codiroli

Al Liceo di Locarno martedì vi sarà un incontro-tributo allo scomparso docente, ricercatore e scrittore scomparso nel 1996
Locarnese
1 ora

Brissago, famiglie patrizie riunite in assemblea

L’ente terrà una seduta martedì prossimo alle 20, nella sala del consiglio comunale
Locarnese
1 ora

Locarno, pranzo Atte e tombola

Appuntamento giovedì prossimo al Centro diurno. Iscrizioni entro martedì
Ticino
17 ore

L’UDC non commenterà con la RSI i risultati delle votazioni

I democentristi: ‘Professionalità e imparzialità non sono garantite’. L’emittente respinge le accuse
Bellinzonese
18 ore

Nuovo Irb: ‘Sogno realizzato’ a favore delle scienze della vita

Oggi si è tenuta la cerimonia d’inaugurazione del nuovo edificio a Bellinzona. Una giornata di festa che permette di guardare ‘al futuro con ottimismo’
Bellinzonese
19 ore

Morena Pedruzzi, la vita dopo l’attentato, diretta streaming

Sabato 27 novembre 2021 - dalle 17 presentazione del libro Risollevarsi
Locarnese
1 gior

Incendio a Cugnasco

In un’abitazione in via al Bosco si sono sviluppate delle fiamme dalla canna fumaria del camino
Locarnese
1 gior

‘L’unico consenso possibile è senza bus lungo viale Cattori’

Nodo intermodale all’impasse alla stazione di Muralto: la condizione-base di Gianluigi Varini, imprenditore, albergatore e rappresentante degli oppositori
Ticino
1 gior

‘Una rendita ponte cantonale per i disoccupati anziani’

È la proposta di Ps e Ppd. ‘Il Ticino si doti di una propria legge affinché la prestazione transitoria sia riconosciuta dai 55 anni di età’
Bellinzonese
1 gior

Pronto intervento Bellinzona, Minotti esce allo scoperto

Il municipale e presidente del Patriziato di Carasso proprietario del terreno, caldeggia un approfondimento sul mappale Sarecc
Luganese
1 gior

Energia, la Capriasca diventa ‘comunità di autoconsumo’

Dopo il progetto pilota di Lugaggia, a inizio dicembre parte una nuova tappa che coinvolge l’arena sportiva di Tesserete
Mendrisiotto
1 gior

Martedì i tecnici al capezzale della pista di ghiaccio

Le strutture sportive chiassesi sono sotto pressione, e si annunciano gli importanti lavori al Palapenz
Mendrisiotto
31.03.2021 - 19:320

A Novazzano si apre la strada agli alloggi per anziani

La maggioranza del Consiglio comunale fa suo il progetto di Casate. Ma i contrari da Destra e Sinistra non desistono e non escludono un referendum

Cosa viene prima? Il nucleo storico o gli alloggi per gli anziani del paese? Messa così, a Novazzano lunedì sera il Consiglio comunale a maggioranza ha dato la precedenza ai secondi, mettendo sul tavolo i 2 milioni e 216mila franchi utili a definire la progettazione del complesso residenziale previsto in zona Casate, nelle vicinanze di Casa Girotondo. La decisione, pur sottoscritta da 22 consiglieri su 28, potrebbe, però, lasciare degli strascichi. All'indomani, infatti, c'è già aria di referendum. Sul fronte dei contrari - i 6 'no' sono arrivati dai banchi di Insieme a Sinistra e Lega, alleate sul tema pure in contrasto con i loro stessi municipali - non si esclude di coinvolgere la popolazione: una riflessione adesso si impone.

Un progetto, due fronti

L'esecutivo, per il momento, si porta a casa il risultato. Che non tutti fossero convinti dal progetto e dalla sua collocazione (soprattutto) lo si era già capito dai rapporti consegnati dalle Commissioni gestione e opere pubbliche. Due fronti che si sono delineati in modo netto anche nel corso della seduta consiliare. Gli argomenti, a entrambi, non mancavano di certo. E tali sono rimasti. Per i fautori degli alloggi - in sostanza, Ppd-Gg-Verdi liberali e Plr - non solo si va a rispondere a una esigenza certificata da due sondaggi in quattro anni - oltre una trentina le famiglie interessate -, ma si coglie l'opportunità di consolidare servizi e intesa con la casa par anziani e il centro Atte. Come dire che si è visto giusto.

Per chi si è messo di traverso - non tanto al principio, quanto alla soluzione - le perplessità suscitate sono, invece, diverse: da un lato, in effetti, appare ottimistica la previsione di affittare tutti gli appartamenti, dall'altro quei 101 posteggi sembrano eccessivi. I veri nodi, però, sono altri: c'è il sacrificio di quei 9mila metri quadri di verde a Casate (che pesa in particolare a Sinistra) - terreno acquistato nel 1988 dal Comune per 1,6 milioni - e c'è il rischio di trascurare il 'cuore' del paese. Tanto più, si è evocato, che ci sono 250 compaesani - i firmatari di una petizione - che sollecitano l'esecutivo a prendersi cura del nucleo; negli occhi il degrado che pervade ormai la corte Belvedere, giusto a due passi dalla Casa comunale. Morale: meglio sospendere il progetto in esame e ragionare sulle alternative. Che i contrari hanno individuato proprio in quella porzione del centro di Novazzano: gli alloggi (e non solo) starebbero bene lì, si è fatto capire. E poi, si è rilanciato, che urgenza c'è?

'Casate? La soluzione migliore'

A sgombrare il campo ci ha pensato, quindi, il sindaco Sergio Bernasconi. «Casate - ha ribadito - rappresenta la soluzione migliore». Del resto, ha chiarito ancora, la salvaguardia del nucleo è sul tavolo dell'esecutivo. Anche il partito del sindaco, il Ppd, è convinto della necessità di ridare «vita e decoro» a quella parte del paese. Non a caso, ha informato Bernasconi, «abbiamo chiesto al nostro pianificatore di valutare se le norme in vigore sono attuali; e siamo in attesa di una risposta». Il punto? La tutela sì, l'inserimento degli alloggi per anziani autosufficienti in quel luogo no.

Si stima un investimento di 17 milioni

Condurre in porto questa operazione per il Comune significherà, va detto, un investimento importante, che ad oggi si stima in circa 17 milioni di franchi (questo è l'indirizzo). Troppi, stando alle voci critiche, a fronte di un intervento che definiscono non sociale e che vedono Sinistra e Destra sulla stessa barca. Una ragione in più, rilanciano, per fermarsi a riflettere e coinvolgere Fondazioni o Cooperative abitative che potrebbero essere interessate a un ripensamento dei contenuti del nucleo. Per la maggioranza della Gestione, per contro, i conti tornano, anche se per assicurarne la sostenibilità, si annota, si dovranno prospettare affitti più elevati del 10-15 per cento per i tre stabili che si prevede di realizzare subito. In ogni caso, si fa osservare, le pigioni saranno "sempre al di sotto di quanto offerto dal mercato". In questo modo, rilanciano i favorevoli, si concretizzerà ciò che si è pianificato negli ultimi 40 anni.

Sugli alloggi per anziani, insomma, nell'aula consiliare il compromesso proprio non si è trovato. Votato e archiviato? Per saperlo adesso non resta che attendere la prossima mossa dei contrari.

 

 

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved